etosha.it, tutto sulla Namibia

Guestbook - Dicono di noi ... e del paese

Botswana, Ottobre 2014
marialuisa.colombo@bayer.com

.....Il ristorante di Khama Rhino è stato riaperto attrezzando un tendone e stanno facendo ancora lavori di ampliamento.  Non abbiamo potuto effettuare le escursioni prenotate, ma la mattina siamo stati svegliati da una miriade di uccelli che stavano davanti alla nostra tenda. Ce ne erano almeno una decina di specie… i tessitori erano indaffaratissimi nei loro meravigliosi nidi! E c´erano anche numerosi scoiattoli..
Poi siamo rimasti solo una notte e Nata Lodge, ma la notte prenotata e non usufruita ci è stata rimborsata sotto forma di bonus nella locale boutique, dove abbiamo acquistato anche una meravigliosa carta stradale con  le indicazioni preziose  per il navigatore satellitare.
Da lí  ci stiamo recati a Gweta, dove avevamo prenotato una notte al Gweta lodge. ( semplice, ma accogliente).  Nel pomeriggio escursione al Baines Baobab con la prima vera esperienza di piste di sabbia. Il giorno seguente finalmente Kubu Island !  Siamo stati molto fortunati, poiché la stagione era quella ideale, da momento che  non erano ancora iniziate le piogge ei salari erano completamente asciutti, per cui non c´era assolutamente problema, qualsiasi alternativa avessimo preso.  Abbiamo percorso la pista che parte a circa 30 km a ovest di Nata e siamo rientrati utilizzando la pista sud verso Orapa. Entrambe le piste sono le più ´sicure´ anche quando non è così asciutto. L´unico inconveniente dell´alternativa scelta da noi è consistito nella polvere finissima che si è infilata ovunque e che non ci ha abbandonato per il resto del viaggio..  il navigatore satellitare che avevamo  poi era perfetto e aveva memorizzato tutte le piste e di conseguenza non correvamo nessun rischio di perderci.
Il posto è veramente suggestivo e ha un fascino particolare: valeva veramente la pena. Vi sono in totale 67 baobab, tra cui alcuni veramente enormi  Però  una giornata è sufficiente ad esplorarlo a fondo, perché il luogo non è enorme: nel giro di poco più di un´ora si può fare il giro completo anche a piedi e noi eravamo arrivati nelle prime ore del pomeriggio e avevamo molte ore di luce a disposizione.   E considerando che durante il giorno faceva anche veramente caldo abbiamo preferito anticipare la notte a Maun Lodge, per avere più tempo i giorni seguenti per la gita a Tsodilo Hills Maun lodge è il classico posto di passaggio, grande e anonimo, con pochissimo chalet familiari e quasi esclusivamente composto da normali camere d´albergo, ma un buon punto di appoggio. Il giorno seguente siamo partiti per Tsodilo Hills, dove abbiamo pernottato da soli ( a parte una cinquantina di asini e una miriade di capre ) nel camping che con sorpresa abbiamo trovato con servizi puliti ed efficienti. Il posto è estremamente interessante e ricco di fascino..
Poi una notte a Nguma Lagoon, dove c´è un ottimo campeggio e dove abbiamo potuto fare la nostra prima escursione in Mokoro tra i papiri…
Deception Valley semplicemente splendido… gestita molto bene da una famiglia di sudafricani molto intraprendenti, con tutti i confort possibili in un ambiente fantastico.
Oddball´s Camp molto suggestivo, anche se sarebbe stato meglio scegliere una stagione più ´umida´ per questa parte del viaggio, così avremmo avuto possibilità di muoverci maggiormente con il mokoro. L´esperienza del walking safarí  comunque per me è stata veramente  emozionante.
Riguardo al Mowana Lodge, non ci spettavamo una cosa così enorme… abituati agli altri due siamo rimasti all´inizio delusi… avevamo l´impressione di essere nell´industria del safari;  in effetti le guide non sono particolarmente motivate, dovendo trasportare una massa di turisti chiassosi e spesso maleducati… ma le gite in barca sono state ugualmente molto emozionanti.
Anche a Victoria Falls tutto bene: il lodge molto bello e l´organizzazione perfetta.
Devo dire che mi ha impressionato molto l´efficienza dei collegamenti aerei e dei trasferimenti da un luogo all´altro: tutto perfettamente sincronizzato.
Per quanto riguarda il veicolo non abbiamo avuto nessun problema e devo dire che era attrezzato veramente benissimo; si vede che sono dei professionisti molto seri......

Messico Luglio 2014
Dino.CORGNATI@ferrero.com

Innanzitutto grazie ancora per la sua assistenza e per i preziosi ed azzeccati consigli di viaggio.
E’ andato tutto molto bene, abbiamo apprezzato i luoghi caratteristici e suggestivi, le persone sempre gentili ed accoglienti, le numerose ed importanti vestigia storiche, i paesaggi variegati e ricchi di spettacoli naturali, il relax del bellissimo mare.
Non abbiamo avuto inconvenienti (se non una piccola scossa di terremoto e un violento nubifragio, entrambi credo normali per quei posti, vista la generale indifferenza) e l’accoglienza alberghiera è sempre stata ottima e di livello, con particolare spicco dell’Hip Hotel di Tulum (con la piacevole sorpresa di un’accoglienza particolarmente calorosa e piena di attenzioni da parte della cameriera italiana Tania) e del Casa Vieja di San Cristobal de Las Casas, ricco di fascino e di atmosfera coloniale.
Segnalo alcune delle esperienze che ci hanno colpito particolarmente, fra le tante:
a Città del Messico i murales di Diego Rivera e il Museo Antropologico
a Puebla il Mercado Gastronomico
a Oaxaca il centro, i mercatini
nei dintorni di Oaxaca l’impressionante arbol del Tule e le piscine naturali di Hierve el Agua
verso San Cristobal, il canion del Sumidero
nei dintorni di San Cristobal i paesini di Chamula e Zinacantan con gli usi e cerimonie locali
le rovine e l’imponente piramide di Tonina, affascinante e poco affollata, con la piacevole e competente guida locale, membro del team di lavoro archeologico, Manuel Navarro – cell. +52 9191085331
verso Palenque, le cascate di Agua Azul e di Misol Ha
la tranquilla Campeche e le sue spiagge e il caldo mare
e infine relax relax relax all’Hip Hotel di Tulum, coccolati dalla nostra connazionale Tania !

come dite voi, le vacanze finiscono, i ricordi restano

India maggio 2014
zanardi.raffaella@hsr.it

eccomi tornata in quel di Milano...devo quasi dire purtroppo!
La vacanza in India è stata stupenda!!! Tutto come da programma, anzi, abbiamo visitato anche luoghi che non erano stati inseriti, ma che erano sul tragitto e che ci sono stati consigliati dalla guida: Vikram, detti Viki. Una persona eccezionale sia come preparazione sulla storia e sull'arte dell'India che dal punto di vista umano.
Non so dirti cosa ci sia piaciuto di più...l'atmosfera, le persone, i colori, gli odori, ...tutto.
Ai ragazzi sicuramente i giri in risciò che ci hanno permesso di attraversare la vecchia Dehli e Varanasi, la salita in elefante a Fort Amber a Jaipur "la città rosa," le cerimonie hindu sul Gange e il giro in barca per vedere tutti i ghat, sia quelli dove si effettuano le cerimonie sia quelli usati per i riti funebri con le pire, il Taj Mahal bianco splendente di giorno e rosa tenue al tramonto... Mia figlia si è calata nella cultura indiana: si è vestita con sari, messa bindi in mezzo alla fronte e fatto tatuaggio di hennè su mani e braccia.
Un viaggio che resta nei ricordi e nel cuore!
Grazie ancora
Raffaella e famiglia

Sud Africa dicembre 2013
Buongiorno,
volevo dirle che il viaggio è andato benissimo, già il safari da solo valeva il viaggio!
Abbiamo vissuto emozioni bellissime, ci siamo trovati al buio circondati da 10 leoni e, il giorno successivo, “imbottigliati£ tra due branchi di elefanti.
Non è che io e mio marito fossimo proprio tranquili in quei momenti ma sicuramente queste emozioni non le dimenticheremo !
Per il resto tutto ben organizzato con alberghi accoglienti, il lodge e l’hotel di cape town decisamente “top”.
Molto brave anche le guide (Guido e Steven).
Aveva ragione lei, mio figlio era entusiasta.
Peccato solo non ci sia il volo diretto da Milano, andare in Germania e poi tornare al sud è un po’ un’assurdità ma a quanto pare l’Italia non conta piu nulla dal punto di vista aeroportuale.
Unico inconveniente è che a francoforte le valigie non ce l’hanno fatta a salire sul nostr volo per milano e………..sono arrivate a casa due gg dopo, una valigia è arrivata anche crepata.
Abbiamo avviato la pratica per avere la sostituzione ma vediamo che succede.
La ringrazio ancora per la sua gentilissima ed efficientissima assistenza.
Penso che ci risentiremo per qualche altro viaggio africano !
Stefania Montagner

g_signorelli@libero.it
Sud Africa agosto 2013
Siamo tornati (purtroppo) il viaggio è stato bellissimo tutto è andato bene senza nessun imprevisto , anche le strade...l' aspetto più temuto prima di di partire erano tutte in buone condizioni e si percorrevano senza difficoltà. L'unica cosa è che "non finiscono mai", e alcuni trasferimenti sono stati un po' lunghi.
La Namibia è comunque vasta e le cose da vedere sono molte e diverse tra loro, ci hanno veramente affascinato i suoi parchi, soprattutto il deserto del Namib, la baia le dune di Walvis bay e ovviamente l'Etosha che lasciato alla fine del viaggio è l'ideale altrimenti gli animali visti prima sarebbero risultati insignificanti rispetto a quanto si possa vedere li'. Un discorso a parte merita la cittadina di Opuwo al di là di un primo timore iniziale il contatto con le popolazioni del luogo ed in generale con la gente oltre alla visita al villaggio Himba è l' aspetto che ci ha lasciato alcuni dei ricordi più belli e significativi. I namibiani sono cordiali e accoglienti e ci ha colpito molto la dignità di queste persone nonostante le condizioni di estrema povertà.
Per quanto riguarda l'organizzazione ci siamo trovati benissimo in tutti gli hotel e il cibo in generale è ottimo. Anche il volo tutto ok ! L'unico consiglio il trasferimento da Swakopund a Khorixas con la deviazione a Cape Cross è stato lungo e non siamo arrivati in tempo a Twyfelfontein che chiude alle 16 per cui sarebbe stato meglio dormire in zona ..in ogni caso poco male ci siamo goduti la colonia di otarie dove non so se per condizioni meteo favoreli la 'cosidetta puzza' non era nulla di che rispetto a quanto si dice.
Giovanni

Stefano.Rinaldi@bsccb.com
Sud Africa agosto 2013
Ciao Laura,siamo tornati!
La vacanza è stata bellissima, organizzata bene, e tutti i posti che ci hai scelto ci sono piaciuti molto.
Grazie ancora per averci guidato (e per avermi sopportato) nella costruzione di questo fantastico viaggio.
Alla prossima!
Stefano & Simona

sabino.turturro@tiscali.it
Sud Africa settembre 2012
Siamo una famiglia con 2 figli di 11 e 13 anni e siamo tornati da un viaggio indimenticabile in Sud Africa e ringraziamo Gabriella e Xenia Viaggi per il prezioso aiuto nell'organizzazione di questa avventura.
Ottima posizione strategica degli alberghi in ogni citta' visitata, dalla stupenda Cape Town, S.Lucia, Lo Swaziland che merita una visita che duri piu' di un solo giorno e naturalmente il Kruger.
Travolgente escursione nelle township e comunita' rasta, avvistamento delle balene, big five, stupenda serata musicale con musica dal vivo presso ristorante/locale MAMA AFRICA di Cape Town, (che consigliamo).
Ci piacerebbe tornare. 2 settimane sono state una vera corsa e c'e' veramente tanto da vedere.
Speriamo di risentirsi presto per un nuovo viaggio. La ringrazio di tutto
Alla prossima avventura
Sabino

sonia.andronaco@gmail.com
Sud Africa settembre 2012
Il viaggio è andato alla grande!!!
Abbiamo visto posti eccezionali: la Table Mountain, il Capo di Buona Speranza, l'oceano, le spiagge infinite ... ... è stato sempre un crescendo fino alle cascate che sono state il top. ECCEZIONALI!!!
É stato molto interessante il passaggio dallo Swaziland, il netto contrasto con il SA, lì si respira già l'Africa 'vera', quella meno civilizzata.
Al Kruger siamo riuscite a vedere molti animali nonostante il tempo (c'è stata pioggia nei primi 2 gg
Per quanto riguarda gli alloggi, da segnalare: la vista SPETTACOLARE dalla camera dell'hotel di Mossel Bay (era qualcosa di surreale, di magico), la Guesthouse di S.Lucia molto accogliente e il lodge alle Falls, bello il lodge ma soprattutto bello il tramonto a cui é possibile assistere;-)
L'unica parte dell'itinerario che avrei saltato é il tratto della Garden Route, da Hermanus a Port Elizabeth, l'ho trovato un pò monotono.
Grazie per averci aiutate a vivere questo viaggio!
Spero di risentirti presto per organizzare il mio prossimo viaggio in Africa (Namibia? chissà...)
A presto
Sonia

andrea.mascarino@arkenu.it
Sud Africa agosto 2012
Siamo rientrati venerdì dalla nostra mini-vacanza nel Kruger Park: è stata davvero una magnifica scoperta.
Abbiamo apprezzato molto la combinazione fra l'esperienza nel parco, dove abbiamo potuto organizzarci in totale autonomia, e quella nella riserva, che ci ha fatto sentire "coccolati".
Complice una notevole dose di fortuna, non ci è sfuggito neppure uno dei Big Five!
C'è un solo problema: una volta provato questo tipo di viaggio, si vorrebbe rifarlo ancora, ancora e ancora…
Nel caso, vi ricontatteremo sicuramente.
Grazie per l'ottima organizzazione e per l'attenzione che ci avete dedicato.
Alla prossima!
Emanuela

www.avs-rc.it
Sud Africa agosto 2012
Le mando 3 foto per sintetizzare la nostra trasferta sudafricana
1 - siamo andati con uno scopo principale, e cioe' partecipare al Campionato mondiale di aeromodellismo (categoria alianti)
e non siamo tornati a mani vuote ; siamo infatti tornati con il titolo di "Campione del mondo Junior" conquistato da uno dei nostri 3 ragazzi
2 - siamo stati protagonisti di un evento direi senzazionale se non storico :
martedi 7 agosto e' nevicato ; nella zona in cui eravamo noi (50 km ad est di Johannesburg) non succedeva da 15 anni ed era la prima volta in 100 anni in cui nevicava in tutte le 9 province del Sudafrica
ci sono stati 3-4 giorni con temperature molto rigide anche di giorno, non piu' di 9-10 gradi , il giorno che e' nevicato c'era un vento fortissimo ; temperatura 6 gradi, ma a causa del vento la temperatura percepita era di -4
3 - foto di un tramonto sudafricano ; non con l'albero secco come si fa di solito ma con uno dei nostri modelli in volo (sono modelli con una apertura alare di quasi 4 metri)

I 4 giorni passati al Kruger sono stati perfetti
i lodges semplici ma accoglienti ; i costi dei ristoranti all'interno del parco molto ragionevoli
i percorsi e le piste ben tenuti ed una gestione del parco di alto livello direi che abbiamo visto tutti gli animali che si potevano vedere i leoni in due occasioni durante l'uscita serale al Satara (dalle 16.30 alle 20) ; ed il giorno dopo abbiamo assistito da lontano (circa 3-400 metri) all’attacco di un gruppo di 7 leoni ad un branco di bufali con tanto di banchetto finale (da parte dei leoni ovviamente) con gli impressionanti ruggiti che si sentivano fino a dove eravamo noi ; la lotta dei leoni fra loro per contendersi il pezzo migliore del bufalo che avevano catturato
non e' andata benissimo l'uscita all'alba (dalle 5 alle 8) fatta al Pretoriuskop ; nel senso che non siamo riusciti a vedere il leopardo come speravamo ; queste uscite vanno ovviamente a fortuna
fortunatamente ne avevamo visto uno il primo giorno subito dopo l'entrata nel parco dal gate di Palaborwa
grazie ancora di tutto e chissa' che non si ripeta l'esperienza in altre occasioni

fra l'altro il prossimo anno ci sara' in Sudafrica il campionato mondiale di un'altra categoria dell'aeromodellismo (acrobazia)
non manchero' di segnalare all'amico Caposquadra la vostra agenzia se intendono fermarsi per un tour
saluti
giuseppe generali

daniela.infante@libero.it
Sud africa agosto 2012
Il viaggio è stato bellissimo, posti stupendi, paese stupendo, e abbiamo trovato dappertutto persone meravigliose. La riserva Makalali è stata davvero la chiusura perfetta, un posto incredibile, ne valeva assolutamente la pena. Anche st. lucia è stata una sosta apprezzatissima. Se devo dirti quello che ci è piaciuto meno, è stato il campo Olifants del Kruger, non particolarmente accogliente e poi forse abbiamo avuto poca fortuna con gli animali in tutta quella zona, invece avevi ragione su Lower Sabie, il migliore da tutti i punti di vista.
Il Forester arms dello Swaziland è stata una bellissima sorpresa, accogliente e molto bello, l'unica difficoltà è raggiungerlo, abbiamo scoperto arrivati a Mbabane che ci aspettavano altri 27 km da percorrere in collina, ed era quasi al tramonto... dal loro sito non si capisce quanta strada c'è da fare e avrei trovato comodo saperlo, se può essere utile il suggerimento per le prossime note, secondo me ha senso specificarlo.
Comunque siamo stati benissimo dappertutto, nessun problema, itinerario perfetto e scelte ottime, di sicuro scriverò anche qualche recensione su tripadvisor, in alcuni posti ce l'hanno chiesto e lo faccio volentieri.
Se ti servono altri feedback fammi pure sapere.
Spero ci saranno altre occasioni di risentirci e organizzare un prossimo viaggio, se avete una newsletter di comunicazioni ti chiedo di inviarmela per tenermi aggiornata sulle vostre iniziative, a questo indirizzo daniela.infante@libero.it
Grazie di tutto, a presto,
Daniela e Pietro

simona.seghetti@tin.it
Sud Africa agosto 2012
Il viaggio è andato benissimo e il Sudafrica è un paese meraviglioso, noi avevamo già visitato la Namibia sette anni fa e devo dire che tra i due paesi non saprei dire quale è più bello. La zona di Cape Town è ¨ fantastica e avremmo fatto volentieri anche un paio di giorni in più , per non parlare di quella meraviglia del parco di Santa Lucia, dove abbiamo visto, in proporzione, forse più animali che al Kruger.
I voli con la Turkish sono stati perfetti, mentre abbiamo avuto un piccolo disguido orario con il volo interno perchè sul biglietto c'era un orario che non coincideva con quello del riepilogo generale delle prenotazioni, ma con una telefonata abbiamo risolto tutto.
Gli alberghi erano tutti molto carini e gestiti da persone gentilissime, in particolare il Lidiko Lodge e il Forrester nello Swaziland, dove abbiamo fatto una piacevolissima sosta. Siamo riusciti a distruggere due copertoni di una BMW all'uscita del Kruger, ma il servizio del gommista e dell'Avis sono stati perfetti.
Speriamo vivamente di poterci ritornare o, comunque, di avere l'occasione di organizzare un altro viaggio con la vostra agenzia.
Grazie di tutto
Simona

clamanu@fastwebnet.it
Sudafrica agosto 2012
Il viaggio tutto bene, alberghi, aerei nessun problema.
Tutto molto bello, i parchi e i safari stupendi mi hanno entusiasmato un sacco.
Sto già pensando alla Namibia per l'anno prossimo.
La ringrazio di tutta l'assistenza e dei suggerimenti e spero di poter fare altri viaggi con la vostra agenzia
Manuela

mariacristinabonfi@libero.it
Sudafrica agosto 2012
Le volevo dire che il nostro viaggio è andato benissimo.
A Cape Town ci siamo trovati benissimo all'Hotel Parliament. Antonio è stato disponibilissimo e molto gentile.
Il nostro tour fai da te in città e dintorni è andato benissimo.
Abbiamo visitato tutta la zona della penisola del capo, siamo saliti alla table mountain, siamo stati nella zona dei vigneti e anche ad Hermanus, inoltre abbiamo visitato anche il "centro" di Cape Town, con il castello, il quartiere Bo-kaap e la zona "più" storica, oltre ovviamente al Waterfront. Il tempo è stato bellissimo, 3 giornate di sole e piuttosto caldo.
Anche al Kruger siamo stati benissimo nei due lodge, abbiamo fatto safari sia per conto nostro con la nostra macchina, che safari organizzati con le jeep e pure a piedi con i rangers. Tutto bellissimo. Anche il tempo che è stato sempre bello e caldo.
Il Blyde River Canyon ci è piacuto moltissimo: l'abbiamo percorso tutto in macchina sostando in tutti i punti panoramici e addirittura abbiamo pranzato in un singolarissimo ristorante a ridosso delle rive del canyon....incredibilmente bello sia per il contesto in cui si trova che per l'ottimo cibo, Da non perdere .........
Siamo stati anche a Pilgrim e la strada che conduce a Johannesburg è spettacolare.
La parte Mauritius, anche se non prenotata tramite Voi, è pure stata meravigliosa. Abbiamo visitato l'isola anche all'interno con cascate, vulcani, le terre dai 7 colori e bellissime spiagge. Anche lì tempo bellissimo e caldo, solo 2 mattine e' stato nuvoloso con qualche goccia di pioggia, ma abbiamo approfittato per fare altri giri a Port Luis e dintorni. Noi eravamo alloggiati vicino a Gran baie.
La ringrazio per tutto.
Saluti,
Cristina

omeovet@bonfi.it
Madagascar - agosto 2012
Siamo rientrati, tutto è stato perfetto e perfettamente organizzato. Come Lei certamente già saprà, il Vs referente lavora in modo altamente professionale, con attenzione millimetrica ad ogni minimo particolare, e precisione assoluta su orari e programmi. Se dovessi sollevare un appunto, potrei dire che è un approccio fin troppo protettivo… praticamente non ci hanno lasciati "incustoditi" nemmeno per un momento!
Devo assolutamente farLe una segnalazione particolare per l'Hotel sul lago Ampitabe, il Fantasia Village. Il nome un po' infelice (a me fa pensare a giochi-aperitivo e acqua gym), nasconde una perla preziosa: quattro bungalow essenziali e pulitissimi immersi in una natura di bellezza assoluta, simpatia, disponibilità totale e discrezione da parte dei proprietari Stefano e Francine. Stefano ci ha accompagnati personalmente a fare un giro in piroga in un lago proprio dietro l'albergo, un'ora di sogno veramente indimenticabile, da raccomandare a veri amanti della natura. Le invierò qualche immagine.
Le voglio raccomandare anche un altro albergo davvero straordinario gestito da un italiano molto particolare, L'altra faccia della luna a sud di Anakao, proprietario Diego Bordin: un indirizzo di charme, lusso sotto tono, 4 bungalow di cui due in realtà sono ville vere e proprie; si discute del menù insieme a Diego, in base al pescato del giorno e alle esigenze degli ospiti; al tramonto si fa la doccia con un secchio di acqua bollente trattata con erbe aromatiche, e per il resto… il motto di Diego è: il vero lusso sono tempo e spazio, e da lui se ne dispone in abbondanza. Davvero un altro pianeta rispetto all' Anakao piuttosto mercificata che abbiamo visto dalla barca.www.laltraluna.it mi raccomando ci dia uno sguardo!!!
Le scriverò un report più esteso, per ora posso solo dire che il Madagascar ci ha sorpresi e coccolati con la sua calda accoglienza e con l'ottima funzionalità dei suoi parchi e dei suoi servizi turistici. Da parte nostra promozione con lode.
Io sono già in agitazione per la prossima destinazione: ci sentiamo presto, GRAZIE di tutto!!!
Barbara Rigamonti

d.valle@fastwebnet.it
Sud Africa - agosto 20120
E' andato tutto molto bene, gli hotel erano perfetti e i voli altrettanto. Così come l'incastro dei tempi.
L'unico suggerimento che mi sento di dare per migliroare l'itinerario è di inserire la visita ad Hermanus nel giorno di trasferimento da Cape Town a Mossel Bay, risparmiando così un giorno da dedicare alla visita di Cape Town. Poi, ma invece questa è¨ una questione di meri gusti personali, avrei sacrificato qualcosa per stare un giorno di più a S. Lucia (splendidi il paese, la guesthouse e il parco!)
Big five beccati tutti più volte e tutti almeno una volta da praticamente in braccio. Leoni e leopardi solo al Kruger però.
Bonus un branco di iene sulla strada all'Umfolozi (e mica se ne andavano) e i coccodrilli che si mangiavano una giraffa all'ultimo ponte che c'è prima dell'Olifants (sia la sera che la mattina alla ripartenza).
Ecco, altro consiglio: l'ultimo giorno, il Blyde River, scrivete chiaro e tondo che chi non ci va non sa cosa si perde! Bellissimo!
Grazie mille,
Daniele e Alessandra

giusyevan@gmail.com
Botswana agosto 2012
giusto qualche parola di feedback sul viaggio in Botswana da poco concluso.... E' stato fantastico! Organizzazione di drifters pressochè perfetta, guida eccezionale, luoghi che ti toccano il cuore. Il camp nell'Okavango e i walking safari sono stati superbi, abbiamo perfino visto i leoni (a debita distanza); a detta dei polers siamo stati il primo gruppo in assoluto a scorgerli sull'isola. Nel chobe non ci è mancato nulla: leoni, leopardo, bufali, licaoni, iene, oltre che ovviamente elefanti, giraffe, antilope di ogni tipo, zebre, ippopotami e gli innumerevoli uccelli.... Niente rinoceronti, ma nel Chobe non ce ne sono, quindi nulla di male.
Stiamo consigliando il viaggio e dando i suoi riferimenti a chiunque conosciamo di adattabile e flessibile; certo, se si cercano le comodità le scelte devono ricadere altrove, ma se si vuole un'esperienza davvero a contatto con la natura, con le mellivore che rubano le uova per la colazione, i richiami dei leoni e degli ippopotami a due passi dalla tenda e le fantastiche bush shower e bush toilette, questo è il tipo di viaggio giusto.
Grazie di tutto
Giusy e Fabrizio

gluca1m@libero.it
Namibia Sud Africa agosto 2012
volevo ringraziarVi tantissimo. Siamo stati benissimo, tutto è proceduto senza nessun problema, hotel voli macchina, perfetto. Ho portato a casa anche 3 kg di peso!!!!
I panorami sono mozzafiato, rivedere le foto è un brivido continuo!
Grazie da parte mia e di tutto il gruppo,
Federica
Ps; la QUARTA gomma bucata ci è esplosa in marcia!!!! Forse quest’aspetto è stato l’unico neo di tutto il viaggio; la qualità delle gomme era davvero scadente, erano nuove ma non appena si sono consumate un po’ è stato tutto un continuo forare.
Ma ci è andata di lusso; a parte l’ultima le abbiamo sempre ritrovate a terra la mattina dopo, in hotel.

marco.savarino@alice.it
Namibia luglio 2012
Volevo ringraziare tutti Voi per l’organizzazione del nostro viaggio in Namibia, è stato fantastico sotto tutti i punti di vista.
A parte un piccolo contrattempo con l’auto a noleggio (mancava la chiave per smontare le ruote, avrei dovuto controllare..) ha funzionato tutto.
Il vostro referente locale ha dato alcuni consigli niente male, insomma tutto bene.
I contrasti di colore tra le sabbie del deserto e il cielo namibiano resteranno a lungo nei nostri ricordi.
Abbiamo visto moltissimi animali sia all’Etosha che al Waterberg ma purtroppo niente felini, leoni o leopardi, neanche durante il safari notturno all’Etosha, evidentemente si mimetizzavano troppo bene! Dovremo tornare al più presto in Africa per cercarli.
Un piccolo consiglio per una cena a Swakopmund: al vecchio faro ha aperto da poco un ristorante di ottimo livello gestito da Sivio, un italiano trapiantato in Namibia. Normalmente all’estero preferiamo la cucina locale ma a metà vacanza non è male abbandonare per una sera la bistecca di gazzella in favore di un risottino con il pesce freschissimo della Walvis Bay.
Ci mancano persino i 2000 km di strade sterrate.... Vorremmo ripartire già domani.
Grazie a tutto lo staff.

erika_marche86@hotmail.it
Sud Africa luglio 2012
Purtroppo il nostro viaggio è giunto al termine e con molta tristezza nel cuore siamo rientrati dopo due settimane di profonde emozioni.
Volevamo ringraziarla per l'organizzazione del nostro viaggio: abbiamo provato sensazioni che non si possono spiegare con una mail, ma sappiamo che Lei tutto questo lo ha provato molto prima di noi!
La gente, i paesaggi, gli animali, la natura ti rapiscono e man mano che i giorni passano si crea un legame indissolubile…
Siamo tornati a casa diceendo solo arrivederci a questi luoghi magnifici poichè siamo convinti che torneremo per continuare ad esplorarli.
Già stiamo pensando ad un futuro viaggio in Namibia e di sicuro vi contatteremo, anche perchè se questa avventura è stata così speciale il merito è anche vostro!
Grazie, grazie, grazie.
Erika e Daniele.

Manuela.macori@gmail.com
Seychelles – Praslin – Giugno 2012
Siamo appena rientrati da un bellissimo viaggio alle Seychelles.
Purtroppo è stato deciso all’ultimo momento e l’organizzazione non è stata facile.
Per fortuna nel sito ufficiale delle Seychelles ( http://www.seychelles.travel/it/home/index.php) fra chi organizzava pacchetti ho trovato la Xenia Viaggi e Turismo o Etosha.it.
Già il sito mi aveva ispirato. Molto ben organizzato e chiaro…Chiamo e parlo con Gabriella.
Subito dopo invio una mail… e nel giro di pochissimo arriva il preventivo! Poi in un bello scambio di mail lo abbiamo perfezionato… e siamo partiti!!!
Il loro corrispondente locale è la Creole che là e molto presente ed estremamente organizzata. Appena arrivati a Mahè li abbiamo trovati con i loro banchi davanti all’uscita…Ci hanno consegnato i documenti, spiegato tutto…
Tutto è andato alla perfezione ed esattamente come indicato nei documenti che ci erano stati inviati.
Anche i documenti erano molto ben accurati… e bellissimi anche da vedere!
Il nostro viaggio e sogno è iniziato già guardandoli! Consiglio a tutti di rivolgersi a loro per questo viaggio.
E, vista la professionalità e gentilezza dimostrate, sono sicura che anche per tutte le altre destinazioni siano altrettanto preparati! Grazie ancora Gabriella e grazie Etosha.it!
Speriamo di sentirci presto per un altro viaggio!
Manuela Macori

Fabio.Rasconi@sharp.eu
Volevo informarla che siamo ritornati.
é andato tutto benissimo e siamo ritornati veramente colmi di emozioni e di esperienze bellissime,
come Lei sa si prova provano visitando quei posti ( ovviamente per chi apprezza e cerca viaggi di questo tipo).
L'organizzazione è stata oserei dire perfetta in quanto non ci sono stati contrattempi e tutto in sincronia perfetta.
L'unico punto del programma che cambierei ( ma sarà per la prossima volta.. ) è lasciare per ultimo Victoria falls.
Vero che Mapula è stata la parte più emozionante, ma come ci aveva detto , gli unici acquisti di suvenirs che abbiamo potuto fare sono stati al mercatino a Victoria ( per altro molto bello ) e quindi abbiamo poi dovuto portarceli appresso per il resto del viaggio , aeroplanino compreso ! mentre invertendo e lasciando per ultimo Victoria avremmo potuto gestire meglio bagagli e pesi. Il problema vero ora è riprendere la vita normale , anche se la riunione di stamattina alle 9.00 ha già fatto un pezzo....
Grazie quindi di tutto e sicuramente non mancherò di raccomadarvi a chi avesse bisogno. Noi speriamo cmq di essere i prossimi clienti .....
A presto
cordiali saluti
Fabio e Nadia

mauromarcelli@alice.it
Marzo 2012
Roma /Dubai/Capetown. Città del capo / Port Elizabhet 1 settimana in libertà con auto a Noleggio: Penisola del capo, capo di Buona speranza, area vini Stellenbosh - Franschoek, Garden Route .
2 settimana trasferimento in aereo da Port Elizabhet a Durban in Aereo e di nuovo auto noleggio on the road la costa dello Zulu-Natal, Simangaliso Wetland Park , Swaziland, Kruger Park, Blyde River Canyon fino a Johannesburg.
Ultima parte del viaggio volo da Johannesburg a Kasane (Botswana) visita al Chobe N.P. , Victoria Falls (Zimbawe) e ritorno da Victoria Falls/ Johannesburg , Johannesburo/Dubai /Roma.
Tutto alla perfezione: aerei,auto noleggio ed Hotel. Gli hotel tutti di ottimo livello compreso il campo tendato "Elephant Valley Lodge" al Chobe Park.
Bellissima vacanza, bisognerà ritornare per approfondire. Benchè viaggiassimo da soli io e mia moglie non abbiamo mai avuto un problema riguardo la sicurezza. Una coppia può tranquillamente girare sola con una buona mappa ed un l'attenzione che normalmente viene adottata anche nelle metropoli europee o italiane. La gente è ospitale e gentile. L'anziano proprietario della guest house di Santa Lucia è impareggiabile alla partenza dopo due giorni di permanenza ci ha regalato un cestino di cibo da viaggio e stampato senza chiederlo tutto l'itinerario dettagliato, da Santa Lucia a Johannesburg via Kruger Park e Blyde river canyon. A Mario riferisco i saluti da parte del gestore della guest house di Santa Lucia. I vini ed il cibo in Sud Africa sono di buon livello: le bistecche, i filetti ed il pesce tutto trovato squisito ed economico. Safari fotografico eccezionale, animali a volontà veramente di tutto e di più. La toyota Corolla avuta nei due noleggi non è come la versione commercializzata in Italia ma è una berlina tre volumi grande e comoda come una Mercedes classe E.
Un grazie ancora alla Xenia Viaggi per l'organizzazione e prenotazione dei voli, degli hotel, auto e transfer. Tutto ha corrisposto con precisione al riepilogo di viaggio speditomi insieme ai Voucher delle prenotazioni.
Un risentirci al prossimo viaggio, che ho già iniziato a progettare: probabilmente Namibia - Kalhari -Delta Okavango.
Saluti Mauro Marcelli

simop_80@hotmail.com
Ottobre 2011
il viaggio è andato benone ed è stato molto bello.
I voli sono stati sempre in orario ed anche i trasferimenti sono stati precisi. L'unico trasferimento problematico è stato quello da Kasane a Victoria Falls, dato che non si erano capiti tra il tour operator e chi ci doveva venire a prendere. Noi aspettavamo al Mowana, mentre l'auto ci aspettava al confine. Risolto tutto con una telefonata.
Per quanto riguarda le sistemazioni:
- Pretoriuskop e Skukuza: spartane, ma pulite. Il priviliegio di dormire dentro il parco non ha prezzo!!
- Hyppo Hollow: molto carino, pulito e si mangia veramente bene. Nel fiume davanti ci sono davvero gli ippopotami ed i coccodrilli!
- Airport Grand Hotel Johannesburg: Ancora non so come abbiamo fatto a trovarlo, ma ci siamo riusciti. Classico albergo di trasferimento
- Mowana Lodge (Kasane): Fantastico! Escursioni bellissime
- Kingdom Hotel (Vic Falls): Albergo bello e maestoso (forse pure troppo), ottima posizione.
- Islander (Praslin): Posizione un po' infelice, le spiagge di quella costa sono erose e molto spesso piene di alghe. In più avevano chiuso Anse Georgette e 3/4 di Anse Lazio per lo squalo. Necessaria la macchina. L'appartamento era abbastanza pulito e semplice, la cordialità dei proprietari e del personale nella media delle Seychelles (piuttosto bassa!)
- Sun Resort (Mahè): a parte l'entrata piuttosto brutta, l'albergo è discreto e la posizione ottima (vicinissimo alla spiaggia Beu Vallon, a molti ottimi ristoranti e a 10 min da Victoria). La pulizia non era il massimo, ma accettabile.

Giudizi generali: ci siamo innamorati del Sudafrica e della loro gente, ci ritorneremo sicuramente. Il Chobe è fantastico.
A Vic Falls non si può stare più di un giorno, ti spennano per qualsiasi cosa (escursioni, entrate alle cascate, pasti, mercatini). Comunque le cascate sono veramente spettacolari.
Per quanto riguarda le Seychelles, sarà stato il periodo, lo squalo o qualche evento sfortunato, ma non è che ci hanno affascinato esageratamente, specialmente Praslin. Molto meglio Mahè e La Digue.

NOTE UTILI:
- La benzina in Sudafrica ora si può pagare anche con carta di credito quasi ovunque
- Al mercato di Vic Falls i prezzi iniziali delle contrattazioni non sono circa il doppio del valore come sapevamo, ma il quadruplo!!!!
Grazie ancora per l'ottima organizzazione di viaggio, speriamo di risentirsi presto per un nuovo viaggio in Africa (o da qualsiasi altra parte del mondo).

Simone & Sara

erika_zerbini@libero.it
Settembre 2011 - Cape Town - Johannesburg (via Vic. Falls)
Un autentico viaggio "on the road", più di 7000 km attraverso Sudafrica, Namibia, Botswana e Zimbawe, per scoprire l'enorme varietà di luoghi e paesaggi che l'Africa ha da offrire.
Siamo appena rientrati e già vorremmo ripartire... perchè l'Africa ti tocca dentro, si insinua sotto pelle e lascia un segno indelebile.
Non ci sono parole per esprimere lo stupore e la meraviglia dello svegliarsi in piena notte in un campo tendato, alzare gli occhi al cielo, e scoprire migliaia e migliaia di stelle sopra la tua testa. Le foto non bastano per raccontare l'immensità degli spazi in Namibia, con il suo deserto dai colori cangianti, oppure i parchi come Etosha o il Chobe, con le loro pozze d'acqua dove si ritrovano centinaia di animali di specie diverse. Per non parlare del Delta o delle Cascate Vittoria.. davanti a spettacoli naturali simili puoi solo ammutolire!
Resta solo da dire grazie per averci proposto questo viaggio indimenticabile, per la disponibilità e per l'organizzazione impeccabile che ha reso meno faticoso questo tour impegnativo ma unico!
Erika e Alessandro

longo.martina@tiscali.it
Agosto 2011
ok allora le spiego il matrimonio.......
come sa siamo riusciti ad arrivare con ore ed ore di ritardo
Arrivati la ci hanno subito bloccati per chiederci cosa volevamo fare x il matrimonio...
Un po spiazzati abbiamo ripetuto gli accordi presi e consegnato i vouchers.. ma non credo fosse disorganizzazione..è che per qualsiasi cosa rispondono: come volete!
Quindi uno volendo poteva cambiare tutto! ..ma probabilmente siamo noi a non essere abituati a posti da 300 e passa ? al giorno!!
La mattina è arrivato il ministro.. una persona splendida.. a quanto ho capito era un teologo.. e parlava taaanto!
Ci ha spiegato tutta la cerimonia comprese varie "prediche" classiche da prete!
Firmato qualcosa, prese impronte digitali e fototessere.
Il posto della cerimonia era uno spiazzo a 10 minuti da Kapama.. bello veramente bello!
Han messo un gazebo di legno, fiori, sedie per gli ospiti, banchetto con cibo e spumante..
Ci han portato li con il Land Cruiser da safari.. agitatissimi!!!
L’atmosfera era irreale.. stupendo!
La cerimonia è stata luunga.. per non smentirsi ha parlato 3/4 d'ora..
I Traditional Wedding Gift (grazie!) .. consistevano in ciò:
- Coperta: l'uomo mette la coperta sulle spalle alla donna (un tempo era una pelle) e le dice ciò che vuole dirle.
- Scambio di braccialetti (al posto delle fedi)
- Calice di birra: la donna porge il calice di birra all'uomo dicendogli ciò che vuole, l'uomo beve e poi beve la donna.
poi noi ci siamo scambiati anche le fedi e .....Sposatiii!!!
Siamo stati un po li poi siamo tornati a Kapama per le firme.. e a cambiarci x il safari... appena va giù il sole fa freddo ma freddo freddo!!!
L'unica cosa che farei in più x sarebbe prendere un interprete o qualcosa di simile per la cerimonia.. e la cena privata!
Perchè c'è solo il buffet.. per noi nessun problema perchè ci siamo cambiati ma vestita da sposa col piatto a pescare dalle pentole hehe non era bellissimo!
Il giorno dopo partenza x il Kruger.. diciamo che Kapama x il matrimonio è stato perfetto ma per noi che non amiamo orde di personale pronto a servirti e preferiamo una capanna al lusso.. ...il Kruger è stato milioni di volte più bello!
I safari a Kapama danno molto l'idea di zoo.. i rangers sanno dove sono gli animali e gli stanno veramente addosso.. non li mollano un attimo e tirano giù alberelli di tutti i tipi per seguirli!!
Al Kruger ci siamo trovati splendidamente.. tanti tanti animali.. gente cordiale e disponibile.. posti pulitissimi (molto più che in Italia).. e la consapevolezza di essere nella vera Africa!
..con tutto ciò abbiamo scoperto che il mal d’Africa esiste davvero!
Essere la è come immergersi nella vita vera, tutto è una meraviglia, ogni cosa che fai ha un senso!
.. e finisci per chiederti dove sei stato fino a quel momento!
Tornare in un mondo di plastica ha fatto abbastanza male..si tenga pronto che non sopporteremo Milano a lungo!
Grazie ancora di tutto..

soffietti@libero.it
Agosto 2011
Sono appena tornata (come dice la pubblicità ) ... ma il cuore è rimasto in Namibia.
Mi mancano gli spazi infiniti, la luce limpida (ottima per le foto), il meraviglioso cielo stellato che per noi abituati all'inquinamento luminoso è e resterà una chimera, gli uccellini, sembra banale, ma per chi c'è stato sa cosa voglio dire.
...E la polvere? Strano ma vero anche quella mi manca!
Concludendo consiglio il viaggio a tutti e soprattutto consiglio di contattare Gabriella la quale saprà darvi i giusti consigli in merito all'itinerario ed agli alberghi.
Elen

omeovet@bonfi.it
Agosto 2011
Il nostro viaggio si è svolto regolarmente, senza problemi in ogni sua fase;
Cape Town è una città molto interessante oltre ad essere inserita in un contesto naturale meraviglioso; raccomando vivamente l'escursione guidata alle township, che permette di intuire qualcosa in più sulle molte contraddizioni del Paese;
il parco Kruger ci ha permesso l'incontro con i big five (due night drive, due leopardi!), i suoi paesaggi di acqua e di bush sono affascinanti e rasserenanti;
a Victoria Falls: super coccole all' Ilala Lodge (grazie all'agenzia avevamo una delle stanze più belle, quelle al primo piano con vista sullo spray delle cascate), indimenticabili le cascate ma anche la "lion walk", perfettamente organizzata e molto rispettosa, garantisce l'emozione di accarezzare un giovane leone e rappresenta un set fotografico davvero unico;
gran finale al Chobe: l'Elephant Valley è un paradiso in terra, sembra di essere finiti dentro ad un documentario del National geographic, l'ultima sera durante la cena abbiamo avuto prima un gruppo di 25 elefanti e poi circa 50 bufali presso la pozza, quasi impossibile credere a tanta bellezza! Il lodge è curatissimo, l'attenzione al cliente è spinta al minimo particolare, tutto è pulito ed ordinato ma nello stesso tempo non c'è nulla di troppo artefatto, è la sistemazione perfetta per quanto riguarda il mio modo di viaggiare. Voglio segnalare l'incontro con una della guide, l'ineffabile Daniel, che ha influito enormemente sulla qualità delle nostre escursioni, dandoci la possibilità di sfruttare al meglio le favolose opportunità offerte dal parco e dal suo circondario.

Quindi anche questa volta GRAZIE per avere facilitato questa grande esperienza.

rollyla@yahoo.it
Agosto 2011
....vacanza fantastica!!!!!
Non me le aspettavo davvero così le Seychelles!!!! molto selvagge, all'avventura e x niente snob! Le abbiamo girate tutte con il ns zainetto sulle spalle e via!!!
La gente accogliente, le strutture molto carine, il cibo ottimo, il tempo clemente e il paesaggio mozzafiato: mare azzurro, vegetazione lussureggiante alle spalle, queste rocce di granito rosa meravigliose che si tuffano sulla riva e la sabbia candida alla luce del sole che ti abbaglia...spettacolo, tutto l'insieme fa di queste isole un ricordo indimenticabile!
L'isola che mi è rimasta nel cuore è Praslin, tranquilla, vera, incontaminata dal turismo...l'hotel Chateau Sans Souci è ottimo e le persone che ci lavoravano cordiali e gentili!!! La Digue un po' più caotica e poi pieno di italiani...cmq bellissima e la struttura La Diguoise davvero una favola, immersa nel verde, con la veranda fuori x la colazione...bello davvero! E poi Mahè...beh, la meno entusiasmante, sarà x' dopo aver visto le altre 2 non avevo per nulla nostalgia del casino! l'hotel carino, bellissima la stanza ma nulla a che vedere con gli altri 2...però la proprietaria ha compensato con la sua disponibilità e simpatia!!!
Il tempo è stato tutto sommato bello, la temperatura è costante e anche se ti bagni la pioggia ti si evapora addosso e non hai freddo...poi gli altri giorni magari il sole andava e veniva ma meglio così perchè¨ fosse stato sempre fuori saremmo collassati!
x concludere VOTO VACANZA: 9!!!! ...(il punto mancante me lo tengo x lo squalo!!!...pauraaa)
Ah, dimenticavo, i trasferimenti ottimi! il vs corrispdente era il migliore mi sa, puntualissimi ed efficenti...
Grazie e alla prossima!
Laura

mario.albini@libero.it
Maggio 2011
Siamo rientrati oggi dalla Namibia.
Salvo l'inconveniente dello spostamento del volo di andata, tutto è andato alla perfezione.
Non ci sono stati intoppi e imprevisti. Ottimi gli alberghi e molto disponibili (in due alberghi dove non c'era disponibilità di camere a due letti, ma solo letti matrimoniali, ci hanno dato camere singole senza problemi e senza supplementi di spesa). Ottima la guida che ha reso questo viaggio molto interessante, non eccessivamente faticoso, divertente e soprattutto difficile da dimenticare (grazie Brian!!!).
E' inutile che le parli della Namibia, che sicuramente conosce meglio di me. E' un paese bellissimo con una grande varietà di paesaggi, un ordine, una tranquillitàe una pulizia che purtroppo difficilmente riscontriamo qui in Italia. L'unico rimpianto è quello di aver fatto solo pochi giorni e di non averla visitata tutta.
Per ora ci accontentiamo.
Cordiali saluti e... ancora grazie.
Mario Albini

everderio@astroimager.it
Marzo 2011
Sud Africa – Cape Town/Kruger National Park
Bellissimo viaggio ottimamente organizzato.
Ottimi i consigli sui luoghi da visitare e sui lodge in cui soggiornare nel parco.
Una magnifica vacanza che ha soddisfatto appieno le nostre aspettative, il safari al Kruger ha incantato sia noi che nostra figlia di 3 anni.
Alla prossima, Efrem

giulio.borelli@fondamentasrl.it
Dicembre 2010
Siamo rientrati da pochi giorni dalla Namibia dove abbiamo trascorso una splendida vacanza; la Namibia è bellissima, tutto ha funzionato a meraviglia e non abbiamo avuto il minimo intoppo.
Le mando quindi queste due righe per farle i miei complimenti per la disponibilità e la professionalità con cui mi ha assistito nella definizione e nell'organizzazione del viaggio. Spero in futuro di poter organizzare con voi altri viaggi e non mancherò di proporre la vostra organizzazione ogniqualvolta ne avrò la possibilità.
Grazie e Auguri

a.sivieri@bitarea.it
Agosto 2010
V
acanza davvero strepitosa e le informazioni da voi forniteci sono state davvero preziose. I lodge statali che abbiamo visitato durante la nostra permanenza nel Kruger erano puliti e sufficientemente confortevoli. Per chi vuole un po’ di intimità si sconsiglia lo Skukuza ma piuttosto Lower Sabie e Olifants. Abbiamo avuto modo di vedere tutto quello che ci eravamo prefissati (animali compresi) e per tanto la nostra opinione è più che positiva.
Ciao e alla prossima

giovannibertolini@puntoinox.com
Agosto 2010
anche se è passato un pò di tempo , volevo ringraziarla per la magnifica vacanza fatta in Sud Africa. D'altra parte non avevo dubbi, visto le precedenti esperienze.
Siamo stati veramente bene ed abbiamo visto paesaggi ed animali che solo nei documentari si riesce a vedere. Le strutture alberghiere sono state tutte all'altezza eccetto il Lower Sabie Camp ed il Satara Camp. D'altra parte sappiamo in partenza che gli alloggi nei parchi non sono certo il massimo, ne come struttura ne come ristorante. A S. Lucia ci siamo ritrovati 2 ippopotami in giardino.
Nel parco Krugher abbiamo visto tutti gli animali che si potevano vedere, compreso i più difficili. A cape Town sia la Table Mountain sia il Capo di Buona Speranza, Vale la pena di visitarli.
In definitiva, una Vacanza da consigliare.
Saluti Giovanni.

eivaldi@tiscali.it
Agosto 2010
Il nostro viaggio tra Zimbabwe (Victoria Falls) e Namibia è andato benissimo.
I 5.000 km in Namibia ci hanno permesso di vedere tanto (non tutto!)
E non abbiamo neanche forato!! Il briefing di Helen è stato assolutamente chiaro
e, sempre Helen, ci ha assistito con il ritiro della 4x4. Visto che abbiamo dovuto aspettare
che ci cambiassero la macchina (non si riusciva ad accedere al crick ed è lei che se ne è accorta)
a Swakopmund ci siamo ritrovate la bella sorpresa di una lettera di scuse della Budget
con cesto di biltong, cioccolatini e bottiglia di vino!!!
Le sistemazioni sono state tutte all'altezza (peccato l'umidità terribile patita a Swakopmund), alcune veramente belle: Canon Lodge, Little Sossus, Ugab Terrace Lodge... Qui per fortuna ci hanno dato l'upgrade gratuito perchè nel voucher avevamo il campo tendato e non il bungalow.
Insomma, feedback sicuramente positivo. Grazie per l'assistenza e la pazienza!

lauramaria.pavia@fastwebnet.it
Agosto 2010
Alla fine del nostro viaggio (ahimè siamo già rientrati al lavoro) vogliamo complimentarci con Voi : li: tutto è andato bene e tutto si è rivelato ben studiato e calcolato: l’itinerario e i relativi tempi di trasferimento, non c’è stato nulla che non avremmo previsto, nulla è andato storto, compresi i vari trasferimenti, belle tutte le sistemazioni (anche se la nostra preferita è risultata Oddballs Enclave Camp sul delta dell’Okawango…), a parte l’!Gowati Lodge a Khorixas, che ci ha dato l’impressione di essere in fase di smantellamento e quindi poco curato (la cucina poi terribile: l’unico posto nel quale abbiamo mangiato male).
Grazie anche ad Agostinella, che ci ha preparato tutto il piano di viaggio per la Namibia: per fortuna non abbiamo avuto bisogno di ulteriore assistenza (non abbiamo neppure bucato una gomma!) ma è stata efficientissima e il sapere di poter contare su di lei ci ha molto rassicurato.
E’ stato per tutti e quattro il primo viaggio in Africa ed è stato davvero un grande inizio!
Speriamo di risentirci presto anche se non a brevissimo, dobbiamo prima ammortizzare … saluti da tutti quanti
Laura Pavia

barbara.brunetti@libero.it
Agosto 2010
Buongiorno,
il viaggio èandato benissimo, la Namibia è veramente meravigliosa, oltre le nostre aspettative, uno dei viaggi più emozionanti fatti negli ultimi anni
Abbiamo avuto un solo problema con la SouthAfrica Airlines per quanto riguarda la conferma dei posti che avevamo opzionato ad aprile.
A parte questo, che comunque non vi riguarda direttamente, l'organizzazione del viaggio è stata perfetta, non abbiamo avuto nessun problema, né con l'auto (nuovissima, aveva fatto solo 3000 km), né con gli hotel.
Durante il viaggio infatti abbiamo forato 2 volte e in entrambi i casi siamo stati molto fortunati, la prima volta si è fermato un gentilissimo signore namibiano che ci ha aiutato, la seconda volta ci siamo accorti di aver forato arrivati al lodge (Erindi, l'ultima notte) e abbiamo immediatamente trovato un addetto dell' hotel che ci ha riparato la ruota, mentre noi facevamo sereni il nostro game drive.
Le due ruote di scorta ci hanno dato una grande tranquillità (viste le strade sterrate e i chilometri da perscorrere tra un paese e l'altro), anche perchè la prima ruota si è rivelata irriparabile e avremmo dovuto sostituirla a nostre spese, con rimborso a fine noleggio (ci hanno chiesto 300 € e abbiamo preferito continuare il viaggio con una sola ruota di scorta).
Per gli hotel tutto perfetto, devo dire che non avevamo però lesinato, anche se siamo stati benissimo anche nelle strutture relativamente più economiche, per esempio il Little Sousse Lodge era veramente piacevole e ci hanno portato a fare una escursione nella quale abbiamo visto il tramonto più bello di tutta la vacanza (anche se fare la classifica dei tramonti namibiani è veramente difficile, sono tutti meravigliosi, devo dire molto più limpidi e infuocati di quelli sud-africani).
Il cibo è stato dovunque abbondante e il servizio adeguato (non abbiamo mai aspettato a lungo per mangiare, nemmeno dentro i parchi e nei lodge gestiti dalla NWR sui quali avevo letto recensioni non entusiaste).
La qualità del cibo poi è molto buona (chiaramente se non sei vegetariano), anche nostra figlia abituata al cibo del nonno cuoco non ha avuto da recriminare, come ci è invece successo in altri paesi.
Avevamo qualche perplessità un po' di timore per nostra figlia (8 anni), che devo riconoscere si è rivelata complentamente infondata, la grande quantità di animali e la meraviglia e varietà ei luoghi hanno incantato anche lei, che non voleva più tornare a casa e soprattutto vuole tornare in Africa anche il prossimo anno!
L'unica pecca, (ma lo sapevamo, perchè ci avevate fornito alla partenza un elenco dettagliato anche di come/dove avrebbe dormito la bambina) è che in alcune strutture mettono il materasso a terra e non il terzo letto, nostra figlia non ha voluto dormirci e quindi ci siamo dovuti stringere un po'.
Per noi non è assolutamente un problema, in altre vacanze abbiamo dormito in tre nel lettone anche con il lettino a disposizione, magari per altri può esserlo e lo cito solo per questo motivo.
Noi abbiamo fatto solo 15 notti (1 Windohek, 1 Kalahari, 1 Fish River, 2 Soussvlei, 2 Swakopmund, 2 Tweelfontein, 2 Opowo, 3 Ethosha, 1 Erindi) 17 giorni, con 2 di viaggio) con il senno di poi un paio di giorni in più avrebbero reso il viaggio ancora più completo (ci è rimasta la curiosità su Luderitz e saremmo stati 3 notti e non 2 a Swakopmund, in mezzo al viaggio quel posto sul mare spezza meravigliosamente la vacanza.
Può chiaramente pubblicare sul sito i miei commenti, se li ritiene validi e utili, per quanto ci riguarda la ringraziamo per l'ultima volta (per questo viaggio) e contiamo di risentirci sicuramente alla prossima vacanza africana.
Un saluto cordialissimo
Barbara, Massimiliano & Laura

giulianannetti@yahoo.it
Agosto 2010
Le scriviamo per ringraziarla di tutte le dritte che ci ha dato per il nostro viaggio in Sudafrica e Mozambico e per l'organizzazione impeccabile e non troppo dispendiosa.
Siamo rimasti entusiasti dell'esperienza e per fortuna non abbiamo avuto imprevisti.
Con l'occasione le inviamo una bellissima foto di un incontro ravvicinato con una iena mentre allattava i suoi piccoli. I giorni nel Kruger sono stati proprio emozionanti e penso che ripeteremo l'esperienza in futuro. Per curiosità, esistono altri parchi in Africa in cui si possono fare safari con la propria auto?
Anche in Mozambico siamo stati bene e non abbiamo avuto problemi con i voli della LAM. L'unica cosa da tenere presente è che da JNB a Pemba, facendo scalo a Maputo, è obbligatorio rifare il check-in a Maputo, richiedere il visto e ritirare la valigia. A JNB abbiamo provato in tutti i modi a richiedere la carta di imbarco anche per Pemba, ma purtroppo non è stato possibile. Per fortuna siamo riusciti a svolgere tutte queste operazioni a Maputo nell'ora dello scalo perchè l'aeroporto è piccolissimo e non abbiamo avuto problemi con la coincidenza. L'unica sorpresa è stata il costo del visto: ben 65 euro!!!
Nel caso di volo diretto JNB -POL il visto verrebbe emesso a Pemba e costerebbe solo 25 dollari, ma può essere che tra qualche mese si adegui alle tariffe di Maputo.
Comunque la scelta di Pemba è stata azzeccatissima...abbiamo trovato un clima perfetto, posti stupendi e tantissima pace.Grazie ancora!
Giulia Nannetti e Simone Bartole

Alessandro.Galasso@mediacenter.ge.it
Agosto 2010

Trascorse ormai un paio di settimane dal rientro in Italia, torna più vivo e forte che mai il ricordo, carico di profumi e sensazioni, del nostro viaggio in Sudafrica, Botswana e Victoria Falls.
Abbiamo vissuto 14 giorni a pieno contatto con la natura magica di quelle splendide terre.
Sicuramente ha contribuito al perfetto svolgimento del viaggio la puntuale organizzazione pianificata da Xenia con tutte le attività ed i trasferimenti perfettamente sincronizzati.
Perciò siamo già pronti a ripartire…..!!!!!
Ciao a tutti.
Alessandro e Sylva.

michele.bergamini@creberg.it
Agosto 2010
E’ risaputo: il mal d’Africa ti colpisce, non hai scampo, non ti consente di tornare a casa serenamente.
Se a questa insolita "malattia" si aggiunge la perfezione nell’ organizzazione, le probabilità di guarigione sono remote. Si allieva il dolore solo ritornando.
Stiamo pianificando di tornare molto presto in quei luoghi, dove natura, clima, calore umano, comfort (anche nei campi più spartani) ti fanno sentire in maniera ineguagliabile parte vitale del cosmo.
In quei luoghi abbiamo ritrovato la parte più intima di noi stessi, senza condizionamenti, finalmente liberi!
Abbiamo sperimentato sensazioni nuove, lo stupore per la meraviglia, la gioia della condivisione, l’amicizia, in particolare con la nostra guida all’ Oddballs Camp, rivelatasi esperta e responsabile, che fino all’ultimo minuto di permanenza ha voluto starci vicino.
Grazie, soprattutto a voi, perché avete saputo costruire un viaggio su misura, con precisione, senza intoppi di alcun tipo, che ci costringerà a lasciarci guidare nuovamente dalla luminosa e brillante Croce del Sud.
A presto.
Laura e Michele

omeovet@bonfi.it
Agosto 2010
Buon giorno!
Siamo rientrati dal nostro viaggio, che è stato bellissimo e sorprendente, confortevole, sicuro.
Complimenti per l'eccellente assistenza in aeroporto (altri viaggiatori hanno dovuto sostenere discussioni relative al noleggio dell'auto, mentre noi eravamo protetti dal piglio battagliero della vostra incaricata). Tutti gli alberghi si sono rivelati eccellenti; in particolare abbiamo trovato molto piacevoli i più piccoli: Auas (ottimo il game drive!), Zebra (un vero gioiello in un luogo stupefacente: da consigliare assolutamente a veri amanti della natura), Lagoon (coccole francesi, perfetto sotto ogni punto di vista), e naturalmente l'impareggiabile Frans Indongo (ci hanno dato praticamente un appartamento, e ... avevano un cucciolo di rinoceronte nella riserva!). Tutte le escursioni sono state bellissime; le dune di Sandwich bay una delle cose più indimenticabili della vita, insieme al ruggito del leone maschio nella notte di Etosha.
Consiglieremo a tutti gli amici un viaggio in Namibia e in particolare con Xenia.
L'unica pecca è stato il rientro su Linate (con l'auto a MPX): a Francoforte abbiamo scoperto con disappunto che c'erano posti disponibili sul volo per Malpensa, ma era tardi per effettuare un cambio. Questo è stato un po' faticoso dopo la notte di volo.
Grazie ancora per tutti i preziosi consigli. Credo che in futuro ci risentiremo, stiamo pensando alle Victoria Falls e anche al Botswana, e naturalmente ci è rimasta la voglia di tornare almeno ad Etosha, oppure ... consigli?
Un cordiale saluto
Barbara Rigamonti

marzia.failli@tiscali.it
Agosto 2010
Salve! E' andato tutto benissimo, l'isola è splendida e ci è piaciuta molto. Per quanto riguarda gli hotel sono molto belli tutti e due, il Coin de Mire è più bello, ma la spiaggia è piuttosto bruttina (strada a parte da attraversare che non sarebbe un problema) mentre al Merville Beach è meravigliosa. Il personale è ovunque molto cortese ma al Merv. molto molto di più. Ci hanno offerto anche la camera superior al posto della standard al nostro arrivo! Cibo buonissimo e molto vario, caro internet e gli extra (come l'acqua ai pasti), ma non si può avere tutto. In questo il Coin era più economico, cmq vacanza da 10 e lode e un 10e lode anche al Merville!
Abbiamo noleggiato un'auto per girare l'isola e ne siamo rimasti contenti perchè eravamo molto liberi e poi i taxi erano un po' cari (noi non siamo grandi contrattatori).
Grazie per averci organizzato questo viaggio (con un prezzo davvero buono), siamo contentissimi e speriamo di poterci rivolgere a te anche per l'anno prossimo!
Marzia e Tommaso

stefano.zagaglia@fastwebnet.it
Agosto 2010
Buongiorno.
era nella mia lista di cose da fare, scriverle per raccontarle del viaggio. Innanzitutto è andato tutto perfettamente: aerei, orai, alloggi, cibi vegetariani ecc.
quindi grazie. Poi che dirle, il delta è uno spicchio di paradiso...più di così....
il Xanakaxa Camp mi è piaciuto moltissimo, delizioso, informale ma elegante, perfetto!
il Kingdom a cascate vittoria è troppo sottovalutato secondo me, il posto è scenografico e il servizio lo si può considerare buono tenedono conto di dove è e delle eprsone che muoiono di fame fori dalla porta. Il Mowana è un bel lodge.
il Sudafrica lo conoscevamo già ed è stata un'esperienza bellissima, con bel tre ghepardi in caccia di un orice e silenzi meravigliosi.
A Moremi abbiamo visto un leopardo da copertina e pure l'accoppiamento con la femmina.
Se dovessi tornare cambierei due sole cose: fare un lodge in più nella parte bassa dell'Okavango, dove c'è più acqua e cercherei di spendere di più alloggiando all'interno del Chobe Park.
ma è stato un viaggio indimenticabile e speciale. Grazie ancora e chissà, all'anno prossimo?
con gratitudine.
stefano e maurizio

corazza.sabrina@gmail.com
Agosto 2010
Siamo rientrati dalla nostra vacanza namibiana ieri, e volevo subito ringraziare Lei e le corrispondenti locali della NTC (Elena in particolare) per l'ottima organizzazione e l'accoglienza riservataci al nostro arrivo a Windhoek.
Il viaggio è andato alla perfezione; i 5200 km percorsi con la nostra berlina sono andati lisci e senza alcun problema...nemmeno una foratura.
I Lodge erano tutti di ottimo livello...il VingerKlip in particolare è stato un vero piacere, così come il Desert Homestead. La voglia di tornare è tanta, e chissà....magari ci rientiremo per organizzare un'altra meta africana ! Nel frattempo ancora un grazie di cuore.
Sabrina e Nino

zampaglione@hp.com
Agosto 2010
'Viaggio meraviglioso che consente di respirare a pieni polmoni la magia dell'Africa'

prandimauro@libero.it
Agosto 2010

Volevo complimentarmi con lei, Xenia viaggi e Namibia Travel per la magnificavacanza trascorsa in Namibia.
Organizzazione perfetta e problemi zero in assoluto. Massima precisione con prenotazioni alberghiere e biglietteria aerea: in 5.000 chilometri e 24 giorni non era facile!!
Ci siamo trovati benissimo in tutti i lodge prenotati e Elena , della NTC, che ci ha accolto all' aereoporto di Windhoek con uno splendido e dettagliato programma, e' stata velocissima a cambiarci il primo mezzo proposto dalla Budget che era un po' malmesso: neanche il tempo di
arrivare in Hotel dall'aereoporto e c'era gia' la vettura nuova!
I nostri amici con avis hanno aspettato un giorno e mezzo!!! Piccolo neo gli spazi un po' stretti per i passeggeri posteriori sulla Nissan 300 consegnataci: piu' spaziosa e comoda la Toyota Hilux.
Anche alle varie frontiere attraversate niente inghippi e tempi abbastanza brevi. Nessuna foratura.
Unica nota lievemente negativa del viaggio, Victoria falls; per carita' le cascate sono splendide ma ti fanno pagare caro anche l'aria che respiri!!! Ma ovviamente voi non c'entrate niente.
Insomma una vacanza in assoluto tra le piu' belle con paesaggi tra i migliori da me visti ( e di posti ne ho girati tanti!!).
In particolare il Wolvedans nel Namib Rand Reserve: un posto che non immagini neanche nelle fiabe!!! Costera' anche caro, ma un giorno qui vale tutto il viaggio!!
Grazie di cuore e a risentirci.

ermannotorossi@gmail.com
Luglio 2010
il viaggio è stato semplicemente fantastico.
Il programma è stato rispettato alla perfezione, nessuna sbavatura.
Complimenti per la scelta delle strutture, e sopratutto per l'Oddballs Enclave, nettamente al di sopra delle aspettative che nutrivamo alla partenza.
Grazie e alla prossima.

do05na@yahoo.it
Maggio 2010
Volevo ringraziarla perche' la vacanza e' stata bellissima,ci siamo trovarte benissimo in tutti i sensi. Come viaggio,organizzazione (non ci hanno MAI lasciato sole) e sistemazione. I piu' sono stati tutti cortesi e gentili. Ci sono piaciute tutte e 3 le sistemazioni,la camera a Praslin al Beach Villa,la Casa De Leela a la Digue (era come avere una casetta tutta nostra) e lo Chalet D'Anse Forbans a Mahe. Forse un po isolato ma,avendo l'auto,siamo andate dappertutto,abbiamo visto tutte le spiaggie piu' belle in tutte e 3 le isole. Ecco...diciamo che bisogna fare molta attenzione a guidare,la sera non c'e' luce,tornanti da ogni parte e guida a sinistra...pero'...ne e' valsa la pena...veramente. Ci e' piaciuto TUTTO e sicuramente raccomandero' le medesime sistemazioni a chi mi chiedesse info in merito alle Seychelles,senza ovviamente dimenticare la vostra agenzia alla quale rivolgersi per prenotare. In pratica abbiamo visitato il "paradiso"...senza spendere cifre assurde !!! Bello bello bello...glielo dico col cuore.
Penso di averle detto tutto...UN GRAZIE di CUORE per la stupenda vacanza che ci ha fatto passare....a presto allora

ca.tenchini@libero.it
Dicembre 2009
Dopo tanti viaggi organizzati da Xenia Viaggi, ormai sono 4 anni che ci affidiamo a Gabriella, cogliamo l’occasione di questo ultimo alle Seychelles per ringraziare dell’organizzazione sempre impeccabile.
Mentre per il nostro appuntamento estivo riusciamo ad organizzarci con il dovuto anticipo, questa volta abbiamo deciso solo a metà dicembre di regalarci un viaggio per le vacanze natalizie e quindi ci siamo subito rivolti a Gabriella senza avere una meta precisa. Tra le varie alternative ancora disponibili abbiamo scelto le Seychelles perchè potevano bene abbinare un mare paradisiaco e la possibilità di girovagare per le isole senza dover necessariamente restare in un unico posto. E così è stato!
Le isole e le loro spiagge non tradiscono la loro fama da sogno ........ in più se ti viene regalata una settimana di sole......
Siamo arrivati nell’isola principale, Mahe, e subito abbiamo preso un volo interno per Praslin. L’assistenza dell’agenzia locale è stata puntuale e precisa.
Come sistemazione alberghiera abbiamo preferito optare per una struttura piccola, più intima e familiare con camere adiacenti alla spiaggia di Grand Anse: il Villas de Mer.
Siamo rimasti a Praslin per tre giorni, nel corso dei quali abbiamo visto le spiagge principali, abbiamo visitato il famoso parco della Vallee de Mai e abbiamo dedicato un giorno all’indimenticabile isola di La Digue.
Siamo poi ritornati a Mahe per quattro giorni. Anche in quet’isola Gabriella ci ha proposto un’hotel piccolo e molto carino, il “Le Jardin de Palmes”, che si trova sulla costa ovest, sicuramente la più bella. Abbiamo noleggiato una macchina e nei giorni a nostra disposizione abbiamo avuto modo di girare tutta l’isola. Aggiungiamo questo viaggio all’album dei bei ricordi in attesa del prossimo e...... ancora una volta grazie Gabriella, alla prossima meta!!
Cristina e CarloAlberto

albevilla@yahoo.it
Agosto 2009
Il viaggio in Botswana, Namibia e Seychelles è stato sicuramente all'altezza delle aspettative, molto intenso, ricco e completo per vedere un piccolo spicchio della splendida Africa. L'organizzazione di Xenia è stata ottima fin dal primo contatto telefonico nel comprendere le nostre effettive necessità obiettivi e nell'organizzare un viaggio comunque complesso.
Le emozioni della visita di questi paesi, la ricerca degli animali in auto, barca, canoa o meglio a piedi (nell'Okavango) rimarranno sempre impresse nei nostri ricordi, come anche l'infinità degli spazi della Namibia e la bellezza della splendida Anse Source d'Argent alle Seychelles.
Segnalo come posto molto positivo l'Elefant Valley Lodge in Botswana (gestione giovane e disponibile a uscite non previste all'udire le iene di notte) e Okaukuejo (chalet vista pozza) nell'Etosha in Namibia. Come posto che sconsiglierei segnalo il Camp Xaragu se non altro per il contrasto nella vista di animali chiusi in gabbia nell'immensità degli spazi namibiani.
Per gli amanti della libertà consigliamo il Delta dell'Okavango in Botswana (con campeggio in una delle infinite isolette abitate solo da animali selvaggi) e il parco Etosha: poter visitare un parco senza la costrizione di programmi, orari, compagnia di altri turisti assiepati nella stessa jeep contribuisce a sensazioni più forti e originali.
In ultimo, ma comunque importante in un viaggio di nozze, siamo rimasti piacevolmente sorpresi della qualità del cibo in tutto il viaggio (carne e pesce a volontà).
Grazie ancora,
Alberto e Eveline.

Matteo.Fantinato@unicreditgroup.eu
Agosto 2009
La nostra esperienza in Namibia è stata bellissima!
Innanzitutto non ci sono stati inconvenienti di nessun tipo e l'unico "disagio", se si puo' definire tale, (il ritardo nella partenza del volo per Windhoek) è stato risolto da Air Namibia, Travel Connection e Xenia Viaggi, in modo molto professionale e il nostro itinerario non è stato penalizzato.(abbiamo dormito in capitale e il giorno successivo ci siamo diretti sul Namib senza passare per Mariental, non avevamo in programma di fare niente in particolare a Mariental ed era solo una tappa di passaggio).
La Namibia è spettacolare, è bella da guardare da qualsiasi punto di vista e in qualsiasi luogo ci si trovi: Soussusvlei, il Parco Etosha, la costa atlantica nella zona di Swakopmund e Walvis Bay, le Epupa Falls, il Damaraland e gli Himba,il paesaggio lungo l'itinerario...sono molte le cose che ci hanno colpito.
Anche la popolazione si fa amare, molto gentili e disponibili nel dare informazioni, molto solari, sorridenti e dignitosi nei modi.
I pernottamenti sono stati tutti all'altezza delle aspettative e qualcuno anche al di sopra: molto confortevoli e puliti. Il cibo ottimo.
Suggerimenti relativi ai pernottamenti:
- Il gestore del Secret Garden, a Swakopmund, è un signore scorbutico, si sforza di sembrare un pò più gentile ma la cosa non gli riesce bene, per il resto il luogo è carino e dopo il primo impatto si capisce che è meglio interagire il meno possibile.
- Igowati Lodge a Khorixas si trova lungo la strada e di sera/notte c'è molto rumore(pensiamo provenisse dal locale vicino al distributore, la musica è altissima e si fa un pò di fatica ad addormentarsi), peccato per il lodge che invece è molto carino, in stile africano e le nostre camere davvero belle.
I migliori, sono stati:
- il Namib Naukluft Lodge (Deserto del Namib) gestito molto bene, un barbecue sotto le stelle suggestivo e la carne molto buona, il personale gentilissimo e le camere con una bellissima vista sul deserto.
- Nel parco Etosha Namutoni Resort ottimo livello come camere (nuovissime, grandi e arredate bene) e come cibo (filetto di orice gustosissimo).
- Ohakane Lodge a Opuwo ottimo per la cucina, molto più vicina ai sapori africani, cibi semplici e saporiti.
- Molto soddisfatti che alla fine siate riusciti a trovarci un posto a Okaukuejo perchè di sera alla pozza è stato l'unico momento in cui siamo riusciti a vedere i rinoceronti neri e il leone maschio (compreso il ruggito), che spettacolo!!!!!!
Anche del noleggio auto siamo stati molto contenti non avendo mai avuto nessun tipo di problema, nemmeno una gomma da cambiare.
Colgo l'occasione, a nome di tutti, per ringraziarla e complimentarmi dell' ottimo lavoro. La Namibia ci è rimasta nel cuore e quando riusciremo a organizzare un altro viaggio in Africa sicuramente la contatteremo considerata l'esperienza positiva che abbiamo avuto oltre a fare un'ottima pubblicità alla Xenia Viaggi.
Grazie e buon lavoro!
Paola & compagni di viaggio

sonia-butti@mclink.it
Agosto 2009
Come ha avuto modo di sapere abbiamo avuto l'imprevisto del ritardo del volo ma a parte questo non abbiamo avuto disagi, infatti il personale dell'agenzia del luogo ha sbrigato le formalità per il ritiro dell'auto e ci ha poi accompagnato all'albergo prenotato in alternativa alla nostra prima tappa.
Ci ha fatto poi molto piacere ricevere dai vostri corrispondenti in Namibia un libretto con indicati nel dettaglio tutte le tappe del nostro itinerario con tanto di distanze, descrizioni, commenti, cenni storici ecc.. che unite ai consigli del personale ci sono state d'aiuto nel nostro viaggio.
A parte quindi la piccola delusione di aver dovuto saltare il Waterberg Plateau, per il resto tutto si è svolto come previsto. I luoghi di soggiorno sono stati tutti confortevoli e dobbiamo dire che, una volta tanto, le immagini che avevamo visto dal web non rendono al meglio la bellezza dei Lodge dove siamo stati.
Per quanto riguarda l'auto a noleggio, ci teniamo a precisare che ci siamo trovati molto bene, la riconsegna è stata molto semplice, chiara e senza discussioni. Come capita spesso in Namibia anche noi abbiamo forato e abbiamo dovuto procurarci un nuovo pneumatico, abbiamo perso un copricerchio ma alla riconsegna avendo sottoscritto la copertura completa, è stato semplicissimo sistemare la questione grazie alla cortesia del personale dell'autonoleggio. Ci teniamo a sottolinearlo perché, per esperienza, c'è sempre da discutere quando si riconsegna un auto sia che ci si trovi in Europa o in America.
Il viaggio in se è stato meraviglioso i luoghi visitati sono unici e suscitano delle emozioni particolari, difficili da trascrivere. Per noi è stato il primo viaggio in Africa e dobbiamo dire che ha rispettato se non superato le nostre aspettative tanto che ci viene voglia di pensare ad altri viaggi nei paesi Sudafricani, se e quando avremo la possibilità di farlo certamente considereremo Xenia viaggi come punto di riferimento in quanto ci siamo trovati bene ed abbiamo compreso che la vostra conoscenza di questi luoghi e di come visitarli è profonda.
Che dire di più se non che ci rimane tanta nostalgia della Namibia e grazie di cuore a Xenia e i loro partner per averci permesso di godere di realizzare questa esperienza unica.
Cordiali saluti
Giuseppe e Sonia Galli

Franco.Peverelli@siemens.com
Agosto 2009
Ci vorrebbero pagine per descrivere le sensazioni provate in un viaggio simile ma, riassumendo in poche parole: siamo tornati entusiasti per un viaggio, sebben stancante, ma ricchissimo di scenari di impressionante e pensiamo unica bellezza al mondo. I Namibiani cortesissimi e dignitosissimi cosi' come l'organizzazione Xenia Viaggi, come lo era stata per il Sudafrica, e' stata impeccabile.
Tutti i Lodge di buono / ottimo livello; soltanto al Toko Lodge, seppur caratteristico non abbiamo percepito la consueta cordialita' e ospitalita'. I proprietari hanno dato l'impressione di dover essere gentili per cause di forza maggiore e per niente interessati al turista e apparentemente soddisfatti della loro partenza al mattino. Anche il safari fatto al pomeriggio, se cosi' possiamo chiamarlo, si e' svolto all'interno di un'area ricca di vitelli e capre, e l'impressione, visto lo scenario, e' stata più' di una visita ad un ranch.
A parte questo pero', legato a delle singole persone, tutto il resto da 10 e lode cosi' come anche l'accoglienza della Sig.ra Elena a Windhoek, garbata e gentilissima cui abbiamo sottratto parecchio tempo sfruttando la Sua pazienza.
Di animali, a parte la prima parte del viaggio ( Canyon ), ne abbiamo visti veramente tanti; sicuramente di più rispetto a quanti visti nel precedente viaggio in Sudafrica ( eccezion fatta per la parte alta del Kahalari che siamo poi ai confini namibiani ) anche se essendo enormi gli spazi per gli animali, gioco forza in questi casi lo fa la fortuna di trovarsi al posto giusto al momento giusto.
Nell'ultima parte invece è stato un continuo fermarsi ad ammirare i gruppi di animali con cuccioli. Da rimanere esterrefatti innanzi alle pozze d'acqua all'Etosha con gli animali che via via si davano il cambio per abbeverarsi. E vedere in strada una coppia di leoni con il maschio letteralmente a zampe all'aria che sonnecchiava penso sia una scena incredibile e quasi sicuramente irripetibile.
Anche la colonia di foche a Cape Cross seppur "puzzolentissime" e con scene cruente di sciacalli che mangiavano i loro piccoli cuccioli sulla spiaggia, ha catturato comunque la nostra attenzione.
Un pò di tristezza l'abbiamo avuta all'Okonjima, ........vedendo i ghepardi che andavano avanti e indietro nell'enorme spazio a loro disposizione innanzi alla rete di recinzione quasi a voler cercare la libertà Ci hanno però spiegato che non potrebbero vivere altrimenti e quindi ben venga che sia così per la loro salvezza.
Abbiamo localizzato e visto l'ultima mattina sempre nel safari di questo lodge anche il leopardo da vicino e poi ..... udite udite per tornare alla realtà quotidiana, abbiamo anche visto un sacco di bipedi europei frenetici in aeroporto in attesa del rientro.
Rientro che è avvenuto in First economy perchè come mi aveva detto Lei, la Air Namibia probabilmente era nata per trasporto pigmei; lo spazio per le gambe è veramente ridicolo e quindi con 300 € a persona ci siamo garanttiti un ritorno veramente intelligente oltre che comodo e rilassante.
Il clima è stato veramente freddo nella prima parte del viaggio fino diciamo all'arrivo alle Dune, ma poi è stato veramente piacevole , sempre da maglietta.
Spettacolare l'escursione sulle dune con i Quad dove anche le ragazzine hanno potuto provare l'emozione di guidare la loro motocicletta su e giù per le dune , il tutto in estrema sicurezza accompagnati da guide locali preparate , attente e cordialissime.
Le strade seppur sterrate, sono in buone / ottime condizioni e le segnaletiche sempre presenti. Abbiamo forato una volta ma penso sia una consuetudine per un viaggio del genere.
Personalmente se dovessi suggerire a qualche indeciso un viaggio tra Sudafrica e Namibia, consiglierei sicuramente quest'ultima terra che porta veramente in se il fascino dell'Africa rispetto alla prima che presenta sfaccettature molto più vicine al nostro mondo occidentale.
Mi sembra di aver raccontato tutto; inserisca pure tutto quanto Le sembra utile nel sito così da poter dare indicazioni e suggerimenti ad altri clienti e se servisse a qualcuno di questi qualche informazione in più mi faccia pure contattare che potrò magari aiutarlo a sciogliere qualche dubbio oltre a valorizzare il Vostro valore aggiunto nella stesura del tour.

Per la nostra prossima meta La contatterò per vedere se anche in altri continenti la Xenia Viaggi è veramente insuperabile come lo è stata per l'Africa.

omessa mail su richiesta clienti
Agosto 2009
Siamo sempre stati abituati ad organizzare i nostri viaggi in completa autonomia.
Fidarci di qualcun altro per pianificare il nostro viaggio di nozze in Africa Australe non è stato facile.
Alla fine ci siamo lasciati convincere dalla professionalità di Gabriella dell'agenzia Xenia, che ha saputo consigliarci e realizzare un itinerario davvero su misura in Sud Africa, Botswana e Mozambico, rispettando i nostri interessi e le nostre aspirazioni, tutto via email e al telefono.
Siamo molto soddisfatti del nostro primo "assaggio d'Africa" e speriamo di tornare in questo continente così speciale il prima possibile.
Grazie
da Maria Dora e Paolo - Milano

kirta@fastwebnet.it
Agosto 2009
Ciao Gabriella, come ti avevo detto, sono a scriverti le mie impressioni sul nostro viaggio in Sud Africa. Innanzi tutto volevo ringraziarti per la tua cortesia
e per il fatto di avermi sempre ascoltata nelle mie innumerevoli variazioni (ma sai sono abituata a programmare i viaggi da sola, solo che quest'anno era il primo viaggio grosso che facevamo con nostro figlio e mio marito ha voluto affidar
si ad un'agenzia: scelta azzeccatissima Xenia Viaggi). Il viaggio è stato meraviglioso con avvistamento di tutti gli animali della savana (anche e soprattutto
ravvicinati). Per quanto riguarda le sistemazioni mi sento di dirti che il Kaia Tani (di Alberto e Daniela) è meraviglioso, sia per la struttura che per la loro
interminabile cortesia e disponibilitè Il Kapama è un'ottima struttura (5 stelle tutte meritate) ma per i nostri gusti troppo turistico e non si riesce ad instaurare alcun rapporto personale, ma comunque bel posto. Nkampbeni Tented Camp: bella l'idea del campo tendato, da consigliare, ogni tenda (arredata semplicemente, ma munita di ogni comfort) ha inoltre a disposizione un idromassaggio per rilassarsi dopo gli estenuanti safari, ma girando (da soli) all'interno del Kruger, nelle vicinanze di questo campo tendato c'è un altro campo il Pretorius che forse è un pò più carino e caratteristico. Per quanto riguarda Cape Town ed il Parliament Hotel, niente da dire, bella struttura e Luciano e Luigi molto disponibi
li. Ti ringrazio tantissimo per averci aiutato ad organizzare questo bellissimo viaggio. Buon lavoro.
Fabrizia

fspasciani@gmail.com
Agosto 2009
Buongiorno Gabriella,
il viaggio è andato benissimo, la Namibia è un paese meraviglioso che vale la pena di visitare. Siamo rimasti stupefatti dalla varietà di paesaggi che offre e i 5.000 km che abbiamo fatto sono stati una sorpresa continua. Siamo rimasti entusiasti dalle dune di Sossusvlei, da Sandwich Harbour e dalle miriadi di animali che abbiamo visto all’ Etosha (dormire all’interno del parco ci ha dato la possibilità di poter accedere alla pozza ogni qualvolta si vuole ed è davvero un’esperienza unica!). Le Epupa sono state una bella sorpresa, nessuno di noi si aspettava di trovare un angolo si paradiso così verde e ricco di vegetazione dopo km e km di savana.
L’accoglienza sul posto è stata positiva: la persona che ci aspettava ci ha aiutato a sbrigare le pratiche con il noleggio auto e ci ha dato qualche dritta che si è rivelata utile. Meno utile e, in alcuni casi addirittura fuorviante, si è rivelata la guida che abbiamo trovato insieme ai voucher: a parte l’italiano stentato in cui erano scritte alcune parti, altre erano proprio incomprensibili, non tanto per la lingua ma perché vi erano una serie di indicazioni alla rinfusa che non capivamo (una su tutte la parte dedicata al Deserto del Namib). Sicuramente ci siamo appoggiati anche ad altre guide che avevamo comperato e avevamo con noi, ma ci aspettavamo che la guida consegnataci fosse fatta meglio e sicuramente più precisa. Inoltre, oltre all’indicazione dei km tra una tappa e l’altra, sarebbe utile avere anche un’indicazione media delle ore di strada da percorrere, perché non sempre per fare 100 km ci si mette lo stesso tempo, come lei sa, dipende molto dalle condizioni della strada.
Ci siamo trovati bene in quasi tutte le strutture: alcune erano veramente deliziose come l’Omarunga Camp all’Epupa e il Canon Village a Fish River Canyon, le uniche due eccezioni davvero sotto la media si sono rivelate lo Xaragu Camp, vicino a Twifelfontein: a parte la mancanza di luce, nella tenda mia e di Mattia l’acqua per fare la doccia c’è stata solo la mattina alle 6 e per di più fredda (e dato che i bagni sono all’aria aperta e la mattina presto si gela, non è stata un’esperienza piacevole) Federico e Chiara hanno dormito con la tenda aperta (con il rischio che qualunque cosa potesse entrargli nella tenda), il servizio è stato scarso e anche la cena insufficiente. Anche il Betesda Lodge nei pressi di Sesriem è stata un’esperienza negativa sia dal punto di vista della pulizia delle camere, del cibo e del personale.
Una nota sulla auto a noleggio: noi abbiamo noleggiato l’auto senza appoggiarci a voi e abbiamo presso una Nissan x-trail 2x4 e ci siamo trovati benissimo. Il 4x4 non è indispensabile (per lo meno non per il nostro itinerario durante la stagione secca), voi all’inizio ci avevate consigliato una Yaris. A mio avviso è dovere dell’agenzia di viaggi consigliare una macchina con cui si possa viaggiare senza preoccupazioni e visto che la maggior parte delle strade sono sterrate un fuoristrada, o comunque una macchina alta, è indispensabile. Con altri tipi di macchine, come la yaris, credo che avremmo fatto davvero fatica a raggiungere alcune tappe entro il tramonto (mi riferisco in particolare al tratto Canon Lodge – Sesriem e Xaragu Camp – Epupa) pur partendo la mattina presto.
Ci teniamo a sottolineare che i contrattempi citati non ci hanno rovinato la vacanza, che è stata stupenda, ma l’hanno solo movimentata un po’, ci sembra però corretto trasmettervi un feedback sincero.
Vogliamo ringraziarvi per la disponibilità con cui ci avete aiutato a pianificare il viaggio e per i consigli dati.
A presto.
Margherita, Mattia, Federico e Chiara

valeria.ruzzolini@libero.it
Agosto 2009
rispondo solo ora in quanto sono rientrata ieri. Era sicuramente mia intenzione inviarle notizie sul viaggio:
-organizzazione modi e tempi perfetti per escursioni e spostamenti
-hotel e guest house all'altezza delle ns aspettative e talvolta perfino
superiori
-vacanza davvero riuscita per tutti noi
-gentilissimo e disponibile il Sig Luigi dell'hotel di Cape Town.
Adesso, chissà, in un prossimo futuro, il desiderio sarebbe la Namibia....
Grazie della professionalità e della pazienza.
- il Kgalagadi è andato benissimo, forse era un pò freddo nel campo tendato, ma
l'esperienza ci è piaciuta molto.
Abbiamo visto praticamente tutti i big five, tranne il leopardo... ma a St. Lucia molti ippopotami sulla spiaggia e durante la crociera sul fiume.
Notevole l'immersione in gabbia con gli squali bianchi a Gans Bay.L'acqua è bella fredda, nonostante la muta, ma tutti resistono pur di vedere il grande
predatore. Il Kapama è accogliente e raffinato e i ranger sono bravissimi a trovare gli animali. Siamo riusciti a vedere, in un'escursione serale, un leone che
mangiava un'antilope.
Ancora grazie e un saluto da parte di tutti.
Buon lavoro
Valeria

aureliomelotti@alice.it
Agosto 2009

La ringraziamo per l'organizzazione del viaggio che abbiamo effettuato dal 26/7 al 7/8 con i Sigg. Bertolini e Portioli.
Non stiamo a descriverLe le bellezze della Namibia che lei sicuramente conosce già e meglio, vogliamo dirLe grazie per come ha organizzato tutto il viaggio.
Belli e puliti i lodge dove abbiamo pernottato, mangiato bene al Little Sossus con buoni vini: una menzione particolare per il Sandfields di Swakpomund, davvero speciale e consigliabile a tutti. L'unica cosa a Okaukeujo sono meglio gli "standard chalet" che i "bush chalet".
I voli, le coincidenze, il percorso tutto molto ben preparato; l'accoglienza a Windhoek e poi a Victoria Falls perfetto come l'escursione al Chobe Park (splendido il giro in barca sul fiume Chobe).
Che dirLe......grazie grazie grazie.
Speriamo di poterci servire ancora, e presto, della Sua agenzia.
Buon Lavoro.
Paola e Aurelio Melotti

psantuz@yahoo.it
Agosto 2009
anche se con un pò di ritardo, abbiamo il piacere di comunicarti impressioni e commenti relativi alla nostra luna di miele sud africana.
Innanzitutto ci complimentiamo per tutta l'organizzazione del tour. E' stato impeccabile: guide puntuali e competenti, strutture confortevoli e pulite, visite organizzate secondo percorsi interessanti e tempistiche adeguate.
La flora e la fauna del luogo, in particolar modo della regione del Mpumalanga, sono indescrivibili. E' davvero emozionante vedere gli animali nel loro habitat naturale in uno scenario spettacolare fatto di tenui tramonti e paesaggi sconfinati in cui si staglia un cielo azzurro intenso.
Anche la visita a Cape Town è stata molto coinvolgente: ovviamente in questa regione si sente maggiormente l'influsso europeo, ma non per questo è meno bella (anche se personalmente preferivamo di più il Mpumalanga dove si vede di più la vera africa). Le visite alla Table Mountain, a Cape Point, a Boulders per ammirare i pinguini africani e a Hermanus per l'avvistamento delle balene, hanno completato il nostro viaggio e hanno arricchito le nostre conoscenze (oltre che farci trascorrere un'indimenticabile viaggio di nozze).
Complimenti e al prossimo viaggio!

giovannibertolini@puntoinox.com
Agosto 2009
a nome di tutto il gruppo, la volevo ringraziare per la perfetta organizzazione durante tutto il viaggio. A differenza della volta scorsa che là era estate, qusta volta essendo la stagione invernale, abbiamo visto moltissimi animali con i cuccioli. Le otarie a Cape Cross erano tantissime. I paesaggi rimangono qualcosa di unico. Da segnalare la cortesia, l'ospitalità e la pulizia a Swakopmund al Sanfields. Belle anche gli chalet all' Okaukuejo, da segalare che gli standard chalet sono migliori dei Bush chalet, anche se costano meno. In conclusione la ringraziamo ancora per questa vacanza indimenticabile.
Cordiali saluti
Giovanni Bertolini

bettanic@libero.it
Agosto 2009
il viaggio è andato benissimo a partire dall'accoglienza del vs operatore all'aeroporto. Buono il livello degli alberghi prenotati da voi sia nell'accoglienza, nei servizi e nella disponibilità del personale; tra quelli scelti da noi, buono Omarunga camp, Desert camp, meno il Betesda e un disastro Intu Africa Camelthon nel deserto del Kalahari (caro per quello che offre, bagno senza acqua e scarsa organizzazione di attività, completamente isolato con strade percorribili solo con fuoristrada... ospiti 4, noi due e una coppia di francesi!). Per quanto riguarda le strade, facendo il giro da nord a sud, sono tutte sterrate! I tratti peggiori da Opuwo a Sesfontein e da quest ultimo a Twelfonteine. Il tempo bellissimo, come si sapeva caldo di giorno e abbastanza freddo di notte soprattutto al nord stranamente! La scelta di stare all'interno del parco Etosha è stata azzeccata; abbiamo potuto fare i fotosafari organizzati dai lodges sia serali che all'alba(vivamente consigliati) e siamo stati fortunati nel vedere anche leoni, leonesse, leopardi e piccoli, e attacco notturno del leone su gazzella. Le cascate Epupa e l'incontro con la popolazione Himba meritano una sosta. Nella zona di Sesfonteine è stata interessante ma stressante l'esursione con guida locale per vedere gli elefanti del deserto (almeno due li abbiamo visti!). Twelfonteine merita per il lodge (forse il migliore dopo Hobatere), per l'arte rupestre ma soprattutto per vedere la Dama bianca nel vicino Brandeberg (uno spettacolo!!!!). Le tre notti passate a Swakopmund sono volate! Suggeriti escursione combo di Walbis bay e Sanduich Harbour, scenic flight su Sossusvlei, giro in macchina per Welwitschia drive e quad su dune! Il deserto del Namib meraviglioso perchè a differenza degli altri visti (libico, marocchino, tunisino) è vivo pieno di vegetazione con tanti contrasti di colori, rosso, rosa, giallo, bianco. Ottima la scelta di pernottare al Klein Aus vista al posto di Helmeringhausen (visto da fuori triste immerso nel nulla) ma come tempi potevamo arrivare a Luderitz e pernottare lì per fare escursione su baia , Diaz point e isola di Alifax per vedere i pinguini africani (fatta il gg successivo con alzata all'alba) e vedere la città fantasma. Luderitz è una cittadina caratteristica che merita la visita di mezza gg. Carino anche il Fish river canyon... può bastare una sola notte! Colori eccezionali anche nel deserto del Kalahari ma si vedono in un giorno! Paese tranquillo, molto ospitale e ricco di bellezze naturali. CONSIGLIATO

farina_alessia@libero.it
Agosto 2009
siamo tornati lunedi dal tour del Botswana con Drifters e la voglio rendere partecipe della nostra assoluta soddisfazione per l'organizzazione, la serietà e competenza del tour operator Drifters.
Se la vostra agenzia di viaggi continuera ad averlo come partner di sicuro l'anno prossimo ci risentiremo!
Grazie per la sua disponibilita e gentilezza,
Alessia e Matteo

fabriferrari@virgilio.it
Agosto 2009
Volevamo ringraziarLa per lo splendido viaggio che ci ha organizzato e che ci ha permesso di vedere e gustare le meraviglie naturali che la Namibia offre. Inoltre vorremmo complimentarci con Lei per la scelta dei lodges, tutti di ottimo livello, e per averci dato la possibilita' di passare due notti all'interno del Parco Etosha, un' esperienza indimenticabile! Anche la Vs. Corrispondente all'aeroporto e' stata molto gentile e professionale. Che dire d'altro? Raccomanderemo il nome della Vs. Agenzia a tutti i nostri amici e conoscenti, cosa che peraltro abbiamo gia' iniziato a fare. Ancora grazie.
Con i migliori saluti.
Fabrizio e Paola

aravani@libero.it
agosto 2009
Ciao Gabriella,
siamo ancora in preda alle vertigini per luoghi dove l'orizzonte è una diga che si rompe sotto l'impeto della luce dell'alba, che come un fiume in piena travolge tutto facendo ardere il mondo e il
cuore. Ancora in noi la sensazione della sabbia del deserto che è fine come una polvere che guardi scivolare tra le dita e scomparire nel vento, e sei circondato da dune rosse che resistono al tempo per aspettare un tuo ritorno e farsi ritrovare dove le avevi lasciate.
E poi muoversi in Etosha e stupirsi del "game of life" che ti circonda così perfetto che non necessita di null'atro che dei tuoi occhi per ammirarlo...
Ciao
Alessio

francesco.puccioni@ericsson.com
Luglio 2009
I
l viaggio è andato bene e la Namibia ci è molto piaciuta, le sistemazioni erano tutte belle e confortevoli.
Le uniche note sono relative al tipo di macchina: all' inizio ci hanno dato una Polo con la frizione 'arrivata', e per fortuna abbiamo chiesto di cambiarla già a Windhoek il primo giorno e ci hanno dato in cambio un ottima Corolla. Con la Corolla ci siamo trovati benino fino a che non siamo arrivati a Twelfontein, e da li abbiamo preso per Opuwo, la signora che ci ha accolto in aereoporto ci ha dato una piantina con l' indicazione di passare per la C35, e quindi abbiamo preso questa strada.
In realtà era piena di dossi, al termine dei quali una decina di volte abbiamo trovato l' acqua e un attraversamento fra sassi e acqua profonda non proprio agevole, nel tratto per il passo poi c'era un pezzo molto sconnesso, tutte pietre anche di grandi dimensioni, su cui la macchina slittava, e riuscire a passarci in mezzo è stato impegnativo, anche la Xtrail ha avuto problemi.
In sostanza direi che ci si sente più liberi se si ha l ' Xtrail (come peraltro lei ci aveva originariamente proposto) altrimenti una berlina può andare anche se deve essere in ottime condizioni ( e la Corolla andava benone) ma in questo caso è più prudente evitare la strada di cui sopra, non adatta a una macchina 'bassa'.
Un saluto ed un GRAZIE per la sua organizzazione

karloporcelli@libero.it
Aprile 2009
Gentile Xenia Viaggi
Volevamo ringraziarVi per l'organizzazione del ns viaggio in Sudafrica che di seguito riassumiamo.
L'itinerario che abbiamo fatto è stato un po' massacrante e ci siamo persi qualcosa, soprattutto nei dintorni di Cape Town.
Le prenotazione delle auto erano per una cat. A, invece abbiamo avuto prima una Polo ultimo modello e poi una nuovissima Hyundai Getz.
Gli hotel del gruppo Protea sono stati tutti superiori alle ns aspettative e in particolare:
- a Città del Capo si trova molto vicino sia al centro sia al Waterfront. La colazione era abbondantissima;
- a George abbiamo avuto qualche difficoltà a trovarlo, questo perchè la strada è stata fatta recentemente e quindi non era presente nel navigatore. La struttura si trova in un bellissimo parco chiuso con gli alloggi organizzati intorno alla struttura centrale.
- a Kynsna la struttura si trova all'interno del complesso portuale, dove vi sono numerosi ristoranti e negozi. L'albergo dispone tra le altre cose anche di una piscina.
- a Nelspruit l'hotel si trova lungo la strada principale e si è rivelata un importante tappa "di riposo" prima di raggiungere il Kruger.
Per quanto riguarda l'Addo Elephant Park, ci ha permesso di fare i ns primi safari entusiasmati. La sistemazione al Camp è stata molto gradevole anche se l'unico ristorante si è dimostrato alquanto insignificante, utilissimo invece il mini shop fornitissimo.
Al Kruger abbiamo trascorso i giorni più belli di tutta la vacanza. Il contatto tanto ravvicinato con gli animali di ogni specie è da togliere il respiro.
Il Nkambeni è posizionato all'esterno del parco ma comunque all'interno della prima recinzione. Il camp non è per niente segnalato, ma le guardie all'ingresso del parco ci hanno indirizzato lungo un sentiero subito a sinistra del cancello principale. Il sentiero è disconnesso e risulta essere un intreccio di stradine. Siamo stati fortunati ad incontrare un ranger del camp che tornava alla struttura con il fuoristrada. Siamo arrivati la sera tardi e la mattina all'alba siamo usciti in jeep con una guida molto preparata. La struttura è di un elevato livello di qualità e merita di essere "vissuta". Il Kapama (non pensavamo di essere tanto distanti ed all'esterno del parco) ci ha riservato una calorosissima accoglienza dove tutte le attenzioni sono rivolte ai clienti E' una bellissima struttura con personale molto cordiale e disponibile dove la giornata è vissuta all'insegna dei safari (due all'alba e due al tramonto per due notti) organizzati da ranger fantastici. Gli alloggi sono spettacolari.
Una notte al Airport hotel a JNB:, un ottimo collegamento.
Volo per Victoria Falls, trasferimento al Chobe in Botswana e due giorni al Chobe Safari Lodge, un complesso direttamente sul fiume ed adiacente al Parco. Anche qui abbiamo avuto la conferma della cortesia e della cordialità del personale, delle guide e di tutti gli operatori; le attività comprese sono state due game sul fiume e due nel parco.
Ritornati alle Victoria Falls abbiamo alloggiato al The Kingdom Hotel, un albergo molto bello e pomposo che risulta collegato direttamente alle cascate tramite un parco. Al cancello tra il parco e l'albergo c'è una guardia dell'hotel che ci ha praticamente scortati all'ingresso delle Victoria Falls ed è venuto a riprenderci
Un'altra notte al Airport hotel a JNB.
In tutte le strutture abbiamo trovato in camera piatti di frutta e/o dolci, bottiglie di spumante/champagne e biglietti di auguri
Partenza per la settimana alle Mauritius, sistemazione al Canonnier Hotel, che ha trasformato la ns ½ pensione in pensione completa come regalo di nozze (anche senza il certificato di matrimonio che invece esigono).La struttura si trova in una baia bellissima. Al centro del complesso c'è una grande piscina circondata da giardini; i pasti a buffet sono molto invitanti, ma senza particolare attenzione ai clienti (sei solo un cliente tra molti).
Per quanto riguarda i voli segnaliamo solo che all'andata, arrivati a Johannesburg ed essendo diretti a Cape Town, abbiamo dovuto ritirare i bagagli e rifare il check-in, ma siamo riusciti a prendere la ns coincidenza; il Port Elizabeth- Johannesburg era stato cancellato e siamo partiti con qualche ora di ritardo perdendo la possibilità di rimanere più tempo all'Addo Park (per fortuna lei ci ha consigliato la tappa a Nelspruit!); l'ultimo volo Parigi - Napoli siamo riusciti a prenderlo letteralmente al volo (uno dei ns bagagli no, ma è arrivato il giorno dopo)
Considerazione finali: meraviglioso viaggio, ma Cape Town merita un giorno in più. Non abbiamo ben apprezzato la bellezza della città e non siamo riusciti ad andare alle Winelands. Anche nel parco kruger ci si poteva fermare un giorno in più, il tutto a discapito delle Mauritius dove sarebbero bastati max 5 giorni, per le poche cose che ci sono da fare e vedere
Ci scusiamo per il lungo riassunto, ma è stato solo un piccolo accenno; appena riusciamo a sistemare foto e video le mando qualcosa. Nel frattempo ancora grazie e a risentirci a presto: alla scoperta della Namibia.
Carlo e Maria Luigia

jaxam@tin.it
Aprile 2009
Cara sig.a Gabriella, sono tornato da ca. una settimana dalla Namibia e volevo ringraziarla, insieme a mia moglie e mia figlia, per il cortese e indispensabile aiuto che ci ha dato per organizzare la vacanza.
Come altri prima di noi, siamo rimasti attoniti davanti al materializzarsi di eleganti lodges negli angoli più sperduti della savana, proprio quando la speranza di arrivare prima del calar della notte veniva meno.
La cortesia degli operatori namibiani, e della gente in genere, dovrebbe essere di esempio per chi si occupa di turismo in Italia, ma qui il discorso si fa lungo.
Due considerazioni col senno del poi. La prima è che avrei dovuto stimare meglio i tempi di percorrenza, perchè anche se le piste sono tutte in buone condizioni si rischia di passare
la maggior parte del tempo in macchina. Consiglierei poi, anche ai tour operators, di essere più esigenti nei confronti delle agenzie di noleggio auto. Noi avevamo prenotato una Toyota cab e abbiamo trovato una Nissan. Solo dopo i primi 400 km ci siamo accorti che la polvere aveva inondato il bagagliaio, entrando poi anche nell'abitacolo, e il problema è rimasto fino alla fine del viaggio. Al momento della riconsegna del veicolo ho protestato vivamente, ma ho ottenuto soltanto che mi venisse addebitata anche la benzina consumata da Windhoek all'aeroporto (5 euro). Eppure il noleggio dell'auto non mi era sembrato cosi a buon mercato...
La vacanza è andata comunque alla grande e l'anno prossimo speriamo di poter organizzare di nuovo qualcosa insieme. Grazie ancora.
Michele Manzo

d.zerbini@email.it
Agosto 2008
Non amo scrivere di un viaggio "a caldo", quando le valigie sono appena state disfatte. Amo lasciare decantare le emozioni, quasi a depositarsi nel profondo dell'anima a fare parte di me e della mia vita. Forse per questo ho aspettato alcuni mesi per raccontare in queste poche righe l'esperienza del nostro viaggio in Namibia, sicuramente uno dei più belli che abbiamo mai fatto. Le nostre passioni sono la natura e la fotografia naturalistica, e la Namibia ci ha permesso di entrare in un mondo naturale stupefacente per ricchezza e varietà di paesaggi e specie animali, e di scattare immagini che per noi resteranno indimenticabili.
Ma al di là delle fotografie restano le sensazioni, profumi, suoni, colori e forme, le luci intense del mezzogiorno e le albe delicate, il ruggito notturno del leone, il silenzio perfetto delle mandrie di elefanti che verso sera vanno all'abbeverata, la quiete maestosa del deserto del Namib, l'asprezza della Skeleton Coast. Non avremmo mai creduto che l' Etosha fosse così ricco di fauna, così attraente e vario. Vogliamo ringraziare Xenia viaggi e in particolare Mario Martini per l'estrema professionalità, la pazienza e le capacità dimostrate, che sono andate ben oltre il normale supporto ad un cliente e che hanno permesso la perfetta riuscita di un viaggio che abbiamo potuto personalizzare secondo tutte le nostre esigenze.
Chi volesse vedere alcune immagini di natura namibiana può collegarsi al nostro sito di fotografia naturalistica www.ormeselvagge.it e vedere la galleria. Davvero grazie a tutti, con l'auspicio di nuove occasioni di contatto.
Orsola, Davide e Isacco Zerbini

tiziano1611@yahoo.it
Settembre 2008
Buongiorno Mario,
siamo ritornati lunedi 27 ottobre dopo due settimane del tour "Botswana Adventure" e vogliamo ringraziare lei e la Xenia Viaggi per l'ottima riuscita del viaggo con i vostri corrispondenti in South Africa.
La nostra completa inesperienza di viaggi avventura in campi tendati non ha intaccato minimamente la buona riuscita del viaggio, grazie all'organizzazione e la competenza sia del tour leader che degli assistenti locali. Anzi ha reso tutto ancora più affascinante quello che è stato il contatto diretto con una natura realmente incontaminata. Non ci sono parole che riescono a descrivere in minima parte le emozioni e le sensazioni di essere circondati dai colori, dai suoni e dai profumi che solo l'Africa riesce a trasmettere. Una esperienza che tocca mente cuore e anima. Grazie ancora di tutto...sicuramente a presto,
Tiziano e Susanna.

alberto@ferroviefelettane.it
Ottobre 2008
Gent. Xenia,
siamo appena rientrati e desideriamo ringraziarvi per come avete organizzato il viaggio che ci ha pienamente soddisfatti e che ci ha permesso di godere non solo della splendida natura ma anche e soprattutto della compagnia di Brian. Grazie a lui abbiamo potuto scoprire la vera anima dell'Africa; Brian oltre ad essere una guida veramente professionale, preparata e corretta, sa essere un amico che aiuta a comprendere e vivere in profondità le varie esperienze.
Grazie ancora e cordiali saluti
Alberto e Rina Celot

merion74@libero.it
agosto 2008
Mai decisione fu piu' azzeccata di scegliere l'Africa australe come destinazione del nostro viaggio di nozze..e soprattutto di scegliere la Xenia Viaggi come tour operator.
16 giorni in Sud Africa in fly and drive partendo da Cape Town, 3 ggcon visita allo spettacolare Cape Point e ai simpatici pinguini di Simon's Town, percorrendo, in 4 gg, la Garden Route fino A Port Elisabeth tra paesaggi incantevoli, per gli amanti delle passeggiate lo Tsitsikamma N.P. e' il paradiso, e safari marini con le maestose balene tanto vicine alla barca da poterle quasi toccare,arrivando all'estuario di St. Lucia,sconosciuto ai piu',ma tappa obbligatoria per le spiaggie incontaminate di Cape Vidal che si spingono per centinaia di km fino al mozambico, e per i parchi della zona(siamo stati purtroppo solo 3gg) e terminando al Kruger nella riserva privata Kapama dove nei 2 gg di permanenza abbiamo visto tutti i big five (tranne il leopardo).
E poi Cascate Vittoria e Botswana, 2 gg al Muchenje Lodge nel Parco Chobe regno delle mandrie di zebre e di elefanti e dei loro predatori e 2gg al Pom Pom camp nel delta dell'Okawango immerso nella natura piu' incontaminata dove accompagnati dal verso degli ippopotami abbiamo passato 2 gg indimenticabili vedendo tutti i big five, anche il leopardo.
Il prox anno speriamo di visitare la Namibia..e partiremo nuovamente con la Xenia..a parte le strutture alberghiere sempre all'altezza (stupendi il Kapama Lodge e il Pom Pom camp) l'organizzazione, la disponibilita' nell'elargire consigli e i prezzi imbattibili, c'e' stato anche il desiderio di rendere il nostro viaggio indimenticabile.Obbiettivo raggiunto.
Grazie Mario e Mimma

stefano_lazzaro@yahoo.it
Agosto 2008
Il viaggio è andato proprio bene a parte il problema della valigia di Lucia e Moreno. Alla fine è arrivata a destinazione ma mancavano le due-tre cose più costose! Considerato che la valigia era stata lasciata in un ufficio non è stato piacevole. Grazie comunque per il vostro decisivo interessamento! Senza il vostro intervento non sarebbe arrivato nulla!!!
Ringraziate tantissimo da parte nostra Tzitzi e Mike di Sky Safaris: puntualissimi, precisissimi e gentilissimi, di una professionalità ineccepibile. Due persone squisite! Quando hai occasioni di sentirli salutaceli veramente con affetto!
Lo spettacolo delle Victoria Falls ci ha lasciati senza parole; la cittadina invece è meno invitante … e la povertà è veramente palpabile mentre i costi all' interno degli alberghi lussuosi sono un affronto alla realtà quotidiana delle persone che vivono in Zimbabwe…
Il Chobe Safari Lodge è stato all' altezza delle aspettative e le escursioni fantastiche; quella in private boat, in particolare, assolutamente irrinunciabile! Anche il cibo era ottimo e detto da degli italiani golosi e amanti della buona tavola è un gran complimento!
Avevamo poi prenotato una notte al Meno a Kwena Tented a Camp a circa ..km da Gweta in direzione Maun: un campo tendato senza elettricità, acqua corrente con un panorama mozzafiato su di una pozza del Magagadi Park. L' atmosfera la sera a cena tutti insieme intorno al fuoco, il risveglio al mattino con il ruggito del leone , l' eleganza discreta ma impeccabile ci hanno fatto rimpiangere di essere rimasti una sola notte! Da provare!
Siamo quindi stati due notti al Planet Baobab, vicino a Gweta. Il lodge è molto bello, i bungalows curati e i baobab che li circondano sembrano usciti da una fiaba; il servizio non è invece eccezionale, più che altro per la lentezza. Il pacchetto che avevamo acquistato prevedeva una passeggiata nel bush e la vista a un villaggio tipico, che poi si è rivelato essere Gweta … due esperienze carine ma a cui potevamo anche riinunciare! La terza escursione invece è stata indimenticabile: una notte nel deserto di sale, noi quattro e due guide a cenare intorno al fuoco (cibo eccellente cucinato al momento!) e a dormire sotto le stelle. Fantastico. Al mattino poi siamo riusciti a vedere anche una famigliola di suricati !!
L' albergo di Maun deve aver visto periodi migliori, comunque è andato bene per la funzione che doveva svolgere!
Alla fine siamo arrivati all' Oddballs! Il campo principale è eccezionale: spartano ma con tutti i confort necessari e pulitissimo, dalle tende ai bagni comuni. Il personale molto gentile ed efficientissimo.
Ci sono state assegnate due guide: GB e Chris. Siamo stati con loro due giorni nel bush nel campo approntato sul posto: bravissimi, sicuri e preparati. Ci hanno coccolati anche in mezzo alla foresta e ci siamo sentiti perfettamente a nostro agio soprattutto se consideri che la sistemazione non era usuale … almeno per noi quattro!!
Le escursioni in mokoro sono state interessanti ma di una fatica indicibile per le due guide, in particolare quando ci hanno portato in giro due ore con il campo caricato sul mokoro. E forse la fatica è sproporzionata non tanto all' esperienza unica a assoluto contatto con la natura, quanto però alla fauna che riesci ad avvistare .. quasi nulla! Un po' per poca fortuna ma soprattutto per come sono impostati i walking (le guide sono completamente disarmate), fatto sta che abbiamo visto ben pochi animali (qualche elefante, una giraffa, qualche zebra e qualche antilope) e sempre molto distanti. Nel complesso comunque ottimo anche l' Oddballs anche se probabilmente sarebbero state sufficienti due notti per vedere il particolarissimo ecosistema del delta per poi trascorrere altre due notti in qualche riserva del Moremi. Insomma .. ci sono mancati i felini ma per il resto tutto perfetto!
Una cosa sola: non ricordo più il motivo del perchè abbiamo fatto andata e ritorno Victoria Falls – Kasane . Nel senso che, effettivamente è stata una giornata persa. Mentre, se avessimo preso l’auto a Kasane avremmo sfruttato meglio il tempo.
E dulcis in fundo ……….… a Maun ci hanno sbagliato il check-in del ritorno. Noi a Johannesburg non abbiamo fatto l' opportuna verifica. Il risultato è che e quando siamo arrivati al gate non ci hanno fatto salire sull' aereo per Francoforte: ci sembrava un incubo!!! Per fortuna abbiamo trovato una camera al Protea dell' aeroporto e poi abbiamo trascorso una giornata come Tom Hanks in “Terminal”!!! Alla fine comunque siamo arrivati a casa sani e salvi!
Adesso, come immagini, stiamo già progettando il prossimo viaggio e presto ci risentiremo perchè la meta sarà sempre l' Africa australe!!!!!
Un carissimo saluto
Stefano e Miriam

mucci.laura@libero.it
Agosto 2008
Viaggio Namibia+Botswana agosto 2008
Dopo un mese esatto dal nostro rientro non siamo ancora riusciti a dimenticare la magia dei posti visitati ... e stiamo già pensando di ritornarci prestissimo! Vorrei ringraziare molto Gabriella e la corrrispondente in loco, entrambe estremamente efficienti e professionali ... i loro consigli e suggerimenti sono stati davvero utilissimi e indispensabili.
Il viaggio è stato davvero indimenticabile, i paesaggi meravigliosi, i lodge impeccabili (soprattutto il Sossus Dune Lodge nel Namib, il Doro Nawas Lodge e l'Okonjima Lodge), le persone assolutamente meravigliose e ospitali! Abbiamo visto moltissimi animali (anche il raro rinoceronte e gli elefanti del deserto!) e abbiamo trovato bellissima la sensazione, una volta tanto, di essere noi "in gabbia" (all'interno della nostra auto) e loro in assoluta libertà nel loro habitat! Per non parlare poi degli ultimi giorni in Botswana (il Mapula Lodge è un lodge che consigliamo vivamente!) completamente fuori dal mondo e immerso in una natura meravigliosa.

Gianni e Laura

aldrovandiac@yahoo.it
Agosto 2008
Siamo rientrate dal viaggio e volevamo solo farvi sapere che tutto è andato molto bene, ottime le sistemazioni (in particolare il Royal Legend è un bellissimo Lodge, camere molto ampie, bei game drive , personale molto disponibile e accogliente!). Siamo entusiaste del nostro viaggio!
Grazie ancora di tutto.

paolone77@hotmail.it
Agosto 2008
Vi riporto il mio commento del viaggio South Africa Agosto 2008.
L'itinerario che siamo riusciti a costruire ha senz'altro permesso di toccare diversi ecosistemi molto distanti uno dall'altro, territori con colori e popolazioni diverse.
Consiglio pertanto questo itinerario che in due settimane permette di aprire delle finestre su territori molto affascinanti e diversi l'uno dall'altro.
Le tappe principali sono state le seguenti:
1-Cape Town con escursione al Capo di Buona speranza e ad Hermanus per effettuare Whale watching (stupendo).
2-Kruger National Park nel parco nazionale due notti e una notte nella riserva privata Kapama Game Reserve
3-Johannesburg
4-Augrabies Falls
5-Kgalagadi Transfrontier Park (Bellissimo e remoto)
Per quanto riguarda i pernottamenti tutti all'altezza degli standard europei.
A Cape town: Parliament Hotel in posizione centrale che permette anche di arrivare velocemente alla via centrale di Long street con i suoi molti locali per la sera.
Al Kruger: Berg en dal camp e Skukuza, tra i migliori per l'avvistamento di animali e i servizi
Kapama Game Reserve: Kapama River Lodge, altissimo livello nei servizi, rangers molto preparati, wellness center fantastico... magari suggesrisco un due notti.
Johannesburg: Benoni The Lakes, senza infamia e senza lode, camere pulite e buon servizio.
Augrabies Falls: Camp interno, bello davvero, purtroppo non siamo riusciti a praticare il rafting sul fiume.
Kgalagadi Park: Nossob Camp e Kalahari tent camp. Nossob il migliore per l'avvistamento di felini, Kalahari tente camp molto molto bello, bungalow di tente e sacchi di sabbia.
sono tutti campi molto spartani e con servizi essenziali ma molto suggestivi. L'esperienza del Kalahari merita davvero per i colori e i paesaggi molto suggestivi, spazi aperti e maggiori possibilità di avvistamento di animali che altrove, suggerisco una permanenza di 3 giorni.
Auto a Noleggio: Avis e Europcar, nessun problema. Avis dispone anche di navigatori satellitari veramente molto utili ad un prezzo molto contenuto.
Agenzia: Xenia Viaggi. Molto cordiali e vicini a qualsiasi necessità del cliente. Molto preparati nel consigliare luoghi e hotel.

adrianafilippucci@inwind.it
Agosto 2008
come le preannunciavo al telefono, il viaggio è andato meravigliosamente, i suoi consigli sono stati preziosissimi e le strutture ricettive selezionate si sono rivelate tutte di buon livello, ad eccezione della St. Lucia Guest House che non solo per accoglienza, struttura e posizione è decisamente superiore, ma - devo dire - ha lasciato davvero un segno nel nostro cuore.
Se proprio devo dire qualcosa di negativo è a proposito del Berg-en-dal: il personale adibito a servire al ristorante e al bar è a dir poco scortese e indolente. Abbiamo provato invano a cercare un responsabile di sala, forse dipende proprio da lui!!! Con loro veramente cena e colazione del giorno dopo da dimenticare.
Approfitto con questa mail per segnalarle un paio di strutture che abbiamo avuto l’occasione di testare per colazione/pranzo e che ci hanno lasciato a bocca aperta per la bellezza dei luoghi.
Il primo è il Phophonyane Falls Lodge, situato nel nord dello Swaziland, quasi al confine con il Sudafrica, dove praticamente è montagna, c’è un fitto bosco verdeggiante e delle piccole ma suggestive cascate (la stagione secca forse ha fatto la sua parte). La struttura del lodge è rifinita con accuratezza e in stile africano. I servizi ristorativi di ottimo livello e prezzi assolutamente abbordabili (circa € 5/6 a persona per un pranzo). Forse il pernottamento è un po’ caro (intorno ai 60 €), ma il posto è davvero esclusivo. Questo il link: www.phophonyane.co.sz.
L’altro posto è il Panorama Rest Camp a Graskop. Il posto è decisamente spartano, rispetto al primo, però vanta quella che i nostri ragazzi hanno definito “la piscina più bella del mondo”.
Anche in questo caso posso riferire solo del servizio ristorativo, che anche qui è stato ottimo e a prezzo decisamente modesto (€ 4/5 a persona, e i ragazzi qui hanno mangiato da morire!).
Spero che queste poche indicazioni possano esserle utili.
In attesa di scrivere anche sul vostro guest book la ringrazio ancora di tutto e spero di doverla contattare presto per il prossimo viaggio in Africa…

enri_eli@libero.it
Agosto 2008
Gentilissima Gabriella
Volevo con questa mail ringraziarla e farle un piccolo resoconto sul viaggio
in Botswana. Come detto telefonicamente è andato tutto alla perfezione dal camion utilizzato da Kiboko per gli spostamenti alle jeep utilizzate durante il safari.Un ringraziamento lo vorrei dare e portare a Lucky e Seifu la nostra guida e il suo assistente due persone veramente fantastiche.In allegato come promesso le invio delle foto mancano ancora le cascate Vittoria che devo ancora sistemare ma la riporto alla visita del mio sito internet www.enricograssi.com fra qualche giorno se vuole dare una visione completa al lavoro.
Grazie ancora e speriamo di risentirci per un altro viaggio in Africa
Saluti
Enrico

l.croci@hsr.it
Agosto 2008
Il viaggio è andato benissimo, nessun contrattempo, tempi rispettati durante le tappe e lodge bellissimi.
Utilissima anche la vostra corrispondente in loco che ci ha consigliato di visitare il villaggio Himba vicino al Kavita Lion Lodge, eravamo un po' scettici perchè non volevamo violare la privacy di questa tribù e metterci a scattare foto come ad uno zoo ma in realtà è stato interessante, loro non sembravano assolutamente disturbati da noi, ci osservavano come noi osservavamo loro e probabilmente pensavano che eravamo parecchio strani, sicuramente molto diversi da loro! Puoi consigliare questa tappa a chi non vuole spingersi così a nord solo per vedere questa tribù nel suo ambiente naturale. Merita sicuramente una visita il Fish River Canyon, il paesaggio è stupendo, sembra di essere in Arizona ma anche chi come noi ha visto i principali canyon americani non può non apprezzarlo, a me personalmente è piaciuto più del Gran Canyon, è molto più piccolo, c'è meno foschia e riesci a vederlo nella sua totalità, da sponda a sponda.
Okonjima è una bella esperienza: certo i ghepardi sono in cattività, ma è ugualmente emozionante vederli così da vicino e le foto che si possono scattare sono bellissime.
Ad Etosha segnalerei poi che nel camp di Okaukuejo c'è una bellissima pozza illuminata piena di animali e, se si è in due coppie, non è conveniente prendere due stanze: ci sono gli chalet familiari a due camere (appena ristrutturati, bellissimi, arredo d'interni perfetto: consigliamo il 35W, il nostro...) nella posizione migliore del campo, fronte pozza con camera e terrazza panoramica: non è neppure necessario apprestarsi ad una notte all'addiaccio, come gli altri turisti. Ti svegli, apri gli occhi e dalla finestra vedi elefanti e rinoceronti!
Circa il Kalahari, invece, sono più perplessa: intendiamoci, come tappa di avvicinamento all'aeroporto è perfetta, il posto è delizioso, però la loro riserva, se sei già stato ad Ethosa, è decisamente povera di animali e inoltre il kalahari è un'altra cosa: penso sia opportuno vederlo dal Botswana, perchè dove eravamo noi è proprio l'estrema periferia del deserto
Bello ovviamente anche il resto, le Victoria Falls, le dune di Suossusvlei, il parco di Etosha, la Skeleton coast e da non tralasciare la cucina, non adatta sicuramente ai vegetariani (- non è il nostro caso!!! -) ma per noi buonissima. A proposito di Victoria Falls: la città è ormai una "ghost city", non trovi nulla da mangiare/bere (eccetto nei ristoranti per turisti), la popolazione -quella parte che se lo può permettere- va a comprare tutto in Zambia, nella vicina Livingstone, la restante vive alla giornata cercando di vendere dell'artigianato ai pochissimi turisti (anche loro per lo più sono in Zambia); insomma una situazione veramente tristissima, speriamo migliori soprattutto per loro che per ora restano delle persone dolcissime e dignitose (ti inseguono incessantemente per venderti qualcosa, quasi ti sfiniscono ma non chiedono soldi).
Un abbraccio da tutto il gruppo
Laura
e Alessandra

n.ciani@marmilame.com
Agosto 2008
L'esperienza di questo viaggio è stata fantastica; poter passare più di 3 settimane a contatto con la natura, seguendone i suoi ritmi, è stato impagabile, sicuramente ci ha arricchito molto.
I ricordi più belli, quelli che rimarranno indelebilmente nella nostra memoria sono tantissimi: dai tramonti mozzafiato ai rumori notturni degli animali, dai colori incredibili di Sesriem e Spitzkoppe alle acque tranquille dell'Okavango e alle rapide dello Zambesi, sotto le maestose Cascate Vittoria per finire con il calore, la disponibilità e la semplicità delle persone conosciute durante il viaggio, il tutto con un livello di confort e pulizia dei vari camp-site assolutamente al di sopra delle nostre aspettative: una bellissima avventura!!
Non vediamo l'ora di ripartire.....il mal d'Africa ha contagiato pure noi.......
Congratulazioni alla Xenia Viaggi e Kiboko per l'organizzazione!!"Con la speranza di risentirci quanto prima, La saluto cordialmente
Nicola Ciani

ienael@excite.it
Agosto 2008
Gentilissima Xenia Viaggi
Siamo Duretto/Gili viaggio in Namibia del 08/08/2008 con Kiboko, volevamo solo comunicarle che il viaggio è andato meravigliosamente bene. I posti sono indubbuamente fantastici e l'organizzazione del viaggio ottima. Vi ringraziamo pertanto molto anche per la Vostra efficienza e speriamo di portervi ricontattare quanto prima per un altro viaggio (magari in Botswana). grazie ancora e a presto.

leonardo.angioli@alice.it
Agosto 2008
non avendo una scheda valutazione da compilare cercheremo in poche parole di descrivere il nostro viaggio.
Il tour si chiamava Botswana Adventure le guide Frank e Kembo nelle date 02.08.08 18.08.08
Il viaggio si è svolto esattamente come da programma, il camion tipo Mercedes perfettamente organizzato per il tipo di viaggio da effettuare
il cibo sempre ben cucinato veramente oltre le nostre aspettative, le guide disponibili e ben preparate anche alle nostre non sempre facili richieste
E' stata per noi una bellissima esperienza che ricorderemo sempre con piacere
detto ciò vorremmo per tutto questo ringraziare le nostre favolose guide FRANK e KEMBO, la KIBOKO e naturalmente XENIA VIAGGI
leonardo e claudia angioli

lanfredini.andrea@alice.it
Agosto 2008
il viaggio è stato praticamente PERFETTO!!!!
l'auto che all'inizio ci ha dato qualche dubbio (avevamo prenotato una Nissan ed abbiamo avuto una Subaru), ma è andata benissimo tutto il viaggio e non abbiamo mai buacato.
Resoconto hotel:
TERRA AFRICA HOUSE: bellissimo, personale molto cordiale tutto ben curato, e posizione molto comoda sia per il centro sia per l'areoporto.
DESERT HOMESTEAD: favoloso, un posto da sogno, si mangia molto bene, camere veramente belle con panorama splendido...
PENSION RAPMUND: posizione ottima, come ottima la colazione, personale molto disponibile, buona la pulizia
CAMP XARAGU: bellissimo il posto, noi però siamo arrivati a buio inoltrato e ripartiti la mattina presto... forse non l'abbiamo goduto a pieno.
MOPANE TENTED CAMP : avevamo paura invece... tende pulitissime, cene ottime, in mezzo alla natura... direi molto buono
OHAKANE LODGE: carinio, ma io e giulia abbiamo preferito senza dubbio il Mopane, anche se ci siamo trovati bene anche all'ohakane.
KAVITA LION LODGE : Ottimo... insieme al Deset Hoestead il più bello, camere bellissime, mangiato molto bene, atmosfera rilassante... molto bello il game per vedere il leone soprattutto per chi vuole fare belle foto.
OKAKUEJO: camere nuove, un po' piccole ma molto curate... la pozza che c'è non ha prezzo... sarebbe stato un peccato non fare una notte li!
NAMUTONI REST CAMP: camere di design, molto bello, ma sinceramente mi sono rimasti più nel cuore le piccole strutture più "familiari"
DUSTERNBROOK GUESTFARM : il posto è bellissimo, l'escursione è stupenda! le camere stile fattoria quindi un po' rustiche (andavano bene), si cena e si fa colazione inseime al proprietario, in stile un po' coloniale ma veramente veramente bello!!!!
Altre considerazioni:
1) l'escursione alle Epupa si fa molto bene in giornata se accompagnati. Ci vogliono 3 ore per arrivare, ed al ritorno si fa visita ai villaggi Himba...(bellissimo!!!!) Siamo partiti alle 8:30 e tornai alle 18:00. Ci ha fatto piacere rimanere ad Opuwo anche il giorno dopo, perchè è una delle città che più mi è piaciuta, ma gli altri nostri due amici avrebbero preferito ripartire.
2) l'unica ma per me davvero l'unica cosa che è andata un po' maluccio è stata la prenotazione per il game drive notturno al namutomi... noi alla mattina abbiamo chiamato telefonicamente per fare la prenotazione loro ci hanno assicurato di averla fatta, ma nel pomeriggio quando siamo arrivati ci hanno detto che la prenotazione è valida solo dopo il pagamento e qundi per noi non c'era più posto... vabbè quella sera abbiamo mangiato carne di coccodrillo e bevuto un vino del sud africa buonissimo.
Ti ringrazio ancora per l'organizzazione del viaggio, e la tua pazienza... ho fatto diversi viaggi, ma non ho dubbi nel dire che siete stati il miglior Tour Operator!
a presto...grazie ancora e spero di richiamarVi per il prossimo viaggio!


s.i.l.e.a@libero.it

Agosto 2008
Le scrivo poche righe per ringraziarLa di tutto.
Il viaggio è andato molto, molto bene.
La Namibia è veramente un paese fantastico!
Devo dire che è stata veramente dura ricominciare a lavorare !!!!
L'organizzazione del viaggio è stata pressochè perfetta.
Tutte le strutture scelte ( a parte il garni adler, ma lo sapevamo ) sono veramente splendide.
Prima fra tutte il WOLVEDANS : MAGICO, MERAVIGLIOSO, IN UN CONTESTO NATURALISTICO CHE SE NON LO VEDI NON CI CREDI.
DA CONSIGLIARE ASSOLUTAMENTE ( PER CHI PUO' SPENDERE )
TERRA AFRICA : molto carino con personale veramente gentile
DESERT HOMESTAD : bello, natura spettacolare, mangiare medio; comunque da consigliare sempre.
GARNI ADLER : personale gentile, struttura senza infamia e senza lode, d'altronde serviva soltanto per dormire e probabilmente ci eravamo abituati troppo bene!!
TWYFELFONTEIN : bellissimo!!!! inserito in un contesto veramente bello, mangiare ottimo. assolutamente da non perdere
OPUWO COUNTRY LODGE : bellissimo, panorami infiniti, tramonti incantevoli, visita agli Himba assolutamente da non perdere
RUSTIC TOKO LODGE : struttura non lussuosa come le altre ma gestita in maniera eccezionale. Questo lodge ci ha trasmesso un senso di pace, relax e serenità indimenticabili. Una vegetazione quasi tropicale estremamente curata e una miriade di uccelli di tutti tipi. Forse la miglior cena. Safari al calar del sole con un tramonto incredibile e avvistamento delle prime giraffe: che emozione!!! anche questo lodge è assolutamente da non perdere.
OKAKUEIO : si entra in paradiso. Struttura con camere e bungalow splendidi, nuovissimi e arredati ad alti livelli. Ma la pozza del lodge è qualcosa di spettacolare!!
Arriva di tutto, basta aver pazienza ed aspettare. Con il senno del poi un pò di rammarico per non aver soggiornato nei bungalows attorno alla pozza ma non si può avere tutto.
SAFARI NEL PARCO : 10 E LODE.
EMOZIONE PIU' FORTE DI TUTTO IL VIAGGIO : SAFARI NOTTURNO NEL PARCO.
NAMUTONI : struttura anch'essa nuova, niente da dire, ma il cuore lo si lascia ad okakueio.
Per terminare, il lodge che si gioca il primo posto con il WOLVEDANS : IL WATERBERG WILDERNESS LODGE.
POSTO DI UNA BELLEZZA ASSOLUTA!!!!! CAMERE CHE SONO IN REALTA' ALLOGGI, INSERITI IN UNA NATURA DA NON CREDERE.
Penso che abbia capito quanto questo viaggio ci abbia lasciato veramente il segno non soltanto a me che scrivo, ma a tutti i partecipanti
Tutti noi abbiamo girato abbastanza il mondo, ma sinceramente trovare un paese così affascinante è difficile, se non impossibile.
Ritengo sia uno dei pochi luoghi al mondo dove merita tornare. Con il senno del poi Le dico cosa farei se dovessi partire oggi per renderlo perfetto :
a Wolvedans merita dormire sicuramente una notte in più, al desert homestad un giorno in piu' per vivere meglio senza corse il deserto.
A swakompund un giorno in più per poter fare la gita a Sandwich harbour che dura un giorno intero e al tempo stesso non perdere la gita in barca a Walvis bay che è stupenda ( noi l'abbiamo fatta, ma abbiamo r
A Twyfelfontein una notte in più. Taglierei la notte a Namutoni per stare un giorno in più a Okakuejo e sicuramente farei almeno due o tre notti al Waterberg Wildeness lodge per godersi un pò di riposo in un posto Certamente il viaggio si allungherebbe, ma si potrebbe pensare di muoversi con un paio di voli interni e tagliare qualche traferimento in auto.
A proposito di auto : io e l'altra famiglia con 1 bambino abbiamo scelto la macchina normale per risparmiare, ma con il senno del poi non faremmo più questa scelta e Le spiego di seguito perchè.
Premetto che è sostanzialmente vero che si può fare l'intero giro con l'auto normale, tuttavia abbiamo constatato che pur affittando due macchine di pari categoria, ci hanno consegnato due macchine di livello nettamente diverso. Io sono stato fortunato : avevo un mercedes classe A170 molto bella, comoda e confortevole.
L'altra famiglia è stata invece molto meno fortunata : le hanno dato una polo che si è rivelata veramente poco confortevole. Ma il difetto più eclatante era che alla fine di ogni tappa gli occupanti del mezzo erano completamente ricoperti di polvere e terra per non parlare dei bagagli nonostante fossero chiusi nel bagagliaio. Tutto sommato erano veramente buffi a vedersi con i capelli completamente bianchi!!!!
Inoltre abbiamo constatato che tutte le macchine che affittano sono parecchio basse e si tocca frequentemente con il pianale che fra l'altro è l'unica parte della macchina non assicurata. Abbiamo infatti raschiato e preso colpi tremendi sul pianale diverse volte, pur andando piano. Non è purtroppo una questione di andatura ma di altezza della macchina.
Non le nascondo che tante volte abbiamo pensato : e se i soldi risparmiati con l'affitto li posiamo con i danni che ci riscontreranno ? La tranquillizzo dicendole subito che non ci hanno conteggiato nessun danno, anche se io ho ammaccato di brutto la marmitta con una pietra : non se ne sono accorti ma il rischio che succeda una cosa del genere è altissimo, mi creda.
Inoltre avendo nel gruppo un'altra famiglia con il fuoristrada, le andature erano inevitabilmente differenti e sovente i tempi di percorrimento delle tappe si allungavano con maggiori tempi di attesa tra un equipaggio e l'altro. Concludendo il ragionamento, anche se non è strettamente indispensabile, il fuoristrada per conto nostro è vivamente da consigliare per una maggior tranquillità, sicurezza e risparmio di tempo.
Spero di non averLa annoiata nel leggere questa lunga mail, ma credo tuttavia che Le faccia piacere sapere che siamo stati veramente soddisfatti di tutto ed in particolar modo della sua cortesia e disponibilità dimostrata nelle lunghe telefonate intercorse tra di noi.

lucianagelati@libero.it
Agosto 2008
non mi ero dimenticata di Lei, a cui devo un sincero grazie!
Ad Iris (NTC) il nostro ringraziamento per la cortesia e disponibilità ricevuta al nostro arrivo all'aereoporto di Windhoek.
Il noleggio con Avis è stato sostanzialmente positivo.
Abbiamo avuto la seconda ruota di scorta (con un po' di insistenza).
Una delle due auto (la Mercedes), ancorchè di categoria D, aveva un bagagliaio piuttosto piccolo: conteneva solo due valigie (piccole) e la seconda ruota di scorta è stata sistemata al posto del 4° passeggero.
Noi avevamo una Wolkswagen, abbiamo bucato il secondo giorno ma essendo a Swakopmund siamo passati alla Avis in città e in modo efficientissimo ce l'hanno sostituita. Il Sig. Piva invece ha bucato a Twyfelfontein (5° giorno) e ha dovuto fare il resto del viaggio con le due ruote di scorta perchè in nessun'altro luogo della Namibia abbiamo trovato una ruota del diametro esatto per la nostra auto. Forse non dovrebbero utilizzare quelle gomme se poi non si è in grado di sostituirle (alla Avis chiedono infatti di ricomprarle, che poi le rimborsano, ma in giro non si riescono a trovare).
In questi giorni abbiamo ricevuto in Italia da Avis la fattura degli extra pagati (338 $N per la 2° ruota di scorta e 38 $N per il noleggio ruota sostituita - 3 euro!).
Ai Lodge possiamo riservare solo commenti ottimi.
Il migliore forse è stato il Little Sossus Lodge (pochissima gente, servizio cena al tavolo di ottima qualità). Tutti hanno superato le nostre aspettative. Ttwyfelfontein è stata la notte più afosa, le stanze erano davvero calde. Ma si poteva sopravvivere... Giancarlo ed Oscar, gestori del Sea Breaze, sono stati gentilissimi e ci hanno organizzato l'escursione nel deserto con i quad, per la gioia dei nostri ragazzi! Forse una notte in più al Palmwag Lodge ci avrebbe dato la possibilità di un game drive nel Damaraland, merita sicuramente...lì ci sono un sacco di animali, abbiamo visto un leopardo poco distanti dal lodge.
Grazie per averci spinto fino ad Opuwo. L'Opuwo Country Lodge è in una posizione straordinaria. L'escursione da loro organizzata al villaggio Himba (circa 4 ore per 350$N) è stata indubbiamente una delle cose più belle del viaggio, la guida ci ha introdotto nella tribù permettendoci uno scambio con la gente, inimmaginabile.
Anche il parco Etosha riserva chalet eccellenti. A Namutoni stanze lussuosissime.
Riteniamo di essere stati fortunati: abbiamo fatto circa 3500 km. di cui 2000 di sterrato (buona parte con le due ruote di scorta...se avessimo bucato una seconda volta non avremmo trovato la gomma da sostituire) ....forse con un fuoristrada si è davvero più tranquilli.
E' stato comunque un viaggio eccezionale, pochissimi anche i turisti, in media incontravamo una macchina ogni mezz'ora/ora. Soddifatti anche per i self drive nel Parco Etosha, anche lì i turisti si disperdono...un po' meno alla sera al ristorante di Oukakejo. In Sudafrica gli animali bisogna cercarli...qui attraversano la strada branchi di elefanti , giraffe, impala, springbok, kudu, orici, gnu, e alle pozze scene da documentario!), solo i felini sono stati poco collaborativi.
Contenti anche della scelta del giro, con la partenza dal Namib Desert, secondo noi non è la stessa cosa partire dall'Etosha...le strade peggiori sono fino ad Opuwo, meglio farle all'inizio quanto ancora non si è troppo stanchi......Ripensare a questo viaggio sarà sempre un grande piacere.
Segnalerò la Vostra agenzia a chi dovesse intraprendere un viaggio in quelle zone.
Grazie ancora per la sua professionalità e affidabilità.
Cordiali saluti.

catellani@soccattolicaspa.it
Agosto 2008
Viaggio fantastico, veramente meraviglioso.
Benissimo anche tutte le prenotazioni degli alberghi e delle auto.Se le interessa le facciamo un resoconto del viaggio:
La prima vettura dell’Avis era addirittura di categoria superiore alla prenotata. All’ Addo Elephant avevamo una camera con vista sugli elefanti che mangiavano a pochi metri da noi.
Il ristorante non lo ricordiamo con precisione (eravamo un po’ stanche…) ma ci siamo trovate bene.
L’ Hotel di Plettemberg è superbo. Facile da trovare, proprio sulla strada. Giardino magnifico, camera con caminetto (acceso alle ore 18!!!!), al ristorante si mangia benissimo e il personale è di una cortesia incredibile. L’ Hotel di Mossel Bay ha un panorama indescrivibile . E’ alla fine di una strada, non si può non trovare.
Il President Hotel a Cape Town non è come descritto nel depliant. La gestione non è italiana (e non è questo il problema…), la camere sono carine, ma alcune hanno un rumore di sottofondo che di notte risulta molto fastidioso. Il ristorante è mediocre e la via dell’albergo e quelle strettamente adiacenti non ispirano proprio ad uscire per andare a cena fuori (anche se di fronte c'è la caserma della polizia). Ha il parcheggio con ingresso direttamente in hotel a pagamento.Il tempo ci ha aiutato molto, abbiamo sempre avuto il sole e con quel tempo avrebbe veramente meritato almeno un giorno in più la Garden Route. Ma chi poteva immaginare? Siamo addirittura riuscite ad andare sulle Table Mountain! La parte di viaggio al Kruger, come da aspettative. Buona la macchina.
I Camp dentro al parco sono tutti molto carini. Quello di Berg en Dal e Mopani veramente deliziosi.
A Pilgrim avevamo una camera in una dependance, molto graziosa. Addirittura con il salottino all’entrata della camera. La cena che era compresa, era a buffet (bevande a parte) e proprio buona.
Al Misty Mountain il panorama è incredibile. C’è un laghetto e un giardino molto belli. Buona la cena.
In tutta la vacanza il problema più grande che abbiamo avuto è stata la foratura di una gomma! Che abbiamo cambiato in qualche minuto….Quindi: grazie!

bandreini@globalrefund.com
Agosto 2008
il viaggio in namibia è stato al di sopra di ogni ns aspettativa….È andato tutto bene….neanche una foratura!!!
I lodge scelti tutti molto accoglienti:il desert homestead un posto incantato,
okonjima esilarante, poi non ci hanno dato la luxury tent ma le nuove view room (costruite da poche settimane), anche i campi all’interno dell’Etosha erano notevoli.Molti incontri ravvicinati con gli animali di notte e di giorno….leopardi, leoni e rinoceronti in quantità……


fabioghirotto@alice.it
agosto 2008
la volevo ringraziare a nome di tutto il gruppo per la bella vacanza in Namibia che ci ha organizzato.Siamo stati molto bene ed e' andato tutto perfettamente. L'organizzazionee' stata impeccabile e precisa.Speriamo in futuro di poter organizzare altreindimenticabili vacanze...Grazie mille a tuttoil suo staff,cordiali saluti

marika.piazza@unicredit.it
Agosto 2008
Siamo rientrati ieri in Italia dopo il bellissimo viaggio in Namibia, e volevamo ringraziarti per gli ottimi consigli che ci hai dato e per i bellissimi lodge in cui abbiamo soggiornato.
La Toyota che abbiamo nolleggiato era uno spettacolo, e non abbiamo avuto nessun problema ( non abbiamo neanche mai forato!).
L'assistenza di Agostinella all'arrivo in aeroporto è stata perfetta; dopo, per fortuna, non abbiamo mai avuto bisogno di contattarla.
Il paese è stupendo, la parte nord del Kaokoland e il Damaraland sono le zone che più ci sono rimaste nel cuore ( con l'unico rimpianto di non esserci fermati almeno un giorno in più per andare a cercare gli elefanti del deserto). Alle Epupa Falls abbiamo trascorso due giorni fantastici all'Epupa Camp, un posto davvero meraviglioso lungo il fiume Kunene; molto interessante la visita ai villaggi Himba.
Una menzione particolare la vogliamo fare anche al Mowani Mountain Lodge di Twyfelfontein, che ha una location veramente straordinaria, con tende molto lussuose inserite tra enormi massi color rosso e un view point per vedere il tramonto semplicemente fantastico.
All'interno del Parco Etosha abbiamo dormito a Namutomi, il vecchio forte tedesco, e ad Okaukueyo, entrambi molto suggestivi: il primo per l'eleganza e la spaziosità degli alloggi, il secondo per la posizione del watherhole chalet proprio nelle immediate vicinanze della pozza dove vanno ad abbeverarsi di notte gli animali ( noi abbiamo visto molti rinoceronti, elefanti e giraffe).
Nella Namib Rand Nature Reserve abbiamo trascorso due giorni di assoluto riposo ( dopo il giorno faticoso a Sossusvlei, dove abbiamo scalato più volte le dune e visitato sia Dead Vlei che Hidden Vlei), in due posti stupendi: il mega lussuoso Sossusvlei Mountain Lodge e il suggestivo Wolwedans Dune Camp, immerso in panorami meravigliosi.....
A Swakopmund, dove volevamo dedicarci allo shopping sfrenato, siamo purtroppo arrivati di domenica e la maggior parte dei negozi erano chiusi......... Ci siamo consolati visitando la colonia di foche di Cape Cross, Walvis Bay e la piana della welwitschia.
Ci è piaciuto anche il sud della Namibia, con la piccola città di Luderitz e la vicina città fantasma di Kolmanskoop, invasa dal deserto ( dove si fanno delle fotografie molto particolari all'interno delle abitazioni che si stanno riempiendo con la sabbia che avanza...), e lo spettacolare Fish River Canyon, dove abbiamo alloggiato al Canyon Lodge nel Godwana Park, un posto motlo carino. Nel rientrare verso Windhoek non possiamo dimenticare l'ultima notte nel Kalahari, al Bagatelle Lodge, con quattro bellissimi chalet di legno costruiti in cima alle dune e un fantastico tramonto.
Noi avevamo già visitato diversi paesi sia dell'Africa del sud ( Sud Africa, Botswana, Tanzania), sia dell'Africa Sahariana ( Algeria e Libia), e per esprimere un commento finale possiamo dire che la Namibia può essere considerata quasi un riassunto del continente africano ( dai fiumi alla savana, dal deserto alle montagne).
La popolazione è cordiale e disponibile e si può viaggiare in tutta sicurezza ( i pericoli sono veramente pochi, la cosa importante da tenere sempre presente è la prudenza quando si guida, per il resto non ci sono problemi).
Grazie ancora di tutto, la Namibia ci rimarrà sempre nel cuore..............

sonia.craba@sandoz.com
Agosto 2008
Gentile .Xenia
il viaggio è andato benissimo ! La Namibia è un paese bellissimo !! Mio marito ed io volevamo ringraziarla per l'ottima organizzazione.
Per fortuna non abbiamo avuto nessun tipo di problema (non abbiamo neppure forato)
Segnaliamo la grande ospitalità del Canon lodge , la grande gentilezza del personale del Mopane camp (abbiamo trovato nella nostra tenda due serpenti zebra, e si sono prodigati per gestire al meglio questo "inconveniente") e l'ottima cucina dell'OKAPUKA lodge. Le porgiamo i nostri piu' cari saluti
Sonia e Roberto

dalboni@labservice.it
Agosto 2008
solo un paio di minuti per dirle che il viaggio in NAMIBIA è andato alla grande ed è stato davvero meraviglioso!
A parte a Swakopmund (nebbioso, come ci aspettavamo), il tempo è sempre stato bellissimo, senza una nuvola.
I lodge tutti belli, in particolar modo le segnalo l'Etosha Aoba, che abbiamo preferito su tutti, oltre che per la collocazione anche per il trattamento riservatoci e per il cibo.
Molto bello come posizione anche l'Ugab Terrace, ma il cibo lascia a desiderare (troppo tedesco ...).
Per il resto tutto ok: macchina (abbiamo forato una sola volta, sull'asfalto ...) e strade (anche per andare ad EPUPA nessun problema, solo l'ultimo tratto di 60 Km è ancora bruttino, ma si fa tranquillamente).
Grazie ancora di tutto, spero ci risentiremo presto per un'altra avventura in Africa!

g_signorelli@libero.it
Luglio 2008
Il viaggio in Sudafrica è stato stupendo anche se siamo partiti con qualche timore ma nonostante quello che si legge o si sente dire direi che è un paese adatto ad essere girato da soli con la formula fly&drive e soprattutto adatto a chi vuole scoprire i paesaggi immensi africani, la flora e la fauna africana, pur restando in un paese quasi occidentale. Ci è piaciuta molto la vs proposta di viaggio ' Orizzonti Africani' in quanto è molto personalizzabile in base alle proprie esigenze. Sono innumerevoli le cose che abbiamo visto e che ci hanno colpito cercheremo di elencarne qualcuna che possa servire da incentivo a chi volesse visitare questo Paese:
- I safari: i nostri safari si sono svolti in vari parchi in modalità fai da te o con guida alla riserva Kapama e in ogni caso ci siamo sentiti a contatto con la natura che siamo abituati a vedere nei documentari.. Gli avvistamenti di animali sono stati innumerevoli come gli scatti fotografici
- La Costa e l'oceano sia nella zona di S. Lucia , Cape Vidal spiagge stupende e acqua calda nonostante fosse inverno.
- La Garden Route dove non ci aspettavamo di veder cosi tanto verde essendo in inverno tra le varie cose fatte e viste è stato emozionate la zona alla foce dello Storm river e ad Hermanus dove non ci saremmo mai aspettati di avvistare delle balene !!
-La penisola del Capo e Cape Town. La città vale veramente la pena di essere vista è soprattutto il giro della penisola del capo per arrivare a Simon's town a vedere i pinguini e al Capo di Buona Speranza.
Per finire il cibo sempre ottimo e vario soprattutto tanto pesce e carni grigliate il tutto accompagnato da eccellente vino....
L'organizzazione Xenia è stata eccellente e tutte le strutture alberghiere proposte sono state di ottimo livello cosi come lo scheduling delle varie tappe di viaggio ci ha permesso di riuscire a vedere anche piu' di quello che avevamo pianificato.

Gaia.Cattaneo@solvay.com
Maggio 2008
Buonasera Xenia,
questa e-mail va aggiunta alla lunga lista dei ringraziameti che già si trovano sul sito internet.
Complimenti per la perfetta organizzazione del viaggio, i consigli, la disponibilità, la flessibilitàe non ultimo la puntualità.
Abbiamo un unico piccolo rimpianto, la stanza W34 a Okakukeyo doveva proprio insistere e farcela prendere !!!! In paratica nel campo ci sono tre tipologie di sistemazione, la premier water hall a cui faccio riferimento si trovano proprio davanti alla pozza di Okakukejo che di notte viene anche illuminata e la numero 34 era quella nella migliore posizione. Ci siamo informati e anche Il costo (per due notti proibitivo) naturalmente era proporzionato allo scenario. Le invio una foto della casa/stanza.
Non voleva essere una lamentela, perchè la nostra stanza era comunque accogliente e confortevole. E' un dettaglio che ci è rimasto nella mente come "bello e impossibile".
Invece aveva ragione lei sul Kulala, ci siamo trovati molto meglio a Soussuvlei, non è possibile entrare in autonomia nel parco attraverso le loro strade private .
Le invio qualche foto in nostro ricordo.
Speriamo di risentirci presto, per un altro viaggio.

martajaeger@bluewin.ch
Febbraio 2008
Finalmente, e purtroppo di ritorno. Finalmente, perchè ho avuto un ritardo di 7 ore e ho dovuto dormire a Francoforte, e la stessa cosa capitata a mio figlio una settimana prima e come si ricorda abbiamo avuto quell' inconveniente col bagaglio. Ma in fin dei conti erano piccole cose. Tutto il viaggio invece è stato stupendo, volevo ringraziarla, e dirle che sono molto, molto contenta del suo lavoro e di tutto il viaggio.. Grazie mille. Ho gia voglia di tornare, in particolare la parte in Botswana e più di tutto del Pom Pom Camp dove mi sono trovata benissimo.
Avevo fatto gia qualche viaggio organizzato, sempre dalla Svizzera, ma questa volta sono andata alla cieca, vi ho trovato tramite internet, senza raccomandazioni, e devo dire che questo è stato il viaggio meglio organizzato di qualsialsi altro, in particolare ho apprezzato molto la sua disponibilità a chiarire tutti miei dubbi, la disponibilita a cambiare le date, trovare posto per la mia amica, e spiegare tutto nell' opuscolo allegato ai biglietti e voucher. Tutte le promesse sono state mantenute, anzi al Pom Pom ci sono quelle piccole cosette supplementari, come bar e servizio lavanderia gratuito, che fanno ancora piu piacere.Complimenti per suo lavoro. Spero di poter usare suoi servizi presto.
Tanti saluti Marta Jaeger

info@nkservice.it
Gennaio 2008
Questa e-mail per ringraziarla ed informarla che, oltre alle meraviglie della Namibia, la desidero ringraziare per l' eccellente e professionale lavoro svolto. Il programma da lei pensato è stato perfettamente pianificato, la vostra corrispondente altrettanto puntuale e professionale e che dire, tutto ECCELLENTE. Siamo rimasti colpiti dall' effecienza dei servizi zi in Namibia e molto graziosi anche le varie sistemazioni durante il viaggio. Normalmente si sprecano telefonate ed e-mail per lamentele e disservizi, questa volta sono contento di dedicare qualche minuto per la compilazione di una mail di ringraziamento e per l'ottima qualità del viaggio da Voi organizzato.Ancora una volta grazie e spero di risentirla presto per un altro viaggio in quella terra meravigliosa che è l' Africa.

u_mal@hotmail.com
Novembre 2007
....ecco le nostre impressioni. Innanzitutto il viaggio in generale è stato davvero bello. Il sud Africa è proiettato sicuramente ai (Campionati del Mondo di Calcio) del 2010, cosa che speriamo non lo rovini troppo. Ci sono un bel po’ di lavori sulle strade e anche gli aeroporti sono interessati da cantieri. A Pilgrim Rest abbiamo visto un avviso per il personale interno vicino al telefono che diceva di non prendere prenotazioni per il 2010. Cape Town ci è piaciuta molto anche e soprattutto i dintorni. Purtroppo non siamo andati a Cape Agulhas, non abbiamo avuto abbastanza tempo, ma ci siamo goduti il resto (pinguini, tutto il promontorio del Capo, Hermanus). Per la Garden Route ci siamo resi conto che avremmo avuto bisogno di almeno un giorno in più, se non due: avendo fatto la riserva privata non abbiamo visto gran che, più che altro ci abbiamo viaggiato, che è già molto, ma una tappa in più sarebbe stata meglio. Quando eravamo a Bottlerskiop in giornata siamo andati a Mossel Bay, anche da lì abbiamo visto le balene, ma non siamo mai riusciti a fare la crociera. Sia lì che ad Hermanus c’era troppo vento. A Plettemberg Bay erano già piene. Comunque volevo segnalare che da Plettemberg non abbiamo visto niente come balene, foche , delfini, non so se è la stagione o il fatto che si debba andare per forza in crociera, mentre ad Hermanus ne abbiamo viste parecchie anche dalla costa. Bottlerskop è molto bello. Ci siamo trovati benissimo, davvero di lusso. La tenda è bellissima e molto curata anche come sanitari, sono molto belli. Diciamo che come animali se sei già stato nei parchi è un po’ riduttivo, si capisce che è tutto contato, controllato, i leoni sono chiusi, anche se è sempre bello comunque e fai delle bellissime foto. Il trasferimento da Port Elisabeth ad Arathusa è stata una gran corsa, anche perché il secondo aereo (Johannesburg-Nelspruit) era in ritardo. Siamo riusciti ad arrivare alla 16, la macchina del safari era già uscita, sono stati molto gentili l’hanno richiamata e siamo andati anche noi. E’ stato bellissimo, abbiamo visto a tutte le uscite il leopardo, due adulti e due cuccioli. La seconda sera ci hanno fatto la sorpresa “viaggio di nozze”, non ce lo aspettavamo, abbiamo trovato la stanza addobbata con fiori e candele, lo champagne e poi cena privata davanti alla stanza… (non ce ne eravamo neanche accorti perché di solito uscivamo da un’altra porta…). La stanza era molto bella, l’unica cosa negativa è che i sanitari sono un po’ vecchi, un po’ arrugginiti, e quando siamo arrivati il bagno non era molto pulito, ma diciamo che è giusto per volere fare le pulci, era comunque molto bello e le guide e i tracer molto bravi e decisi a trovare i felini. Noi ci siamo goduti molto anche i governativi e i giri con la nostra macchina al Kruger, siamo riusciti a vedere i leoni anche lì. La zona nord non aveva molti animali, ma è stato bello vedere la vegetazione, i tanti elefanti e le giraffe. Il camp di Melane è davvero bello, sul fiume. Che dire di Kapama? Il Buffalo Camp molto bello, anche se un giorno solo è stato poco, ne è comunque valsa la pena perché abbiamo visto da vicino i leoni (quando hai la tua auto al Kruger non puoi entrare ed andargli dietro) però quando inizi a goderti la cosa devi andare. L’ultima giornata è stata inaspettatamente bella, i paesaggi del Blyde River Canion ci sono piaciuti moltissimo, più della Garden Route. Sulla Lonely Planet non era descritto per niente bene come accedere ai vari spunti panoramici. Abbiamo visto anche tre cascate, proprio belle. Anche Pilgrim Rest, nella sua “finzione” è molto carina.

f_arno@katamail.com
Ottobre 2007
Una famiglia felice e soddisfatta.
La Namibia è senza alcun dubbio un paese affascinante che merita di essere visitato e scoperto anche più di una volta. Dopo esserci documentati ed aver studiato un itinerario di nostro gradimento ci siamo affidati a Gabriella di Xenia Viaggi proponendole il nostro progetto, grazie a Lei ed alla collaboratrice Antonella [direttamente a Windhoek] ci è stato possibile risolvere tutti quei "dettagli" come avere un'auto e tutti i lodges prenotati, in sintesi hanno reso possibile un nostro sogno. Della Namibia non ci sono parole che possano esprimere le emozioni che si provano di fronte a spazi così infiniti, credeteci ci dovete andare. Vi racconterò viceversa un piccolo aneddoto che dimostrerà la serietà professionale di Xenia Viaggi. Appena giunti all'aeroporto di Windhoek c'era già la Signora Antonella ad attenderci e dopo averci spiegato [con la cartina in mano] i posti più significativi da vedere nelle varie tappe, ha sbrigato tutte le pratiche necessarie per ottenere l'auto a noleggio. Una frettolosa ma fresca bibita e ci siamo salutati iniziando così la nostra avventura. La macchina è ottima e ci porta lontano che è un vero piacere ma ecco che, alla ricerca del primo albergo dove andare per rifocillarci dal lungo viaggio, ci accorgiamo di aver dimenticato chissà dove i voucher dei lodges, la cartina, l'assicurazione insomma tutti i documenti dell'agenzia. Potete immaginare cosa possa significare trovarsi in un paese nuovo, la paura ed il panico hanno preso subito il sopravvento, perché sapevamo che non sarebbe stato facile trovare da dormire senza alcuna prenotazione oltre alla notevole perdita di soldi avendo già pagato tutte le tappe. Ebbene è stato grazie alla disponibilità della Signora Antonella che in pochissimo tempo è riuscita a darci le copie delle prenotazioni, ed i documenti permettendoci così di continuare il viaggio in serenità.

m.pizzetti@tin.it
Settembre 2007
eccoci qui dopo qualche giorno di ritorno alla vita normale, il viaggio e' stato splendido, la natura del Sud Africa e' incredibile, siamo stati veramente bene, il Kapama e' una riserva spelndida e abbiamo visto tutti gli animali della savana, ogni giorno vedavamo, leoni, elefanti, bufali, giraffe e molti altri, sentire il ruggito del leone a pochi metri di distanza sulla nostra jeep e' una sensazioen incredible, l'aria vibrava da quanto era potente il ruggito siamo stati benissimo anche a Cape e con il tour che avete organizzato, Cristina e' rimasta a bocca aperta per le balene ad Hermanus e Luigi e' una persona splendida. Grazie per tutto l'aiuto per costruire il tour coem volevamo, anche il Cederberg e' stato molto emozianante con scenari naturalistici incredibile.

rominalancen@libero.it
Settembre 2007
Ieri siamo rientrati...ma è stata dura perchè tutto il viaggio è stato davvero meraviglioso!!? Per quanto riguarda gli spostamenti è andato tutto perfettamente:l' Avis ottima, sia per il servizio che per le auto che ci hanno assegnato. Non abbiamo avuto problemi per le strade, e a Cape Town il Victoria Junction era,oltre che davvero carino e di qualità nel servizio, in posizione strategica perfetta, vicino al Waterfront e a un attimo dalla N2. Il percorso da Durban a Hululuwe, è stato bellissimo, il Lodge Zulu Nyala molto carino con una buona cucina, Umfulozi e St.Lucia posti bellissimi con una marea di animali. Lo Swaziland, tanto diverso dal Sud Africa, sia per la popolazione più introversa e meno cordiale, sia per il paesaggio. Il Kruger indescrivibile, siamo arrivati al Kapama e siamo rimasti senza parole. Veramente una scelta perfetta, soprattutto per noi che eravamo in viaggio di nozze. E' stata la struttura che ci è piaciuta di più anche per l'assistenza e la qualità dei servizi,oltre che per il posto in cui è immerso. Abbiamo visto tutti gli animali, anche i più impensabili, tranne leopardo e ghepardo (ma quelli poi li vedremo quando mi organizzerete la Namibia!!??) Il ranger bravissimo e molto disponibile, la sera cenava con tutti noi del suo gruppo. Dal Kruger a Johannesburg abbiamo mangiato in un villaggio carinissimo Dullstroom, da consigliare perchè è veramente ospitale e pieno di ristorantini buoni. Vi ringraziamo molto per tutta l'organizzazione!
Romina e Fabio

(mail omessa su richiesta)
Agosto 2007
S iamo ritornati dalla nostra vacanza in Namibia, breve ma intensa se si considera che in circa 13 giorni abbiamo percorso 4.200Km. Il viaggio è stato tranquillo e senza imprevisti anche grazie ai buoni suggerimenti di Antonella che abbiamo trovato simpatica, preparata e disponibile all’ascolto. La fortuna ha voluto che ci accorgessimo dell’unica foratura mentre stavamo facendo rifornimento di benzina a Okaukuejo!! La prima parte nel Namib Desert è stata spettacolare (la salita a Crazy Dune- Dead Vlei faticosa ma con vista mozzafiato e soprattutto senza nessuno!!!Il Betesda è carino, si mangia bene, forse un po’ distante (per sfruttare la luce al tramonto uscivamo dal parco al limite dell’orario concesso, dovendo viaggiare per un ulteriore ora circa). Swakopmund strano posto, per i nostri gusti troppo “tedesca ed occidentale”. La welwitschia drive bellissima! Mopane camp: delizioso, peccato che il paesaggio in questo momento sia molto “autunnale”!! Il percorso Opuwo-Epupa Falls si è rivelato assolutamente meno impegnativo di quanto ci aspettassimo (sterrato ben tenuto con pochissime buche); 180Km che abbiamo percorso in 3h40’ all’andata (più prudenza perché non conoscevamo il percorso) e 3 ore al ritorno.Perderle sarebbe stato un vero peccato.Ovviamente se comincia a piovere con la 2X4 diventa un dramma!!! La visita guidata al villaggio Himba ci ha lasciato qualche interrogativo: gli himba apparivano un po’ infastiditi (e qui qualche domanda sui danni che il turismo può fare è arrivata…, i villaggi sono molto prossimi ai camp e chissà quante volte gli himba vengono avvicinati e molestati per qualche pacco di farina e poco più; la guida era sicuramente molto esaustiva e preparata ma aveva un atteggiamento che definiremmo poco rispettoso (per esempio chiedeva alle donne himba di girarsi affinché noi “turisti” potessimo fare belle foto). Forse sarebbe meglio osservare a distanza e con discrezione e magari leggere un bel libro o guardare un documentario…oppure partecipare a visite organizzate da comunità locali autogestite…o magari andare direttamente senza intermediari!!! Toko lodge: bellissima atmosfera al tramonto, game drive inutile se si va poi all’Etosha!!! Etosha: pernottare al Naua Naua lodge ci ha consolato dal non avere un alloggio all’interno del parco. Il lodge, che non si può proprio definire “vicinissimo” al gate di ingresso (circa 35 Km asfalto + 19 km di sterrato – 1h di percorrenza), è collocato in una piana spettacolare; si mangia benissimo ed i gestori sono molto cordiali, in particolare, Kimberly, persona di grande umorismo, ottima cuoca e grande pilota (e chissà cosa altro…). Nel parco siamo stati un pomeriggio ed una intera giornata (dalle 6.45 alle 18.50 ma abbiamo veramente visto di tutto!!!) Insomma una bella vacanza; prezioso il vostro supporto.

Antonio e Rossella

massimocristiano@tiscali.it
Agosto 2007
Settembre 2007 è la data del nostro viaggio in Namibia. Per me e mia moglie era la prima volta in Africa e non potevamo iniziare con paese migliore. Un paese magico e pieno di fascino. Vale la pena vedere tutto, da non perdere assolutamente la visita alle popolazioni Himba. Per andarci ci siamo avvalsi dell'aiuto della Xenia Viaggi scegliendo il loro pacchetto La Namibia più bella.. Organizzazione eccellente!! Voglio ringraziare la Sig.ra Gabriella, che ci ha organizzato il viaggio, un grazie particolare per la sua professionalità , disponibilità e gentilezza. Grazie mille anche alla corrispondente italiana sul posto, la Sig.ra Antonella. Speriamo di poter tornare in Africa il prossimo anno, e sicuramente torneremo con la Xenia Viaggi. Grazie ancora,
Massimo e Flavia

ritamilini@yahoo.it
Agosto 2007
Siamo tornati molto soddisfatti del viaggio. La Namibia è fantastica per i suoi panorami, per la gente (soprattutto gli himba), per gli animali. L'accoglienza di Antonella a Windhoek è stata precisa e molto cordiale. Non abbiamo mai bucato nonostante i 4500 km. A titolo informativo la strada tra Opuwo e le Epupa non è affatto male: ci sono volute solo tre ore (in auto 4x4).
Il rest camp di Okaukuejo è stato appena ristrutturato ed è bellissimo ma il ristorante che provvisoriamente è sotto un tendone lascia molto a desiderare come igiene. Ci siamo trovati bene ovunque: per noi il migliore è stato il Toko lodge mentre l'Okonjima è stato al di sotto delle ns. aspettative. Ringraziamo anche Gabriella e la Xenia per l'organizzazione della vacanza e ci risentiremo sicuramente per un altro viaggio.
Rita, Gigi, Ferdy e Orietta

(mail omessa su richiesta)
Agosto 2007

"A quante giornate di cammino è il vostro paese?":dove se non in un villaggio disperso nel nord della Namibia ci si può sentir porre questa domanda?..e la difficoltà di contarle per dare una risposta...! E' sicuramente la frase che più è rimasta nel nostro cuore come l'incontro con il capo villaggio e la sua famiglia:un incontro intenso,emozionante,durato circa due ore,reso possibile dalla mediazione della guida di etnia himba che dal lodge di Ohakana ha accompagnato noi ed una coppia di ragazzi italiani alle Epupa falls,coppia con la quale eravamo casualmente capitati e trovati immediatamente sulla stessa lunghezza d'onda. Il viaggio è andato benissimo:neppure una gomma bucata! Ottima l'accoglienza all'arrivo con Sonja,belle le sistemazioni nei lodge, incredibili ed affascinanti i paesaggi,estensioni immense dove ci si sente piccoli piccoli di fronte al fulgore della natura,del cielo,dei colori del deserto,della fatica a scalare le dune di Sossulwei,della forza delle acque ad Epupa con un incredibile rigoglio di alberi ed a fianco il deserto,dell'aria profumata di pulito. Abbiamo rispettato i tempi che ci eravamo dati. Avremmo forse potuto dedicare un giorno in più a Swakopmund.... per un giro in aereo o in barca e rimanere un giorno in meno ad Opuwo? Direi di no:gironzolare per il paese,fermarsi un pò con le persone ,rilassarsi guardando chi passa ci ha permesso di cogliere quegli aspetti dell'Africa che spesso sfuggono andando di fretta. Sì perchè Africa è parchi,animali,paesaggi con la sua gente che vive,che fatica,che ci guarda entrare spesso prepotentemente nella loro terra come nuovi coloni. Grazie a Gabriella dell'aiuto nella programmazione del viaggio,grazie a Xenia per il modo intelligente,delicato e rispettoso di impostare i percorsi!
Cristina e Tommaso

baldmo13@virgilio.it
Agosto 2007
Siamo tornati da un viaggio indimenticabile in Namibia, e visto la bellezza dell'Africa e il prezioso aiuto di Xenia Viaggi nell'organizzazione di questa avventura, stiamo già pensando alle prossime vacanze! Chissà potrebbero essere in Botswana o Sudafrica. Era la nostra prima volta in Africa e siamo rimasti stregati dai cieli africani, dalla gente e dal contatto con gli animali. Per chi dovesse intraprendere questo viaggio consigliamo un giro in mongolfiera sul deserto del Namib (noi lo abbiamo fatto!), è un pò caro però vale la pena! Per quanto riguarda i lodge che ci ha proposto la Xenia, nella persona del Sig. Mario, che ringraziamo per i numerosi e utilissimi consigli, erano tutti molto belli compresi i campi statali all'interno dell' Etosha. Noi però vorremmo segnalarne 2 che ci hanno particolarmente colpito: l'Hobatere Lodge, una riserva privata dove si possono vedere tantissimi animali, e dove ti possono accompagnare su jeep scoperte in game e night drive veramente emozionanti, noi abbiamo assistito alla caccia di una leonessa! Un'altro lodge che merita sicuramente una visita è l' Okonjima, sede dell' Africat Foundation, un centro per recupero dei felini. Qui siamo entrati veramente in contatto con ghepardi, leoni e leopardi, il tutto con il supporto di persone veramente gentili e competenti in un contesto naturalistico stupendo. Grazie ancora a Xenia e al Sig. Mario per averci permesso questo splendido viaggio e speriamo di organizzarne un'altro al più presto con la loro collaborazione. Moreno e Maisa

alberto.ovi@comune.mantova.it
Agosto 2007
Per il secondo anno consecutivo siamo tornati in Africa. Sempre con l’appoggio in Italia dell’ineccepibile Xenia e la competenza di Gabriella. Quest’anno ci siamo spinti fino alle paludi dell’Okavango e nella Moremi Riserve in Botswana, poi nel Caprivi, nel Bushmanland e infine nel Kaokoland namibiani. Un bellissimo viaggio di quasi 6000 km trascorsi, purtroppo, in un batter d’occhio e, per fortuna, nel conforto di una gigantesca Toyota 4x4 che ci ospitava comodamente tutti e 5 più i bagagli. Tutti i lodge prenotati attraverso Xenia sono stati all’altezza di un ottimo soggiorno. Il giovane Nathan (11 anni) non ha avuto modo di annoiarsi –come tutti gli altri, d’altra parte- tra giraffe, uccelli, escursioni, insabbiature, elefanti, pitture rupestri e tutte le altre mille meraviglie che solo in Africa si possono vedere e provare. E’ stato particolarmente interessante il soggiorno nella zona dei San (boscimani) che ci ha permesso di osservare da vicino le antiche abitudini di questo popolo. Cari saluti, Alberto

laura@ilcaminettoantico.com
Agosto 2007
Gentile Xenia, ...purtroppo siamo tornati...!!! Volevamo ringraziarla per tutto, è stato un viaggio molto bello e l'organizzazione è stata perfetta, è andato tutto veramente super bene (voli interni, lodge e campi, persone, corrispondente in Namibia, spostamenti vari, ecc ecc). E' stato proprio bello l'abbinamento Namibia-Botswana-Cascate Vittoria...dopo 2 settimane di "secco e polvere" passare al verde del delta dell'Okavango (il campo Oddballs ci è piaciuto tantissimo...una mattina ci è anche venuto a trovare un elefante che si è fatto un bel giretto per il campo e poi ha fatto colazione insieme a noi...), al parco Chobe con la sua miriade di animali e poi alle cascate. Anche a Matemo siamo stati proprio bene, una settimana di dormite, sole e mare molto bello (e un resort super lusso...). Grazie ancora - Laura e Gianluca.

piercarlo.ferrero@tiscalinet.it
Agosto 2007
Siamo quattro amici (due coppie) appena tornati dal nostro viaggio in Africa: Chobe Park e Delta dell’Okavango in Botswana e tour della Namibia. Tre splendide settimane in luoghi magnifici con un’organizzazione curata e impeccabile. Ricchissima e memorabile la prima settimana, cominciata con le cascate Vittoria e continuata con il parco del Chobe e la riserva Moremi al delta dell’Okavango. Abbiamo poi viaggiato in self-drive per due settimane in Namibia, percorrendo circa 3700 km. senza il minimo problema. Abbiamo visto paesaggi e territori molto vari e bellissimi e animali di ogni tipo, sia isolati che in branchi. E’ stato molto bello alternare lodge più grandi e conosciuti a piccole guest farm dove si è accolti in un ambiente più famigliare. Abbiamo gustato una cucina eccezionale. Ottimi sono stati i consigli e il supporto di Mario Martini nella fase di preparazione e prenotazione e l’accoglienza a Windhoek di Antonella. Grazie per la professionalità e la disponibilità Margherita, Laura, Luca e Pier Carlo

u_mal@hotmail.com
……confesso, la prima volta che Ursula mi ha proposto di andare in Africa la mia reazione è stata un po' fredda; la prima risposta è stata: " Per me va bene, ma pensa tu a tutto". Con la sua tipica efficienza si è scatenata su internet e ha iniziato a sommergermi di diari di viaggio, programmi di tour, offerte di agenzia; tra questa marea di carta quella che ci sembrava la più efficace ed interessante era la proposta di Xenia Viaggi. In effetti più che "proporci" un viaggio ci hanno "coinvolti" nel viaggio; e l'esperienza poi realizzata in Namibia è stata semplicemente unica. Suoni, colori, profumi, panorami, gente, animali…. Insomma un sogno! Dal viaggio abbiamo riportato oltre a centinaia di foto, per noi una vera passione, anche la nostalgia dell'Africa. Quindi l'anno dopo siamo tornati, sempre con l'organizzazione di Xenia Viaggi, questa volta con un itinerario diverso: Sud Africa, Cascate Vittoria e Botswana. Inutili i commenti solo un dato: oltre 1000 foto. La voglia di tornare è ancora grande, lo stiamo pensando e sognando, inutile dire che, se succederà, Mario e Gabriella ci organizzeranno il viaggio nella splendida maniera che hanno già ampiamente dimostrato di saper fare. Maurizio ed Ursula

matilde.banfi@ esterni.gruppo.mps.it
Aprile 2007
Siamo da poco tornati da un meraviglioso viaggio tra SudAfrica, Zimbabwe e Botswana. l'Africa ci ha accolto con I suoi colori caldi , gli odori delle acacie e della savana alle prime ore del mattino, i sorrisi dei bambini e tanta...tanta emozione! I lodge dove abbiamo pernottato erano lussuosissimi e ricchi di atmosfera, l'accoglienza calorosa e i pasti squisiti, paesaggi mozzafiato al crepuscolo avvolti dai rumori degli animali, e le cascate Vittoria sono di quanto in Natura ci possa essere di più spettacolare ! Grazie , Xenia Viaggi , per la perfetta organizzazione, ed un ringraziamento sentito alla Signora Gabriella! Maty & Roby

Michela Iebole michela.iebole@virgilio.it
Novembre 2006
Gentile Sig.ra Gabriella e Xenia Viaggi volevamo rigraziarVi per il supporto datoci per il nostro viaggio in Namibia. Come le ho già detto è andato tutto bene e sicuramente farò molta pubblicità alla Vostra agenzia. Cordiali saluti Michela Iebole

Bruno Costa costabruno@alice.it
Ottobre/ Novembre 2006
Siamo tornati da poco dal ns viaggio in Namibia: cinque amici che hanno visitato per pochi giorni (7) un paese favoloso.Abbiamo fatto più di 3000 Km, avevamo tra noi due autisti fenomenali che si alternavano e non erano mai stanchi incitati dal nostro entusiasmo di vedere sempre paesaggi diversi. dalla capitale al Namib, all'atlantico e infine l'Etosha. Non si possono descrivere le emozioni che ci hanno coinvolto, nemmeno con i video e le fotografie scattate. Per sapere, come sempre, bisogna provare. E per noi è stato facile, tutto è filato liscio, l'organizzazione da parte della Xenia è stata perfetta, l'attenzione di Gabriella completa, l'assistenza in loco da parte di Antonella adeguata se richiesta. L'unico rammarico è di non avere avuto qualche giorno in più, ma anche così questo rimarrà uno dei nostri viaggi più belli, più intensi e forse il più vero.

Francesca e Silvio francescafugazza@tin.it
Settembre 2006
Siamo due honey-mooners appena tornati dalla Namibia (22/09-04/10). Il viaggio è stato bellissimo e molto intenso. La Namibia ha rappresentato un "ritorno alle origini". un tuffo in un mondo così diverso dal nostro, ma così autentico da sembrare iper-reale.. i paesaggi sono stupendi, la gente è pura (abbiamo dato molti passaggi persone sorridenti e gentili, è un' occasione per fare 2 chiacchiere, conoscerli e conoscere le loro abitudini). Ci siamo trattati molto bene con la scelta dei Lodge, approfittando della scusa "luna di miele". Consigliamo, tra tutti, il Naua Naua, a 40 km dall'Etosha, perl 'accoglienza e il clima famigliare della gestione (e la cuoca-pilota di aerei, una vera sorpresa..!). Il nostro monovolume "Sharan" è andato benissimo, non ci ha mai lasciato a piedi e non abbiamo mai forato. nonostante questo, Silvio ha invidiato molto i turisti su auto più "adventure" come le jeep. L'affitto costa molto di più, ma forse sulle strade non asfaltate-la maggior parte- avrebbe consentito maggiore disinvoltura. uno sfizio in più, per chi vuole e se lo può permettere. Ringraziamo Mario di Xenia e Agostinella per il loro prezioso contributo organizzativo e per la loro gentilezza. auguriamo buon viaggio ai prossimi avventurieri!"

Ivo e Nadia gajivo@libero.it
Settembre 2006
Il viaggio effettuato nel mase di settembre in Namibia è stato bellissimo. Dobbiamo innanzitutto ringraziare la Xenia Viaggi per l'ottima organizzazione. Un grazie anche alla sua corrispondente locale ( Antonella ) che ci ha fornito cartine stradali dettagliate e molti utili consigli e che ha risolto tutti i problemi avuti con il cambio volo per le cascate Vittoria. Abbiamo percorso circa 5500 Km con una Toyota Corolla 1600 e, nonostante le due ruote bucate (una su asfalto),consigliamo a tutti una vacanza in Namibia.Se vi piacciono gli animali e gli spazi infiniti,la pace questo è il paese che fa per voi. L'Etosha Park è bellissimo e anche i Camp a conduzione statale si sono dimostrati all'altezza. Un'esperienza entusiasmante è stato l'incontro con le popolazioni Himba e vedere come sono felici e sorridenti nella loro senplicità. Ricorderemo per molto tempo questo viaggio e ancora grazie alla Xenia per averci aiutato ad organizzarlo come volevamo noi.

Simona Selvanetti avv.selvanetti@virgilio.it
Agosto 2006
Vorrei innanzitutto ringraziarVi per la disponibilità e soprattutto per l' organizzazione del viaggio che è stata impeccabile. Il viaggio è inutile che le dica che è stato stupendo….mi resta addirittura difficile descrivere la bellezza di questo Paese….un vero angolo di paradiso! In particolare le vorrei suggerire di consigliare il Grooteberg Lodge perchè oltre ad essere un alloggio stupendo, a gestirlo c'è una coppia di ragazzi (lei è italiana) che sono stati veramente carinissimi. Tra l' altro il marito ci ha fatto fare una escursione in un villaggio Himba che consiglierei a tutti perchè è stato molto divertente senza dare quell' idea di eccessivamente turistico. Senza dimenticare che si tratta di un progetto che nel giro di qualche anno tende a consegnare il Lodge alla comunità locale affinchè lo gestiscano delle persone del posto. Visto che però bisogna dire il bene e il male, un piccolo appunto lo posso fare sul Kulala Desert Lodge: sicuramente un posto bellissimo ma forse un po' troppo caro per quello che offre: noi, infatti, eravamo convinti di poter avere l' accesso a Sussusvlei con la nostra macchina e invece abbiamo scoperto che dovevamo entrare con loro pagando un supplemento e, tra l' altro, partendo ad un orario che non permetteva di arrivare all' alba o comunque prima che arrivasse tutta le ressa dei turisti (tanto è vero che siamo arrivati prima noi dall' entrata ordinaria che loro dal Lodge). Questo comunque nulla toglie all' organizzazione del viaggio che è stata, come ho detto, veramente buona: anche quando abbiamo avuto bisogno di qualcosa per la macchina le corrispondenti locali erano sempre disponibili e non ci è mai stato fatto alcun problema (nonostante abbiamo rotto il portellone posteriore della macchina). Alcune attività che io consiglio di fare: il volo panoramico sopra Sussusvlei e soprattutto l' escursione a Sandwich Harbour con Mola Mola Safaris (anche se noi non ci siamo arrivati a causa del vento contrario): questa è stata una giornata divertentissima ed indimenticabile con tanto di fuoripista in mezzo alle dune dove a perdita d' occhio si vede solo il deserto e poi improvvisamente il mare…….veramente stupendo! ! Bellissimo anche il Kalahari Desert Lodge e l' escursione con Verdus alla ricerca dei Leoni e soprattutto i proprietari sono veramente accoglienti e simpatici. Ultima considerazione, che per un italiano in genere non è di poco conto: si mangia benissimo!!! Per chi pensa di partire, un solo consiglio: andate perchè i colori della Namibia, i suoi paesaggi, il suo cielo stellato, le sue distese sconfinate a perdita d' occhio e il suo silenzio quasi surreale non si dimenticano più ! Grazie mille…al prossimo viaggio in Africa

Cristina Serenari criser59@libero.it
Agosto 2006
Cristina e Claudio: La Namibia che sognavamo da diverso tempo è stata come ce l'aspettavamo: colori stupendi, paesaggi meravigliosi che cambiano continuamente, e come tutto il resto dell'Africa ti entra nel cuore. L'assistenza appena arrivati è stata ottima, Agostinella gentilissima ci ha accolto all'aeroporto e ci ha dato tutte le indicazioni sia per l'auto che per il viaggio, devo dire anche Gabriella a Prato è stata sempre gentile e paziente alle mie richieste. Le auto 2 Sharan erano perfette anche se, ma lo sapevamo fa parte del viaggio in Namibia, abbiamo forato 6 volte, adirittura un giorno tutte e due le auto hanno forato contemporaneamente le due ruote di scorta, ma abbiamo preso la cosa ridendo. L'unico neo del viaggio l'operatore della Budget all'aeroporto era lentissimo a sbrigare le pratiche tanto che per poco non perdevamo il volo di rientro. I Lodge erano tutti perfetti a parte il Bird Nest a Keetmanshop dove la proprietaria era veramente villana. Alcuni Lodge erano stupendi, come il Toko Lodge, il Mount Etjo Lodge con il suo safari e il Vogelstraussloft al Fish River Canyon. SIamo andati anche alle Epupa Falls anche se fuori dall'itinerario ed è valsa veramente la giornata perchè oltre a fermarci più volte lungo il tragitto per le donne ed i bambini Himba, le cascate sono veramente belle. Che dire poi del deserto con le sue dune stupende ed i colori che al tramonto sembra le accendano. Anche le due notti dentro il Parco Etosha sono state bellissime e nella pozza del Okaukuejo Lodge sembra che abbiano aperto l'Arca di Noè. Grazie ancora a Gabriella di Prato e ad Agostinella in Namibia. Stiamo già pensando di andare sempre con Xenia in Sud Africa la prossima estate! Speriamo di riuscirci, genitori anziani permettendo.

Francesca Zavattoni (email omessa su richiesta)
Agosto 2006
Un breve riepilogo del nostro viaggio in Namibia, dal 4 al 21 agosto 2006...semplicemente splendido! I colori della Namibia sono qualcosa di indescrivibile...bisogna andarci! Con un solo sguardo si possono vedere tutti i colori dell'arcobaleno! E poi il cielo, azzurro e senza mai una nuvola! Non ci si stancherebbe mai di guardarlo! Devo ringraziare la Xenia di Prato, sempre molto gentile e professionale con noi e ha fatto di tutto per accontentarci (e devo dire che ci è riuscita pienamente!). Anche Antonella, la sua corrispondente in Namibia, puntualissima all'appuntamento, ci ha dato molti consigli utili per il viaggio e il suo motto era "andate piano!" (e noi abbiamo cercato di rispettarlo, infatti non abbiamo avuto assolutamente problemi con l'auto e, strano ma vero, non abbiamo MAI forato!). La nostra auto era un VW Kombi, che è andato benissimo pur non essendo un 4x4: era spaziosissimo e comodo. Per quanto riguarda i Lodge, qualche nostra impressione: - Auas e Anib Lodge: carini e in una ambientazione particolare! - Wolwedans Dune Camp: meraviglioso...un angolo di tranquillita' con dei panorami mozzafiato ... non si puo' non andarci! - Sossusvlei Lodge: ottima la cena a buffet, anche se forse un po' troppo turistico, come il Twyfelfontain - Pension Rapmund (Swakopmund): comodissima e in centro! - Ondundu: camere stupende e gigantesche e ottima cucina; - Kavita Lion Lodge: molto carino e interessante per il progetto sui leoni che sta portando avanti Tammy, la proprietaria (consiglierei anche una sosta ad Okonjima per l'analogo progetto sui ghepardi e leopardi) - Parco Etosha: Okaukuejo e' il campo piu' attrezzato, avevamo due bungalows da 4 letti ciascuno: dignitosi, in buone condizioni, nulla da dire...La pozza d'acqua e' la piu' bella e alla sera abbiamo visto elefanti e rinoceronti. Il campo di Halali è il piu' piccolo ed anche il meno curato. Namutoni è una via di mezzo...carina l'area pic nic e il fortino! Vale comunque la pena dormire nel parco, almeno per un paio di notti, ma forse la terza conviene passarla in un lodge all'esterno... - Waterberg (Bernabe de la bat): carino, ma consiglio di prenotare da subito anche il tour nel parco, perche' la jeep che usano ha solo 10 posti! E li' o si va sull'altopiano in jeep o non si fa nient'altro, a parte qualche passeggiata (ma senza poter vedere gli animali!). - Pension Moni (Windhoek): un tocco di Europa in Namibia! L'unico posto con la TV! Ci siamo sentiti come a casa (e purtroppo era l'ultimo giorno!) Consiglio anche il tour in mongolfiera sulle dune di Sossusuvlei, prenotandolo con qualche giorno di anticipo! La sensazione di essere sospesi in aria senza sentire il rombo di un motore e' qualcosa di magnifico!

Giusy sseccare@tin.it
Agosto 2006
Comunque volevo solo dirvi che è andato tutto ok a parte il malinteso per le ruote bucate! e la conferma del volo che non si riusciva a trovare tutto il resto è stato un bellissimo viaggio, luoghi, colori, persone, profumi, animali .. tutto veramente bello. Ci siamo trovate molto bene anche in tutti i lodge dove siamo state.... forse l'escursione un po' meno bella è stata quella che abbiamo fatto al waterberg plateau (forse perchè mi aspettavo di vedere il ghepardo o il leopardo e non li ho visti. Molto emozionante la strada che abbiamo fatto da Twyfelfontein a Opuwo ... forse perchè ci siamo fermate più volte con tutti i bambini che incontravamo... e per finire quasi arrivate ad Opuwo abbiamo bucato a distanza di due ore.... Molto bello il Kavita Lodge e il giro che abbiamo fatto con la jeep per vedere il leoni ... e per di più il ruggito sentito alle 4 del mattino ... non male. Bellissimo anche il tramonto nel deserto del Kalahari. A Okahandja poi abbiamo trovato la festa degli Erero ... simpaticissima ... anche se eravamo le uniche bianche con macchina fotografica ... ci hanno scrutato un pochino e poi ci venivano a salutare o a chiedere fotografie .... a saperlo avrei potuto portare una polaroid per poi lasciar loro le foto visto che ci tenevano ...... e poi abbaimo indicato il posto della festa anche degli altri ragazzi italiani che abbiamo conosciuto lungo il percorso e che spesso rincontravamo. Insomma un bellissimo viaggio!!! Grazie per tutto il supporto e i consigli che ci avete dato.

Flavia flavia_1973@hotmail.com
Agosto 2006
Il viaggio in Namibia è andato molto bene. Con i voli tutto a posto, nessun ritardo. Con la macchina (VW Chico) ci siamo trovati bene, non ha mai dato problemi e fortunatamente non abbiamo nemmeno mai bucato (siamo stati molti attenti e andavamo piano). L'Etosha Park è sicuramente l'attrazione principale, pieno di animali e facile da girare e poi i camp statali non sono così spartani come molti italiani lamentano. Il Waterberg Plateau, anche se gli animali si vedono raramente, è comunque una tappa da non perdere per la bellezza paesaggistica e la particolarità del luogo. Tra le sistemazioni è stata molto carina e suggestiva la tenda del Camp Xaragu, camp pieno di atmosfera nel meraviglioso Damaraland, è molto bella l'area del lapa ove si cena tutti insieme. A voler proprio essere critici l'unico appunto lo si può fare alla Budget, che all'aeroporto ci ha fatto aspettare parecchio tempo per la riconsegna e il pagamento, nonostante fossimo arrivati tra i primi. Cogliamo l'occasione per ringraziare Gabriella e la Xenia Viaggi per l'organizzazione e per gli utili consigli.

Daniela e Federico danielacriscione@libero.it
Agosto 2006
Siamo Daniela e Federico, quest'estate (2006) abbiamo fatto il tour della Namibia, essendo allergici ai viaggi pre-confezionati, dallo scorso inverno eravamo alla ricerca di un Agenzia disposta ad ascoltarci e a personalizzare un viaggio che fosse il "nostro viaggio". Quasi casualmente siamo entrati in contatto con la Xenia Viaggi nella persona di Gabriella, ci è sembrata gentile ma cosa più importante professionale e conoscitrice dell' argomento, in poche parole in cambio di un giusto prezzo abbiamo trovato il "nostro viaggio". Avendo coinvolto due amici in quest'avventura, speravamo che tutto filasse liscio,ed effettivamente il meccanismo ha funzionato senza inconvenienti permettendoci di vivere una bellissima emozione. Non racconteremo quanto è bella la Namibia lo scoprirete da Voi, noi per il prossimo viaggio ci affideremo ancora a Gabriella.

Daniele Giannini daniele.giannini@archongroup.com
Settembre 2006:
11 giorni e 4.200 km a zonzo per la Namibia. Tante, tante foto per capire che non ti sei portato a casa nulla. E forse è bene così. Che stia tutto dove sta, a te rimane la fortuna di sapere che c'è. Ed è già tanto. Siamo tornati con una strana inquietudine addosso. Che non se ne va. Al di la delle sensazioni, personali (ma fino a un certo punto, credo), Xenia ha pensato a tutto il resto contribuendo a far si che è stato e rimarrà un viaggio indimenticabile. Dai primi contatti, con i suoi preziosi consigli, è stato un continuo confronto per la migliore pianificazione del viaggio. Un eccellente e intelligente modo di allestire un sito sul quale già ti senti in macchina a programmare le tappe dei grandissimi e gentilissimi professionisti, giudizio assolutamente da estendere alla loro corrispondente in Namibia. Per quanto riguarda le strutture che dire, dal sito è facile evincere che ce ne è davvero per tutti i gusti. Sicuramente il campo tendato è un'esperienza (ci sentiamo di consigliare l'Onguma, porta dell'Etosha), ma anche i campi governativi hanno il loro sicuro fascino, oltrechè un comfort più che discreto. Per quanto riguarda le strade è opportuno attenersi ai consigli della Xenia in materia di doppia ruota di scorta e assicurazioni varie, ma solo per stare più tranquilli considerando il gran numero di sterrati che con qualche accortezza non rappresentano comunque un'insidia. L'ultima cosa. Su una guida della Xenia, se non ricordo male, c'è scritta una frase che suona più o meno così: in Namibia l'unica cosa che dovete portare è il tempo. Ed è vero. Pur avendo visto l'alba tutti i giorni ti rimane un senso di incompiuto. Perchè non vorresti mai dire basta...o più semplicemente perchè dobbiamo imparare ad apprezzarlo il tempo. La Namibia ti insegna anche questo... Buon viaggio a tutti...

Alberto Ovi alberto.ovi@comune.mantova.it
Agosto 2006
Grazie alla cortese efficienza di Gabriella (Xenia-Italia) e alla puntuale precisione di Antonella (a Windhoek), il nostro viaggio namibiano è filato liscio come l'olio. Con noi nostro figlio Nathan (10 anni) affrontava il suo primo vero viaggio e la Namibia si è rivelata un ottimo posto a misura di bambino: quad, piscine, passeggiate a piedi e a cavallo, animali, sicurezza e confort. Tutto è stato impeccabile. La Namibia è un paese eccezionale, la sua gente i paesaggi e gli animali rimangono a lungo negli occhi e nel cuore. Una semplice macchina 2x4 basta e avanza per passare 15-20 giorni nei posti più diversi del paese. I lodge, gli alberghi e i campi sono tutti puliti e confortevoli; la cucina abbondante e gustosa. Qualsiasi posto merita una sosta (almeno 4 giorni ad Etosha), ma ci sentiamo di consigliare di includere pernottamenti nel Parco di Hardap Dam e a Xaragu Camp (nel Damaraland). Il primo è un parco relativamente piccolo, senza felini ma che ha lo stupefacente vantaggio di non avere turisti (il 10 agosto eravamo gli unici in tutto il parco!); Xaragu Camp, pur avendo una sistemazione in apparenza spartana (tende, no luce), è di una suggestione infinita e meriterebbe una sosta di almeno due notti. Il clima di agosto è perfetto: assolato durante il dì e fresco la notte (freddo se si dorme in tenda). In conclusione: tutto il nostro viaggio meriterebbe di essere rifatto, incluso l’indispensabile appoggio di Xenia ed escluso il pranzo con carne di coccodrillo (Otjiwarongo), troppo grassa (a meno che non si apprezzi l’anguilla). Un saluto da Alberto, Silvia e Nathan

Carlo, Laura e Zeno Russo carlozl@tin.it
Agosto 2006
Siamo appena tornati da un viaggio di due settimane in Namibia , e voglio ringraziare la Xenia Viaggi, che ha reso possibile questo viaggio prenotato inizialmente per il 12 Giugno, ma che ho dovuto spostare di un mese, all’ultimo momento, per motivi di salute. La Namibia è bellissima, proprio come me l’ero immaginata. L’assistenza del corrispondente italiano perfetta,( grazie anche ad Antonella). Per quanto riguarda gli alberghi : 10 e lode al SEA BREEZE di Swakopmund ( un saluto a Giancarlo), 10 allo STEINER HOTEL di Windohek., 8 al BERNABE DE LA BAT e al GOWATI LODGE- anche le sistemazioni nel parco Etosha , seppure spartane meritano, la sufficienza . E’ un viaggio che consiglio a tutti quelli che amano l’Africa e l’avventura , senza troppi rischi. Un saluto da Carlo, Laura e Zeno Russo.

Sonia Banfi so.la@libero.it
Agosto 2005
Buongiorno, purtroppo siamo già tornati. Il viaggio è andato benissimo, la macchina è stato uno spettacolo il viaggio è stato strepitoso, se proprio dobbiamo trovare il pelo nell'uovo nel parco di Etosha era meglio pernottare 1 sola notte al Okaukuejo (troppo turistico) e 1 al Namutoni, l'Halali ci è piaciuto molto, come anche gli altri alberghi. Devo dire che ci siamo trovati veramente bene e sicuramente ci risentiamo, perchè abbiamo intenzione di tornare nel sud Africa

Ludovico Reverberi ludovicore@tiscali.it
Agosto 2005
Spett. Xenia, come ho avuto modo di dire anche ai vs collaboratori in Namibia, il nostro viaggio è andato benissimo. Il clima è sempre stato buono, tranne un temporale nella prima serata ad Opuwo. Le strade - tranne alcuni km nella tappa che ci ha portato ad Opuwo, ed una deviazione non segnalata correttamente per il Fish River -erano in buono stato, ma il 4x4 ha comunque fatto comodo, nonostante la prima impressione sia stata quella di trovarsi davanti ad un enorme carcassone, e desse sempre l'impressione di una tenuta di strada non sempre impeccabile. Il risultato finale però è stato quello di non averci mai abbandonato. Il paese è davvero incantevole e sicuramente se capitali e tempo fossero stati a dispozione sarebbe stato opportuno avere qualche giorno in più a disposizione. Nonostante le piogge abbiamo comunque avuto modo di vedere molti animali, leoni e rinoceronti compresi, ed il paesaggio verde ci ha fatto vedere una Namibia un po' diversa da quello che ci si poteva aspettare. Le sistemazioni sono state ottime quelle private, e comunque dignitose quelle statali. In conclusione non posso che ringraziare lei ed i suoi collaboratori per il servizio che ci avete fornito, sia in Italia che in Namibia.

Tosca e Emilio Cipolla emiliocipolla@libero.it
Agosto 2005
Gentile Xenia Viaggi, Inviamo la presente per ringraziarvi della perfetta organizzazione del viaggio e per confermarvi quanto siano straordinari i posti visitati.
Sono certo che continueremo a servirci di Voi. Grazie Tosca ed Emilio Cipolla

Luca Geronimi lgeronimi@mwizard.net
Namibia - Mozambico 2005
Il viaggio tanto atteso ha avuto momenti di difficoltà iniziali: lo sciopero della South Africa Airlines che ha lasciato a terra quasi 7000 persone. Un ringraziamento all'Etosha.it che si è prodigata in tutte le maniere per farci arrivare a destinazione in tempo utile e... ci è riuscita! L'accoglienza in Namibia perfetta, la corrispondente in loco ci ha fornito l'intero percorso dettagliato, con tanto di tappe e luoghi da visitare, numerosi e preziosi consigli per il viaggio, e ci ha accompagnato al ritiro dell'auto. Abbiamo preso una Toyota Condor, con la quale non abbiamo mai bucato, ma il consiglio per un viaggio ancora piu' sicuro è l'utilizzo di una 4x4. Il tour della Namibia è durato c/a 12 giorni, prima tappa Soussusvlei, dune rosse immense,uno spettacolo per le sensazioni provate e per il paesaggio (il Soussusvlei Lodge è particolarmente suggestivo e la cena con grigliata personalizzata è una chicca).Proseguito per Swakopmund e Walvis Bay, da non perdere le Quad Bikes sulle dune con il mare come sfondo ed una bella gita in catamarano, con vista di delfini, balene ed otarie in quantità.L'Etosha park, con le sue pozze ricche di animali, è uno spettacolo per gli amanti della fotografia. Un'emozione da raccontare è stato l'incontro con sette tra leoni e leonesse, ad appena 4/5 metri dalla nostra auto...oltre che elefanti, giraffe, rinoceronti, iene, sciacalli, antilopi, zebre etc.etc. Tornando verso Windhoek consiglio assolutamente di fare un paio di notti all'Okonjima. Lodge favoloso immerso nella savana a 1600 mt, con safari guidato per l'incontro con Leopardi e Ghepardi, un piccolo paradiso immerso nel nulla. In Namibia il ritmo è scandito dal sole, ci si alza piacevolmente all'alba, e la sera si va a dormire pregustando le tappe del giorno successivo. Mozambico, Matemo island: isola stupenda per relax e privacy, camere molto curate, mare stupendo, ideale per qualche giorno di assoluto riposo in un resort molto accogliente. E' sicuramentee un viaggio da consigliare, un'esperienza difficilmente raccontabile se non si vive in prima persona, ed un ricordo indelebile. Il mal d'Africa comincia da qui...

Laura Antonelli antonelli.laura@libero.it
Giugno-luglio 2005

Siamo appena rientrati da un tour classico della Namibia; durata: dal 25/06/05 al 08/07/05. Dal momento che si trattava della ns prima esperienza d'Africa e che partivamo solo in due, ci siamo appoggiati al sito e ai consigli di etosha.it per le prenotazioni dei voli, dei pernotammenti e per il noleggio dell'auto: ci siamo trovati molto bene, il Sig. Martini ha portato con me una pazienza infinita, i documenti di viaggio ci sono stati inviati a casa e, all'arrivo, un corrispondente italiano ci accoglie all'aeroporto…meglio di così! Abbiamo volato con la SSA: a dispetto di quanto letto e sentito, abbiamo trovato aerei nuovi, buon servizio a bordo ed i bagagli sono arrivati a destinazione senza alcun ritardo. All'arrivo a Windhoek ci ha accolto una referente italiana della Xenia (v. sito www.etosha.it), la quale ci ha consegnato tutti i voucher ed una dettagliata mappa di tutti i ns spostamenti; ci ha assistito nel ritiro del noleggio dell'auto (una modestissima Toyota Tazz...l'equivalente di una ns Polo: data la stagione secca, per spendere meno, abbiamo optato per un auto non 4x4, con 2 ruote di scorta; non abbiamo mai bucato, le strade sono per lo più sterrate ma ben battute...ci vuole solo un po' di calma e pazienza nell'affrontarle, ma tutto sommato è fattibile!!!)...........Di questa "Nostra" Africa ci portiamo a casa cieli di stelle infiniti, tramonti silenti e profumati, il saluto degli abitanti ad ogni incrocio, paesaggi dai colori cangianti, montagne incantate, canyon mozzafiato, silenzi dorati, l'emozione di una passeggiata nella savana e l'incontro con giraffe, zebre, elefanti e leoni...che ci hanno accolto nella loro casa. La "Nostra" Africa incontrata in Namibia è stata quasi una lezione di vita...ed in 2, pur su una modestissima Tazz...ina, è fattibile e piacevolmente avventurosa. Buon viaggio a chi visiterà questo mondo prima del mondo!!!

Iosetta Biggio iosettabiggio@fastwebnet.it
Agosto 2005
Mio marito ed io sognavamo questo viaggio da quasi vent'anni. Siamo riusciti ad andare in Sud Africa e in Namibia quest'anno ed è stato esattamente come ce lo aspettavamo. Un paese sconfinato, meraviglioso che nonostante la sua storia drammatica mi ha trasmesso una grande speranza e la certezza che tutto sia ancora possibile. Per non parlare delle bellezze inesauribili e sempre diverse che ti lasciano senza fiato ogni giorno. E' certamente un paese dove torneremo anche perchè è comodissimo da raggiungere e da girare. Ma per questo dobbiamo molto alla grande competenza degli amici della Xenia che grazie alla loro capillare conoscenza del paese ci hanno guidato nella scelta dell'itinerario in modo da utilizzare al meglio il tempo a disposizione. Abbiamo trovato l'organizzazione ottima e molto attendibile sotto tutti gli aspetti, per non parlare della pazienza e disponibilità che sono state impareggiabili. Un grazie speciale a Mario Martini che ha grandemente contribuito a legarci a questo paese e a rendere il nostro viaggio indimenticabile.

Dario Milanese milanesedario@libero.it
Agosto 2004
Nello scorso agosto abbia
mo effettuato un viaggio in namibia di circa 15 giorni, abbiamo percorso il paese dal Fish River Canyon fino a Etosha, credo sia inutile dilungarsi sulle bellezze del paese, preferisco sottolineare la formula da noi adottata. Eravamo sei persone e ci siamo spostati autonomamente con un pulmino, la Xenia aveva prenotato per noi voli, auto e pernottamenti, i loro consigli sono stati preziosi per definire le tappe del viaggio pur lasciandoci una ampia libertà nel programmare itinerari e visite, esemplare la cortesia e correttezza del Sig. Martini e del Suo corrispondente il loco, pur avendo un recapito cellulare telefonico (parlante italiano) per le situazioni di emergenza non abbiamo mai dovuto usarlo, ma il fatto di averlo, ha costituito per noi motivo di tranquillità, quanto previsto dal programma concordato è stato assolutamente rispettato, e spesso abbiamo avuto piacevoli sorprese nel trovare situazioni migliori rispetto alle nostre aspettative, auguro a tutti un buon viaggio certo di affidarvi a persone competenti e serie.

Riccardo Lentini areatecnica@porto.catania.it
Settembre 2004
Siamo partiti in quattro amici, due ragazzi e due ragazze, alla volta della Namibia trascorrendo quasi tre settimane del mese di settembre 2004 semplicemente perfette. Oltre avere visitato i quattro posti più famosi di questo stato: il Parco Etosha, il Damaraland, Sussousvlei e la Skeleton Coast, abbiamo voluto aggiungere due mete forse un po’ meno turistiche ma che, forse per questo, rimangono il ricordo più emozionante del nostro viaggio: Epupa Falls e il remoto Kaudum Park al confine con il Botswana. In verità era la prima volta che prenotavo tutto via internet e la preoccupazione non mi è mancata, soprattutto avendo la responsabilità di altre persone con me, ma alla fine tutto si è rivelato oltre le nostre aspettative (senza considerare che abbiamo risparmiato più di € 500 a persona). Arrampicarsi sulle dune del deserto rosso, visitare le città di Swakopmund e di Windhoek, correre in quad nel deserto del Namib, rimirare la distesa salata dell’Etosha Pan, passeggiare nel Waterberg Plateau Park, viaggiare su strade sterrate (peraltro ben tenute) in mezzo a distese sconfinate e quasi completamente disabitate è stato semplicemente meraviglioso. Ma se avrete occasione di visitare la Namibia non perdete l’occasione di raggiungere a nord le Epupa Falls al confine con l’Angola, dormirete in magnifiche tende (Epupa Camp), confortevoli e curate, cullati dal rumore della corrente del fiume che scorre a pochi metri da voi, mangerete divinamente e troverete una eccellente e gentilissima organizzazione. Altra tappa obbligatoria è il Kaudum Park dove, accompagnati da guide inappuntabili, avvicinerete i veri animali africani (leoni, leopardi, antilopi), mangerete cucina bushimana e dormirete in tenda a contatto strettissimo con la natura. Il paese è tranquillo e se saprete organizzarvi bene le tappe (fatevi consigliare da Mario Martini che in questo è stato con noi ineccepibile e soprattutto paziente) vivrete emozioni indimenticabili in un paese dove avrete la costante sensazione di essere ospiti della vera padrona di casa, “la natura”. I miei consigli sono: 1) Prenotate una auto 4 x 4 (non necessariamente fuoristrada), altrimenti non potrete visitare Epupa e Kaudum. Sarete in ogni caso più tranquilli anche in altri posti. 2) Affittate anche una ruota di scorta aggiuntiva. 3) Se rovinate una delle ruote compratene una nuova a Windhoek (circa 860 dollari namibiani). Ricordate, i gommisti sono aperti fino al Sabato alle 12:30. 4) Per chi è amante del pesce la cosa migliore è dedicarsi alla carne, tranne se avete occasione di mangiare sogliole o aragoste (non le fate friggere con il burro). 5) Seguite le indicazioni della Xenia per quanto riguarda le prenotazioni, tutti i posti che ci hanno consigliato non ci hanno mai deluso. 6) Cercate di non guidare dopo il tramonto, ma piuttosto alzatevi di buon ora al mattino, si vedono le cose migliori.

Rosa Mangerini rosamanu@libero.it
Agosto 2004
Abbiamo visitato la Namibia nell’agosto 2004, per un periodo di 2 settimane (4 adulti con auto 2x4 ). Il nostro itinerario , ha compreso la capitale Windhoek, il Namib Naukluft Park con Sesriem e Sossusvlei, la costa atlantica con Swakopmund e Cape Cross, il Damaraland e l’Etosha National Park (ove abbiamo pernottato in ciascuno dei 3 rest camps; soluzione, questa, vivamente consigliata). L’intero paese e’ incantevole e sorprende per gli spazi, i silenzi e i ritmi vitali, completamente estranei alle umane attività. Ci e’ anche sembrato relativamente sicuro in quanto i conflitti sociali, comprensibile retaggio del colonialismo tedesco e dell’ingerenza della politica segregazionista sudafricana, appaiono abbastanza risolti (o sopiti?), anche se le attività economiche sono per la maggior parte ancora nelle mani dei bianchi. Lo standard di pulizia ed igiene nelle strutture e nei siti di interesse turistico e’ conforme a quello europeo. Nonostante il fatto che la maggior parte delle strade sia sterrata (ma in buone condizioni), viaggiare in auto e’ relativamente sicuro, se si rispettano alcune semplici precauzioni : tenere rigorosamente la sinistra (nelle strade non asfaltate si tende a spostarsi verso il centro della carreggiata), non superare i 70/80 Km orari, non viaggiare prima dell’alba o dopo il tramonto, noleggiare un auto in buone condizioni, affittare una ruota di scorta aggiuntiva e fare rifornimento ogni volta che ce n’e’ la possibilità. L’organizzazione offerta da Xenia è stata impeccabile in termini di efficienza, puntualità e cortesia e le strutture recettive proposte si sono rivelate di ottimo livello. Insomma il viaggio e’ stato meraviglioso, ben al di sopra delle nostre aspettative. L’unico rammarico e’ stato quello di non poter disporre di piu’ tempo per visitare il nord del paese (Epupa Falls, Caprivi).

Silvia Gramolini maxim.silvia@tiscalinet.it
Agosto 2004
Il nostro viaggio in Namibia nell'agosto 2004 ha seguito questo itinerario: Windhoek – Keetmanshop – Fish River Canyon – Luderitz – Soussusvlei (Deserto) – Swakopmund – Skeleton Coast - Damaraland – Etosha Park – Windhoek. 15 giorni entusiasmanti in un paese di spazi sconfinati, dove la natura ancora prevale sull'uomo. Dato che la Namibia lo permette abbiamo optato per un viaggio semi fai da te, ovvero niente tour di gruppo, ma ci siamo appoggiati per l'organizzazione alla Xenia. Abbiamo costruito il nostro viaggio e loro ci hanno prenotato i voli, l’automobile e gli hotel lungo il percorso. Ci siamo trovati davvero molto bene, un servizio professionale e cortese, i biglietti aerei ed i voucher ci sono arrivati direttamente a casa con il corriere e all’aeroporto abbiamo fatto 1 ora circa di briefing con il corrispondente che ci ha spiegato tante cose sul percorso che noi avevamo scelto di fare e ci ha lasciato molto materiale utile. Inoltre avevamo un cellulare da chiamare per qualsiasi emergenza 24 ore su 24. Buon viaggio a tutti